ABA League: Le "prime" provano lo strappo

La sintesi della sesta giornata di lega dei balcani
12.11.2019 08:00 di Marco Garbin   Vedi letture
B. Baron (Stella Rossa)
B. Baron (Stella Rossa)

La giornata che vede tutte le "big" vincenti si conclude in bellezza con la Stella Rossa che demolisce l'Igokea fra le mura amiche per 106:61! Billy Baron con una prestazione eccellente (19 punti, 2 rimbalzi e 9 assist) regola l'ex orogranata Mike Green e compagni, che si consolano parzialmente per l'arrivo di Dorell Wright che già aveva incantato la platea bosniaca nella passata stagione (27 punti di media nei 4 match giocati).
Il Partizan ci mette poco a leccarsi le ferite dopo la sconfitta subita in EuroCup dall'Umana Reyer e, senza eccessivi patemi, battere lo Zadar fanalino di coda.
Bottino pieno anche per il Cedevita Olimpija che ridimensiona i connazionali del Primorska Koper nella sua Bonifika Arena: il 60% dall'arco, insieme ad una grinta dimostrata fin dal primo minuto sono le carte che regalano al team della capitale la vittoria in un campo che si è rivelato tutt'altro che semplice.
Prova di forza anche da parte del Buducnost che piega il Cibona. I vice campioni in carica prendono il largo da subito e controllano il match sfruttando la loro superiorità tecnica e fisica.
A completare lo strike delle prime ecco la vittoria del FMP sul Mornar. Occhi puntati sul giovane Stefan Pot, che chiude con 17 punti, 7 rimbalzi e 6 assist.

Risultati:
FMP - Mornar 92:83; Zadar - Partizan 57:72; Buducnost - Cibona 87:64; Koper - Cedevita Olimpija 67:90; Krka - Mega 74:69; Stella Rossa - Igokea 106:61.

Classifica:
Buducnost, Cedevita Olimpija e FMP 11; Stella Rossa, Partizan e Koper 10; Mornar e Krka 9; Igokea, Cibona e Mega 7; Zadar 6.