A2 OVEST - Capo d’Orlando batte Rieti e conquista il secondo posto con 39 punti di Parks

10.03.2019 22:44 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 OVEST - Capo d’Orlando batte Rieti e conquista il secondo posto con 39 punti di Parks

Quinta vittoria consecutiva per la Benfapp Capo d’Orlando, che al PalaSikeliArchivi batte la Zeus Energy Group Rieti con il punteggio di 88-84. La squadra di coach Sodini sorpassa proprio i reatini in classifica, portandosi in solitaria al secondo posto in classifica a quota 32, con davanti soltanto la capolista Virtus Roma staccata di due lunghezze.

Con questa vittoria la Benfapp riesce anche a ribaltare la differenza canestri negli scontri diretti, in virtù della sconfitta di 2 punti maturata all’andata a Rieti. Una gara che ha vissuto di strappi, combattuta ed equilibrata fino alla fine. Per i biancoazzurri decisivi uno strepitoso Jordan Parks, che conclude la sua gara con 39 punti e le due triple segnate nel quarto periodo da Matteo Laganà, con l’ultima che ha permesso all’Orlandina di sorpassare Rieti a 40” dal termine, facendo esplodere il PalaSikeliArchivi, oggi tornato roboante come non mai.

Oltre ai due sopracitati doppia cifra anche per Brandon Triche con 13 punti e 6 assist e Simone Bellan che segna 12 punti con 3 triple. Solida la gara di Capitan Bruttini con 9 punti e 9 rimbalzi, ma tutti i ragazzi scesi in campo con hanno dimostrato grande attaccamento alla maglia, lottando in ogni possesso. Ma passiamo alla cronaca della gara.

Solito quintetto composto da Triche, Bellan, Lucarelli, Parks e Bruttini per coach Sodini, mentre coach Rossi risponde con Jackson, Tomasini, Jones, Toscano e Vildera.
Inizio scoppiettante della gara, con i primi punti arrivano dalle mani di Vildera, ma Parks risponde prontamente con una tuonante schiacciata e un semigancio mancino. Una tripla di Jackson e un altro canestro in penetrazione di Parks portano i padroni di casa sull’8-5 al 3’. Tomasini trova la tripla del pareggio a quota 10, ma Bellan risponde subito da par suo con la stessa arma. I biancoazzurri si portano sul 16-12 con Lucarelli e Parks, ma Rieti torna in carreggiata con Jones e un canestro e fallo di Jackson che consentono agli ospiti di sorpassare i ragazzi di coach Sodini. 5 punti in fila di Carenza per il 16-22 costringono al timeout coach Sodini quando manca 1’16” al termine del primo quarto. 2 liberi di Mei mettono fine al digiuno offensivo dei biancoazzurri e altri 2 di Bruttini fissano il punteggio dei primi 10 sul 20-22.

Parks in post basso apre le marcature del secondo periodo, ma Rieti con Carenza e Jones trova il massimo vantaggio sul 24-31. Parks non ci sta e segna prima in penetrazione e poi con una roboante schiacciata su alley-oop gentilmente offerto da Mei porta i suoi sul 28-31. Rossi chiama timeout per tentare di cambiare l’inerzia della gara, ma Bruttini e Triche hanno intenzioni diverse e Bellan firma il sorpasso con la tripla del 35-33 al 16’. Ancora Parks, scatenato, segna da sotto, poi una tripla da distanza siderale di Triche fa esplodere il PalaSikeliArchivi per il 40-35, costringendo Rieti ad un altro timeout al 17’. 19-7 il parziale Orlandina per chiudere il quarto, con i locali che vanno a riposo in vantaggio per 43-38.

Triche segna i primi punti del secondo tempo, ma Rieti si porta sul 3 con Jones. Parks ricomincia da dove si era fermato, con un canestro e fallo e una tripla a seguire per il 51-42, nuovo massimo vantaggio Benfapp. Toscano firma un parziale personale di 5-0, ma l’Orlandina è scatenata dall’arco e segna nuovamente con Bellan che poi, lanciato in contropiede, subisce un fallo antisportivo dallo stesso Toscano, trasformando uno dei due liberi a sua disposizione. La difesa dei paladini sale di colpi e si concretizza in attacco ancora con uno strepitoso Parks, che segna un’altra tripla per 29 punti personali dopo 25’. Un lay-up di Bellan porta l’Orlandina sul 60-47. Rieti torna in partita con Carenza e Jackson e sul 65-56 al 27’ Sodini chiama il primo timeout del secondo tempo. Jones segna con il fallo da tre punti, la Benfapp non riesce a dare continuità al suo attacco e con un’altra tripla Jackson permette ai suoi di tornare a -2, 65-63. Ci pensa Capitan Bruttini a togliere le castagne dal fuoco con un importante gioco da tre punti: il terzo periodo si conclude con la Benfapp Capo d’Orlando in vantaggio 68-65.

Due liberi di Toscano portano Rieti sul 1 in avvio di quarto quarto e Carenza completa la rimonta con un canestro dalla lunetta. Triche perde palla e gli ospiti ne approfittano per portarsi sul +3 con una schiacciata di Carenza per il 68-71 con conseguente minuto di sospensione richiesto da coach Sodini. Bonacini segna in penetrazione, poi Laganà fa esplodere nuovamente il palazzo con un gioco da 4 punti fondamentale per riportare in carreggiata i suoi: 72-73 al 33’. Gli arbitri fischiano un fallo tecnico a Jones, Parks trasforma il libero e Triche segna in entrata dopo una rubata di Laganà per il 75-73. Vildera pareggia i conti, ma Lucarelli si fa trovare pronto con un bel jump-shot dalla media. Toscano da tre firma nuovamente il sorpasso sul 77-78 quando siamo a metà del quarto quarto. Jones commette il quinto fallo andando a schiantarsi su una conclusione da tre punti di Parks: 3/3 per l’ala USA e nuovo vantaggio Benfapp. Toscano segna in penetrazione, poi commette fallo su Triche che segna solo uno dei due liberi a disposizione. Lo stesso statunitense compie fallo di sfondamento nell’azione successiva, che gli costa la panchina perché è il quinto della sua gara. L’intensità difensiva di entrambe le formazioni aumenta di possesso in possesso, 81-80 quando manca 1’30” alla fine. Vildera subisce fallo sotto canestro e segna entrambi i liberi per l’81-82 reatino, poi Laganà pesca una tripla dal cilindro a 44” dal termine facendo esplodere il tifo biancoazzurro. Nell’azione successiva Jackson commette fallo di sfondamento su Lucarelli e Parks viene mandato in lunetta a 22” dalla fine: 2/2 e partita che sembra in ghiaccio, ma Jackson si fa tutto il campo in 5” netti e segna il nuovo -2, 86-84 a 16” dalla fine. Nuovo fallo su Parks e nuovo 2/2 dello statunitense, che completa la partita perfetta andando a stoppare Casini nell’ultima azione. Il punteggio finale recita dunque 88-84 in favore dei padroni di casa.

Benfapp Capo d’Orlando – Zeus Energy Group Rieti 88-84 (20-22; 43-38; 68-65)

Benfapp Capo d’Orlando: Bruttini 9, Ravì ne, Laganà 6, Parks 39, Mobio, Murabito, Mei 2, Triche 13, Bellan 12, Galipò ne, Lucarelli 7. Coach: Marco Sodini.

Zeus Energy Group Rieti: Finco ne, Jackson 16, Tomasini 2, Casini 2, Toscano 15, Vildera 14, Conti, Jones 16, Carenza 15, Nikolic 2, Bonacini 2.Coach: Alessandro Rossi.