Federazione, ed elezione del Presidente: chiacchiere intorno ai misteri

Tornano gli amici di Pianetabasket, Eduardo e Francois che ragionano sugli aspetti più "curiosi" di questa campagna elettorale
25.11.2023 14:51 di Eduardo Lubrano Twitter:    vedi letture
Federazione, ed elezione del Presidente: chiacchiere intorno ai misteri

Eduardo: “ Allora cosa c’è questa volta di così importante per farmi scendere ancora a quest’ora al bar? Hanno già eletto il nuovo presidente della Fip?”

Francois:” Tranquillo e non fare della facile ironia, mi pare che l’altra volta ti ho dato del buon materiale per chiamare in causa il signor Petrucci o no? E poi o sai che le elezioni si terranno da settembre a fine dicembre del 2024…”

Eduardo: “Sì è vero l’altra volta non è stato male, comunque aggiorniamo la definizione perché signor lo dici a qualcun altro e non basta nemmeno più Presidente, diciamo…”

Francois :” Princeps Petrucci, Sanctae Italiana Federatia Dux, Revedendissum ac Eminentissum, Domine Johannes…che ne dici?”un pezzo della formula dell’annuncio del Papa è bello…”

Eduardo:” Sì, molto bello ma andiamo avanti. Di che vuoi parlarmi, che lui è il sole di tutte le palestre ed i campi da gioco di questo paese?”

Francois: ”Non solo! Anche dell’attribuzione degli incarichi, delle prebende e dei referenti. Anzi del referente. Che è lui e solo lui. Dunque. Salvatore Trainotti, strappato a Trento per farne il Direttore Generale della Federazione, alla simpatica cifra di 190 mila euro l’anno e che doveva seguire tutto il Settore Squadre Nazionali. Poi è stato dirottato al progetto Academy, in alcuni casi non è stato nemmeno convocato ai Consigli Federali perché lui deve riferire sempre e solo al Princeps…. “

Eduardo:” Beh questo in assoluto non mi scandalizza, certo bella cifra consistente che fa il paio con altre spese interessanti della Federazione ma insomma è un manager. Sugli spostamenti ho un pensiero, un sospetto che però adesso è solo una vaga idea, vai avanti.”

Francois:” C’è il Commisioner Arbitrale, invenzione sempre del Princeps Petrucci al quale riferisce e del quale segue gli indirizzi. I settori arbitrali regionali sono così sviliti e controllati. In alcune regioni i Cia Regionali hanno grandi problemi di gestione. Il Commisioner costa soltanto €150.000,00 l’anno oltre i rimborsi spese. Proseguo?

Eduardo:” Vai vai…”

Francois:” Le auto federali, come tutte le federazioni. Una di queste è ovviamente a disposizione del Presidente Federale il quale non ama guidare e poi, avere l’autista é uno”status simbol”. Dove trovarlo però? Eccolo - una gran brava persona bisogna sottolineare che non ha alcun torto - che da magazziniere diventa autista del Presidente. Però essere sempre a disposizione comporta degli oneri contrattuali per la federazione il che vuol dire un aumento di stipendio e del livello di mansione. Come hanno risolto?  L’autista è diventato Segretario Particolare del Presidente Federale con ufficio personale…sul sedile dell’auto del Presidente”.

Eduardo:” Non male questa, anche se immagino che in altre federazioni accadano cose simili. In fondo a modo loro sono dei piccoli Ministeri quindi figurati. Altro?”

Francois:” La settimana scorsa il Priceps è stato alle Nitto Atp Finals di Torino in compagnia della  Dr.ssa Barbara Briolini, commercialista pescarese già componente della Comtec Fip (importante commissione che verifica i requisiti economici delle società di Serie A). Oltre a questo incarico ha fatto parte della delegazione femminile che ha portato la Nazionale Femminile a giocare due incontri: Vigevano e Amburgo; le ragazze e la delegazione erano fisse a Milano. In quell’occasione ha avuto l’incarico di addetta alle “Relazioni Esterne e Rapporti Istituzionali “anche se il Capo Delegazione era il SG Fip nonché membro del Border di Fiba Europe, Maurizio Bertea e…”

Eduardo:”Alt! Fermati qui, questi pettegolezzi non mi riguardano e non voglio nemmeno sentirli!. Il Princeps si fa accompagnare da chi vuole lui ed a noi tanto deve bastare. Se uscirà altro allora ce ne occuperemo ma devono essere cose importanti. Piuttosto di quelle altre cose che ti ho chiesto?”

