Serie C - KO Virtus Imola all'ultimo minuto

14.10.2019 16:06 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie C - KO Virtus Imola all'ultimo minuto

Al PalaRuggi passa il Guelfo Basket che vince 91-95 al termine di una gara emotivamente molto intensa ed equilibrata sotto ogni aspetto.

L’Intech è sempre in partita e gestisce il vantaggio praticamente per tutta la partita fino al 59-60 (tripla di Amoni) del 29’ di gioco. Poi la volata finale rende felice i gialloblu ospiti al termine di una vera e propria battaglia.

Ottimo Barattini al tiro con 29 punti con 8/13 dal campo e ben 6 triple realizzate. Ottimo anche il rientro in campo di Spampinato che ritrova ritmo e canestri: 15 punti come Agatensi e Begic. Dall’altra parte 17 per Musolesi e 13 per Amoni, Pieri e Murati.

I coach scelgono i due quintetti composti da Wiltshire, Pederzini, Pieri, Musolesi e Govi per Guelfo e Dalpozzo, Begic, Spampinato, Biandolino e Barattini

Dopo il cesto in apertura di Dalpozzo, è Barattini con una tripla a impattare sul 5-5 dopo 3’. Avvio teso delle due squadre che sbagliano parecchio nei primi 4’ di gioco. La penetrazione di potenza del rientrante Spampinato regala il 7-5 ad Imola. Le due triple in sequenza di Dalpozzo e Barattini firmano il primo allungo del match sul 14-7 al 6’30”. Dopo un minuto è ancora un tiro da lontano a scavare il break, con un immenso Spampinato che brucia la retina per il 18-7. A fil di sirena Musolesi infila una tripla perfetta che riduce il gap sul 22-12 per Imola.

Alla ripresa del gioco ancora Guelfo da 3 punti, con Pieri, resta in linea sul 24-15. Mentre ci si avvia verso metà del parziale, Musolesi infila 5 punti filati (26-22 al 4’), in un clima che si surriscalda, mentre Begic realizza in sospensione il 29-22. Al 5’30” la penetrazione con fallo subito di Spampinato rilancia le quotazioni imolesi (32-24). Da applausi la tripla conseguente di Marco Barattini che infila il suo 13° personale (35-26) al 6’. Ancora Spampinato da sotto realizza il 41-30 a 2’ esatti dall’intervallo lungo. La tripla di PEderzini accorcia sul 42-35 a un minuto dalla fine del tempo. A 10” dalla sirena Barattini infila la sua ennesima prodezza dall’arco per il 45-37, arrivando a quota 18 punti personali. Al riposo ci si arriva sul 45-38.

Nei primi due minuti del secondo tempo segnano solo Begic e Bergami (47-40). Biandolino da sotto compie una prodezza col piede perno realizzando in appoggio e subendo fallo (50-42), quindi Agatensi si innalza per la tripla del 53-42 al 3’. Dall’altra parte è il solo Musolesi a trovare la via del canestro con sufficiente continuità, in questo frangente. Ivan Begic si alza dall’angolo per la tripla del 58-51 a poco pii

di 3’ dall’ultimo intervallo breve. Il fallo tecnico per proteste a Simone Pieri manda in lunetta Spampinato che segna il 59-51. Pieri in lumetta a 2’ senga il 59-55. Ma è la tripla di Amoni, fino a questo momento impalpabile in attacco, a dare il vantaggio a Guelfo sul 59-60 quando manca un giro di lancette alla sirena. Dalla lunetta gli ospiti allungano sul 59-64 con palla in mano alla Intech a 12”: capitan Dalpozzo si prede sulle spalle i compagni e segna dopo una finta il 61-64.

L’ultimo quarto si apre con la tripla a fil di sirena dei 24” di Filippo Govi (61-67). Spampinato dopo una penetrazione a segno, protesta e riceve il fallo tecnico che manda in lunetta Guelfo (63-68 a 7’30”). Arriva anche la tripla di Murati, subito replicata da Agatensi per il 66-71 al 3’ di gioco. Dopo una palla persa degli ospiti, Luca Agatensi infila (ricevendo fallo) una tripla che fa esplodere il Ruggi per il 69-71. Al 4’ è la volta di Marco Barattini a far saltare in piedi i tifosi con una tripla frontale in fase di transizione (72-73), prima di realizzare, sempre dalla distanza, dal lato destro. Incontenibile “Bara” a 5’ dalla fine segna il suo 24° punto personale (75-76) . Dall’altra parte però Murati continua a segnare da 3 punti (75-81) e il PalaRuggi si tramuta in una bolgia con l’Armata Giallonera instancabile a sostenere i gialloneri. Barattini dalla lunetta accorcia ancora sul 79-83, ma Wiltshire infila da sotto. Altro campo e Agatensi ancora da 3 punti per il 82-85 a 2’ dalla sirena. Dopo il cesto di Amoni, ancora Agatensi dalla distanza per il -2 Intech (85-87). Il fotofinish finale premia il Guelfo Basket abile a sfruttare le opportunità dalla lunetta. Pieri e Amoni sono glaciali nei momenti decisivi, Dalpozzo e Spampinato compiono il loro dovere dalla linea della carità, con il lungo imolese che sbaglia appositamente il secondo tiro libero al fine di offrire l’opportunità del rimbalzo ai suoi sul 91-93 a 1 secondo dalla sirena. La coppia arbitrale fischia e concede rimessa agli ospiti. Amoni, poi, sulla sirena piazza il cesto del 91-95 che manda tutti negli spogliatoi.

Prossimo appuntamento per la Intech Virtus Imola, domenica 20 ottobre, a Castelnovo Monti (RE) contro la LG Competition.

INTECH VIRTUS IMOLA – GUELFO BASKET 91-95

(parziali: 22-12 / 45-38 / 61-64)

Intech: Dalpozzo 11, Barattini 29, Marcone, Begic 15, Agatensi 15, Errera ne, Spampinato 15, Savino, Piani Gentile, Orlando, Biandolino 6. All: Regazzi

Guelfo: Pieri 13, Wiltshire 6, Murati 13, Bernabini, Baccarini ne, Bonetti ne, Bonazzi 4, Pederzini 9, Govi 11, Musolesi 17, Bergami 9, Amoni 13. All: Cavicchioli

Arbitri: Fiocchi e Colinucci