Serie B - Super Torrenova, battuta Ragusa

18.01.2021 00:56 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Super Torrenova, battuta Ragusa

Una straordinaria Fidelia Torrenova batte la Virtus Ragusa meritatamente per 71-57 nella 7° giornata del campionato di Serie B cogliendo la terza vittoria nelle ultime quattro gare. I ragazzi di coach Condello, che dominano la squadra di Bocchino grazie ad un Gloria da 22 punti e 10 rimbalzi ed un Galipò da 10 punti, 10 rimbalzi, 8 assist e 9 falli subiti, conducono fin dall’avvio e portano a casa due punti pesantissimi in ottica salvezza. Una grande prova di squadra per la Cestistica, che tiene a quota 57 punti una Virtus Ragusa sottotono anche e soprattutto per tanti meriti della “Condello band”.

Fidelia Torrenova – Virtus Kleb Ragusa 71-57 (24-18; 34-28; 59-45)

Fidelia Torrenova: Gloria 22 (11/12), Di Viccaro 11 (2/2, 2/10), Galipò 10 (3/4, 0/3), Bolletta 8 (2/5, 1/2), Lasagni 7 (1/1, 1/2), Perin 6 (1/3, 0/2), Mazzullo 4 (2/4), Ferrarotto 3 (0/1, 1/2), Klanskis (0/1), Saccone ne, Romagnolo ne. Coach: Condello.

Virtus Kleb Ragusa: Mastroianni 15 (4/8, 0/8), Ianelli 14 (3/8, 2/9), Ugochukwu 8 (1/2, 2/2), Sorrentino 7 (2/4, 1/4), Iurato 4 (1/5, 0/4), Chessari 4 (2/3, 0/2), Idrissou 3 (1/2), Stefanini 2 (0/2, 0/1), Canzonieri, Ferlito, Kitsing ne. Coach: Bocchino.

Pronti-via ed è 9-0 locale, mentre per gli ospiti sono Mastroianni e Ianelli a chiudere il primo periodo sul 24-18. Si abbassa notevolmente il ritmo nel secondo periodo con la squadra di coach Bocchino che ne trae beneficio e si riporta al -3 (26-23 al 15’). La Fidelia riprende il filo del proprio discorso grazie i canestri di Galipò e di capitan Di Viccaro, rispondendo pan per focaccia e chiudendo il primo tempo in vantaggio sul 34-28. Al rientro dalla pausa lunga la Virtus prova a rifarsi sotto con le triple di Sorrentino e Simon, ma Torrenova grazie alla coppia Gloria-Bolletta si toglie le castagne dal fuoco riportando i padroni di casa nuovamente al +9 (43-34 al 24’). Ragusa prova ancora a impensierire la squadra di coach Condello, ma al PalaTorre è “one man show”: Gloria si carica la squadra sulle spalle e, ben assistito da Galipò, risponde colpo su colpo ai tentativi avversari di ridurre lo svantaggio. È la bomba di Ferrarotto a chiudere il terzo periodo sul 59-45. Il solito Matroianni in avvio di ultimo quarto prova a rialzare il morale degli ospiti ritrovando per un attimo il -6 (59-53 al 32’), ma le Aquile hanno già spiccato il volo verso la vittoria: i ragazzi di coach Condello trovano ancora una volta il vantaggio in doppia cifra e lo amministrano in maniera agevole fino al 71-57 finale