LBA Finals - Stefano Michelini non vede come alibi le 90 partite dell'Olimpia

11.06.2021 18:40 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA Finals - Stefano Michelini non vede come alibi le 90 partite dell'Olimpia

Intervistato dal Corriere di Bologna, l'attento e privilegiato osservatore da bordocampo della sfida tra Olimpia Milano e Virtus Bologna per il titolo 2020-21 Stefano Michelini, in quanto telecronista di Raisport, è abbastanza severo sulle mancanze dimostrate dalal formazione milanese.

Logica. Milano ha giocato 90 partite ma se ne avesse giocate 60, mancando i playoff di A1 o di Eurolega, sarebbe stata un’annata fallimentare. Ha 17 giocatori per affrontare, con il budget che ha Milano, queste gare: non ci si può appellare alla fatica, va al di fuori della logica.

Italiani. Utilizzare un numero ristretto di italiani è una scelta che ha premiato in Eurolega, dove Milano è arrivata a un canestro sbagliato dall’arrivare in finale, ma che di contro ha penalizzato in campionato. Tolti Datome e Belinelli, il risultato è 74-6 per gli italiani della Virtus. Le cosiddette seconde linee della Segafredo sono in realtà protagoniste.

Pragmatismo e romanticismo. Sicuramente l'esonero e il successivo reintegro di Djordjevic e la sconfitta con Kazan sono stati punti fondamentali del confronto. Ma da quell'intervallo è uscita questa Virtus: da una parte c'è la gestione pragmatica di Messina, dall'altra quella romantica di Djordjevic. Perché è palese che i bianconeri stiano giocando per il proprio allenatore.