Francois “: Beh l’affair Lombardia sappiamo tutti come è andato per adesso. Lunedì 20 novembre il Princeps ha scritto una lettera al più grande Comitato Regionale nella quale chiedeva chiarimenti e se vi erano stati effetti sul medesimo comitato a proposito di un suo atto di sfiducia che in realtà era più un anatema verso il soggetto apicale, il presidente Maggi. La comunicazione è risultata essere poco garbata, inopportuna e potremmo dire che voleva essere molto di più di una “moral suasion”. É divenuta subito di dominio pubblico considerato che era stata inviata ad una molteplicità di persone. Gli argomenti sono tutti rispediti al mittente.

Ovviamente la ragione non è quella che si vuole rappresentare da via Vitorchiano ma la mancata adesione alla ricandidatura del Presidente Petrucci. Nella scorsa settimana Petrucci aveva chiamato telefonicamente e sperato che i consiglieri regionali si dimettessero per poi essere “costretto “ a commissariare. Ciò per suo sommo disappunto non è avvenuto. Non è stato convincente e le sue “promesse “non sono bastate. Morale: la Regione Lombardia nel suo Comitato regionale è compatta e vuole “novità “. Lo storytelling sarà un altro ma la sostanza è questa.

Sul resto che vuoi sapere ci sto lavorando. Tranquillo”. 

Eduardo:"Secondo te Lui c'entra niente con il pasticciaccio brutto della Stella Azzurra? Sai noi di Pianeta basket continuiamo a chiedere alla Fip le motivazioni della sentenza sul caso Traino ma non ci rispondono proprio. Che c'è là sotto?

Francois: "Argomento delicatissimo e di difficile trattazione anche perché ora è in mano alla magistratura e credo non sia finita qui, dunque meglio tacerne su questo versante. Sul versante FIP/Federazioni – perché temo potrebbe essere un problema comune a tutte o quasi le discipline sportive - invece è chiaro che va rivisto il sistema delle comunicazioni: tutti sapevano dei trascorsi del Traino: nel 2018 la seconda sentenza di condanna per abusi su minori da una indagine del 2015 che aveva costretto il Traino a dimettersi dall’incarico di presidente del CNA Fip Umbria (ago 2003-maggio 2015). Vuoi farmi pensare che nessuno sapesse? Con una condanna definitiva nel 2001 ed una che è diventata definitiva nel 2020? Quindi o c'è stata una omertà totale inquietante o alla Stella qualcuno se n'è fregato pensando di poter redimere o peggio, di tenere sotto controllo il fenomeno. Tutti hanno un Codice etico, di comportamento o condotta chiamalo come vuoi, ma se poi accadono queste cose, ed accadono con più frequenza di quel che pensiamo, è tutta carta straccia anche se è su Internet. Comunque una storia brutta".

Eduardo:" Scherzi! Qui si parla di violenza su minori, c'è una indagine aperta che potrebbe cercare complicità, è una cosa raccapricciante, una federazione non può permettere che accada. Io conosco bene la potenza deflagrante del passaparola nel bene e nel male, per esperienza di lavoro e personale, dunque mi rifiuto di credere che in qualche corridoio di competenza Fip in via Vitorchiano questo problema non si conoscesse. Si è lasciato fare? Allora è peggio ancora. E perché il Petrucci era lì nei giorni immediatamente successivi al fattaccio a parlare con avvocati vari? E perché la Fip non ci risponde sull’argomento quasi fossimo li a chiedere i codici di lancio dei missili nucleari? Perché? "