Lega A - Brescia, la testa è già a Trieste: “Ci aspetta un’altra battaglia”

17.10.2019 18:20 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Lega A - Brescia, la testa è già a Trieste: “Ci aspetta un’altra battaglia”

Neanche il tempo di festeggiare la vittoria ottenuta in EuroCup con il Cedevita Olimpija Ljubljana ed ecco che per la Germani Basket Brescia è già tempo di concentrarsi sul prossimo impegno di campionato, che di fatto è già alle porte. La Leonessa, infatti, giocherà sabato sera (ore 20.30) sul campo della Pallacanestro Trieste in uno degli anticipi del quinto turno di Serie A.

La gara dell’Allianz Dome è stata presentata nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta presso la sede di Pesci Attrezzature Srl, Official Sponsor di Basket Brescia Leonessa. Il compito di raccontare lo stato d’animo con cui la Leonessa arriva al prossimo impegno di campionato è spettato al GM Sandro Santoro e agli atleti Tyler Cain e Tommaso Laquintana.

“Il nostro inizio di stagione è stato molto positivo, ma siamo consapevoli di doverci preparare anche ai momenti di difficoltà, che sono sempre dietro l’angolo – spiega Sandro Santoro, direttore generale di Basket Brescia -. A Trieste ci aspetta una battaglia, contro una squadra rognosa: sarà un bel test, per affrontarlo al meglio cercheremo di raccogliere le energie che abbiamo e trasformarle in qualcosa di positivo. Ci sarà da faticare, ma i ragazzi si stanno abituando ad affrontare il doppio impegno calibrando le forze tanto in campo quanto nei momenti di riposo, che sono altrettanto importanti: credo sia questo sia uno dei segreti del buon approccio alla stagione che abbiamo avuto finora”.

“Il match di EuroCup ha dimostrato che siamo una squadra di carattere, soprattutto con la difesa aggressiva che abbiamo messo in campo nel secondo tempo – afferma Tyler Cain, pivot statunitense della Leonessa -. Durante l’intervallo della partita, quando eravamo negli spogliatoi, ci siamo resi conto che stavamo giocando in maniera non sufficiente e che nel secondo tempo avremmo dovuto mostrare una difesa più forte, certamente più fisica, combinandola anche a una maggiore pazienza in attacco. In vista di Trieste cercheremo di sfruttare questi giorni per prepararci al meglio, cercando anche di sistemare gli errori visti in campo mercoledì sera”.

“A Brescia mi trovo molto bene, sia con l’allenatore che con la squadra – conclude Cain, sollecitato sull’inizio della sua esperienza all’ombra del Cidneo -. Mi trovo molto bene anche con Luca Vitali, che è uno dei giocatori più forti a livello nazionale: è un vero piacere giocare con lui. Dopo i primi due mesi trascorsi insieme, posso affermare che come gruppo stiamo continuando a crescere e imparare l’uno dall’altro: spero che anche il mio percorso di crescita individuale migliorerà con il passare del tempo”.

“Sicuramente la partita contro Ljubljana non è stata facile, ma averla portata a casa ci dà tanta fiducia e voglia di proseguire di questo passo – le parole di Tommaso Laquintana, play della Germani -. Nella seconda parte di gara siamo rientrati in campo con le facce giuste, soprattutto in difesa, e l’abbiamo portata a casa. Vincere a Trieste ci darebbe tanta continuità: già da oggi ascolteremo i consigli del nostro staff per cercare di fare nostra anche questa la partita”.

“Sono molto soddisfatto dell’inizio di stagione – conclude il playmaker pugliese -. Ho avuto la fortuna di essere allenato da Vincenzo Esposito già ai tempi di Pistoia e ritrovarlo a Brescia è stato bellissimo. Per farsi trovare pronti conta dare sempre il massimo, indipendentemente dal minutaggio: questa è una cosa che cercherò sempre di fare per portare la squadra alla vittoria. La Nazionale? La notizia di una possibile chiamata in azzurro mi ha fatto molto piacere, perché sarebbe il coronamento di un sogno. Non nascondo che è uno dei miei obiettivi, pur sapendo che è molto difficile perché ci sono tanti ragazzi in circolazione che la meritano. Resta uno dei miei traguardi: l’importante è rimanere con i piedi per terra”.