Snaidero: Gerald Lee va a rinforzare il reparto lunghi

06.09.2010 10:42 di Roberto Bernardini  articolo letto 1243 volte
Fonte: Messaggero Veneto
Gerald Lee
Gerald Lee

L’Usa-finlandese Lee rinforza la Snaidero È un 2,08 nazionale finnico dell’87 che ha giocato contro l’Italia nelle qualificazioni europee in agosto

Gerald Lee, 2,08 americano-finlandese dell’87, rinforzerà la rosa della Snaidero per la Legadue 2010 -2011. L’annuncio è imminente e arriva subito dopo il Lignanobasket - memorial Alfiero Bettarini, in cui coach Gigi Garelli ha visto passi avanti della squadra arancione tra prima e seconda serata, nella quale Udine per la prima volta era al completo, contro Ferrara e Veroli avversarie di categoria.

Kotti. L’annuncio che Gerald Raymond Lee, nato il 23 novembre 1987 a Uusikaupunki in Finlandia da papà americano, è della Snaidero seguirà la conferma ufficiale che un altro nazionale finnico ritorna, in questo caso, in Italia. Ieri, infatti, la Naturhouse Ferrara, vincitrice del Lignanobasket 2010, ha raggiunto un accordo annuale con Tuukka Kotti, nato a Forssa il 18 marzo 1981. Kotti, ala-pivot di 2,05 per 100 chili, ha disputato due stagioni in Legadue a Castelletto Ticino dal 2005 al 2007 e una a Rieti in serie A 2007 - 2008.
Finlandia. Lee, assieme a Kotti, ha partecipato alle qualificazioni di agosto scorso all’Europeo 2011 nello stesso girone A dell’Italia. Il 23 agosto scorso Gerald nell’83-85 con cui gli azzurri sono passati in Finlandia è partito in quintetto base in ala forte assieme a Tuukka stesso al play Teemu Ranniko, alla guardia - ala Shawn Huff e alla guardia tiratrice - ala piccola Antti Kanervo. Ci ha segnato 10 punti in 32 minuti e ha preso 2 rimbalzi, uno in attacco e l’altro in difesa. All’andata, l’8 agosto, nell’82-73 a Cagliari, era partito invece dalla panchina e in 25 minuti giocati aveva fatto 6 punti e catturato 3 rimbalzi, di cui 2 in attacco. Ha giocato tutte e 8 le gare di qualificazione. In 24,4 minuti di media ha segnato 10,5 punti a partita con il 41,8% nel tiro dal campo, senza tiri da tre, e l’82,4% ai liberi; ha preso 3,8 rimbalzi, 1,8 in attacco e 2 in difesa.
Lee. Gerald, nato in Finlandia, l’ha lasciata nel 2006 a 19 anni dopo avere giocato con l’Uu-Korihait per militare quattro anni nella Ncaa con Old Dominion university (Odu) fino a quest’anno, quando ha partecipato anche al Portsmouth invitational tournament pre-Nba Draft. Oltre che in Italia, la sua agenzia Wasserman Media di Dan Tobin, lo stava trattando anche nell’Acb spagnola e in Ucraina.
Garelli. Coach Gigi, dunque, avrà il comunitario sotto canestro che la Snaidero si era riservata d’ingaggiare. Intanto, l’allenatore dell’anno in Legadue 2009 - 2010 al Lignanobasket ha visto passi avanti in squadra tra una serata e l’altra: «Contro Veroli nel primo tempo siamo andati molto bene. Ci mancano ancora percentuali nel tiro da fuori, ma abbiamo avuto buona qualità di gioco. Abbiamo accusato un calo nella ripresa per stanchezza e, quindi, minore lucidità, ma per 25 minuti siamo andati bene. Manca un po’ di condizione per tenere il ritmo sui due lati del campo per 40 minuti. Nell’ultimo quarto abbiamo sbagliato scelte in attacco per la stanchezza taglia gambe. Bene in difesa, con qualche errore; nella ripresa Veroli ha fatto bei canestri con numeri individuali che sono nel suo carniere, ma abbiamo tenuto in modo discreto. Harrison ha giocato più del previsto per i falli di Prandin. Con il quintetto titolare nel primo tempo abbiamo avuto indicazioni positive, un passo avanti rispetto alla gara con Ferrara in cui abbiamo sofferto l’aggressività facendoci bloccare sin dal primo quarto».

Valerio Morelli