Rieti ingaggia Salvatore Genovese

21.11.2011 16:45 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1125 volte
Fonte: Ufficio stampa Sebastiani Rieti basket
Rieti ingaggia Salvatore Genovese

La Società annuncia l'ingaggio di Salvatore "Totò" Genovese, ala di 1,98, classe 1987.

Esordiente nel 2003 in Serie A con Messina, si trasferisce poi a Varese, sempre nella massima serie, prima di passare, nella stessa città, al Bosto che disputa il campionato di C1 per poi tornare nella più gloriosa compagine cittadina. Vince per due anni consecutivi il titolo di miglior realizzatore nel campionato U20 lombardo e si trasferisce alla Robur et Fides Varese. Ancora un ritorno alla casa madre e quindi il trasferimento alla Fortitudo Bologna con la quale realizza nel 2009-2010 la tripletta Summer Cup, Coppa Italia e Campionato Dilettanti. La stagione successiva è alla Virtus Molfetta, successive esperienze lo portano a Cremona e lo riportano a Varese. Fra le sue caratteristiche riconosciute c'è il tiro dalla distanza.

Che cosa rappresenta l'ingaggio di Genovese da parte della Sebastiani? In prima battuta l'allungamento delle rotazioni senior, pericolosamente accorciate dall'infortunio di Sottana e dalla squalifica di Bagnoli. Poi l'inserimento di un elemento diverso da tutti quelli finora a disposizione di coach Avenia, perché la scelta non è caduta su un playmaker - scelta peraltro solo rinviata - ma su un un'ala forte dal perimetro, un giocatore giovane ma già esperto che ha nel tiro la sua principale arma. Chiaro l'intento, irrobustire il settore esterni con un elemento pericolosissimo lontano dall'area colorata: per aprire di più e meglio le difese. Poi, "Totò" ha altre qualità bene espresse negli anni delle militanze a Varese e sponda Fortitudo; però il suo ingaggio va visto prevalentemente in un'ottica offensiva e come sostituto ( non uguale né simile, ma da compiti specifici omogenei) di Luca Sottana.

E la campagna di rafforzamento/adeguamento amarantoceleste non è finita qui