Focus LBA: Willis e Moore beffano l'Olimpia Milano

L'Estra Pistoia espugna il Mediolanum Forum per la prima volta nella sua storia e lo fa con Willis e Moore protagonisti. In casa Milano non basta Shields.
27.11.2023 10:04 di Lorenzo Lubrano   vedi letture
Fonte: Foto di Savino Paolella
Focus LBA: Willis e Moore beffano l'Olimpia Milano

Nel nono turno del campionato di LBA UnipolSai, l’Estra Pistoia passa sul parquet del Mediolanum Forum battendo l’EA7 Olimpia Milano. Ai milanesi non basta un’altra grande prova di Shavon Shields, mentre in casa Pistoia protagonisti indiscussi Payton Terrell Willis e Charlie Edward Moore. Per i toscani si tratta della prima vittoria al Forum nella loro storia.

Pistoia guidata da Willis e Moore - Nel successo ottenuto contro i campioni d’Italia, i grandi interpreti in casa Estra Pistoia sono appunto Willis e Moore. Il nativo di Fayetteville è il miglior realizzatore con 31 punti con il 62.5 da 2, 46.2 da 3, 100% dalla lunetta, 7 rimbalzi e 34 di valutazione. Nel primo tempo è colui che tiene “viva” la sua squadra mettendosi in proprio con un paio di canestri dalla lunga distanza e nel secondo tempo si unisce alla fiammata di Moore. Infatti, il play/guardia con la maglia numero otto dopo aver chiuso i primi 20’ con soli 4 punti, nella seconda parte si traveste da supereroe e mette nel sacco ben 24 punti diventando così insieme al suo compagno di squadra Willis, la principale bocca di fuoco.

Il solito Shields - Il giocatore danese è indubbiamente fondamentale all’interno dell’Olimpia Milano di coach Ettore Messina e non avevamo bisogno di scoprirlo ieri perchè in questa prima parte di stagione si è quasi sempre rivelato protagonista. Il numero 31 biancorosso ha preso in mano la propria squadra sia a fine primo tempo, con un paio di giocate davvero spettacolari e poi ha fatto lo stesso nel momento di difficoltà della sua squadra, ma questa volta non basta. Al 40’, i punti segnati saranno 26 con 4/7 da 2, 6/9 da 3 e 22 di valutazione.

Il secondo tempo dei toscani - Dopo un primo tempo concluso sul punteggio di 53-39 in favore della compagine meneghina, nei restanti 20’ è stata tutta un’altra partita. L’Olimpia Milano sembrava in controllo dell’inerzia della gara, con Pistoia che con l’infortunio di Jordon Varnado si era un po’ smarrita. Ed ecco che al rientro dagli spogliatoi, gli ospiti ci hanno creduto ed hanno piazzato un parziale di 10-29, chiudendo al 30’ sul 63-68. Nella quarta frazione, Pistoia ha toccato anche il +9, ma Milano con Shields ha impattato sul 74-74. Nel finale, però ad essere più lucidi sono stati i ragazzi di coach Nicola Brienza che hanno concesso nel secondo tempo solo 28 punti ai padroni di casa.