A2 - Supercoppa. Troppa Torino per Biella nonostante Laganà

104-86 il finale della seconda giornata della Supercoppa Centenario 2020: la Reale Mutua Basket Torino non lascia scampo a Biella...
19.10.2020 07:21 di Emiliano Latino   Vedi letture
DEMIS CAVINA
DEMIS CAVINA
© foto di REALE MUTUA BASKET TORINO

Quando è troppo è troppo. La Torino di coach Cavina, mette la freccia e si qualifica per le final eight di Supercoppa, dopo una prestazione quasi perfetta, che ha messo in evidenza le differenze tra le due squadra e andando al di là di qualsiasi previsione, anche la più ottimistica. 

Si è rivisto in riscaldamento Luca Campani, out da quasi un mese, e fin dalle prime battute si è avuta la percezione che non ci sarebbe stata partita. Difesa asfissiante ad ogni possesso dei lanieri, gli uomini in gialloblù, hanno "morso" ogni centimetro degli attacchi avversari, talvolta in modo talmente affamato da lasciare attoniti gli Squarcina boys. Lo stesso coach torinese che siede sulla panchina biellese, aveva messo quasi le mani avanti, pronosticando con molto realismo, una partita difficilissima contro un avversario forte.

Non si aspettava però che fosse così forte- Le ripartenze in velocità dopo le palle perse (troppe), di fatto, spaccavano in due ogni possesso che di alternato aveva ben poco. Jason Clark, l'americano scelto da Cavina per sostituire Marks, ha messo subito le cose in chiaro. È di un'altra categoria, punto e basta.

Non è bastata per i lanieri la straordinaria prestazione di Laganà, che ha acceso una partita nella partita con l'americano  torinese risultando l'ancora di salvezza di una barca che ha vacillato troppe volte durante tutta la partita. 

Cavina dirà che, risultati a parte, l'obbiettivo é la crescita costante in vista del campionato, ma in cuor suo sa bene, che le risposte avute fin'ora dai suoi sono confortanti e confortevoli.

Sulla sponda biellese, ancora troppi punti interrogativi alla fine di domande a cui bisogna rispondere con un cambio di marcia immediato. Non ci sarà sempre un Laganà a cercare di tenere in vita la squadra. Oggi non si poteva, ma domani?

Tabellino:

Reale Mutua Torino – Bottega Verde Pallacanestro Biella 104-86 (28-20, 55-40, 84-62)

Reale Mutua Torino: Clark 33, Alibegovic 10, Pagani 3, Campani ne, Penna 7, Cappelletti 15, Pinkins 8, Toscano 15, Diop 13, Bushati. Allenatore: Demis Cavina, assistenti Iacozza e Campigotto.

Bottega Verde Pallacanestro Biella: Laganà 31, Pollone 6, Miaschi 7, Hawkins 10, Wojciechowski 4, Bertetti 6, Barbante 13, Lugic 7, Berdini 2, Vincini, Moretti ne, Aimone ne. Allenatore: Iacopo Squarcina, assistenti Niccolai e Pogliaghi.