A2 EST - Capolavoro Bologna, a Treviso la Lavoropiù si prende la vittoria e il primato

21.10.2018 14:24 di Giorgio Bosco  articolo letto 3750 volte
A2 EST - Capolavoro Bologna, a Treviso la Lavoropiù si prende la vittoria e il primato

Il primato è della Fortitudo Bologna che espugna con gran merito il parquet della De Longhi Treviso con il punteggio di 75 a 86. Prova maiuscola degli uomini di coach Martino che soffrono nella prima frazione, ma escono nella ripresa con un Hasbrouck (22) gran protagonista e con l'esperienza di Leunen (18). Per Treviso l'ultimo a mollare è Tessitori, in gran spolvero con 24 punti e 8 rimbalzi a referto mentre pessima la prova di Wayns (3 punti con 1/6 al tiro e 4 palle perse). Di seguito ecco la cronaca del match. 

 

 

Lunch match di grandissimo lustro quello tra De Longhi Treviso e Lavoropiù Bologna, valevole per la terza giornata di Serie A2 Old Wild West girone Est. Ambedue le compagini sono a punteggio pieno con un record di 2 vittorie e 0 sconfitte. Treviso recupera in extremis Michele Antonutti ed Eric Lombardi mentre per la Fortitudo out sicuramente Stefano Mancinelli.

 

Ecco i due starting five, coach Antimo manda in campo Hasbrouck, l'ex Fantinelli, Rosselli, Pini e Leunen. La risposta di Menetti passa da Wayns, Burnett, Alviti, Lombardi e Tessitori. Sono i padroni di casa a muovere la retina per primi con la tripla di Wayns, Bologna sfrutta la maggior fisicità sugli esterni con Rosselli che fa 3 a 2. Tessitori va a segno due volte spalle a canestro, ma Hasbrouck e Rosselli rispondono presenti e al 5' il risultato vede avanti i padroni di casa sul 9 a 6 dopo il 2 su 2 di Lombardi dalla lunetta. Primo tentativo di fuga di Treviso, Burnett e Lombardi propiziano un parziale di 5 a 0 che vale il +7 sul 14 a 7. Gli ospiti si affidano a Fantinelli per risalire la china, 7 a 0 del''ex e parità a quota 14 a 3 minuti dalla fine dei primi 10'. Finale che premia la De Longhi, Antonutti dall'angolo chiude i primi 10 minuti sul punteggio di 23 a 20. Imbrò dall'arco realizza il +6, ma Bologna ritorna a contatto (26-25) con Fantinelli, Rosselli e Cinciarini. Fase molto confusa del match condita da svariati errori al tiro. Partita apertissima con Treviso avanti di 1 punto al 16'. L'appoggio da sotto di Tessitori costringe coach Martino a chiamare timeout sul risultato di 31 a 28. Burnett dall'arco punisce una disattenzione della zona ospite, Leunen finalizza un 2+1 e questa volta è Menetti a fermare il gioco (37-33 a 2' dalla fine). Blackout De Longhi dopo il minuto di sospensione, Sgorbati e Leunen riportano la compagine bolognese al -1 prima che Hasbrouck dall'angolo infili il sorpasso (39-37). Una clamorosa realizzazione di Imbrò a 3'' dalla fine manda le squadre negli spogliatoi sul punteggio in perfetta parità (39-39).

 

Rientrano le squadre dagli spogliatoi con Bologna che è costretta a fare a meno di Fantinelli out momentaneamente per un colpo alla caviglia. Hasbrouck approfitta di un errore della difensiva casalinga per infilare la tripla, ma Burnett manda a bersaglio la terza tripla della sua partita che vale la parità a quota 44. Prima grana per la De Longhi, Wayns commette un'ingenuità facendosi fischiare il terzo ed il quarto fallo (tecnico) e la Fortitudo è per la prima volta avanti di 6 lunghezze (44-50). Il PalaVerde è una bolgia, Tessitori fa valere il fisico e tiene a galla i padroni di casa (50-53), ma Benevelli risponde d'esperienza. Fortitudo che prova con le unghie a mantenere il vantaggio e al suono della penultima sirena gli ospiti conducono 58 a 64. Gli ultimi 10 minuti si aprono con Cinciarini che si prende la scena con due triple che regalano il +12 ai bolognesi (58 a 70). La risposta dei padroni di casa passa ancora dai 6,75, Tessitori e Imbrò vanno a segno (64-70) e Martino chiama timeout a 7' 48'' dalla fine. 0 a 5 ospite con Hasbrouck e Cinciarini protagonisti e nuovo +11 (64-75). Treviso non ci sta a mollare, Tessitori e Alviti propiziano un parziale di 9 a 2 che riporta la De Longhi a due possessi di distanza (73 a 77). Leunen non trema dalla lunetta e la bomba frontale di Hasbrouck chiude definitivamente i giochi. Finisce 75 a 86. 

 

 

De' Longhi Treviso - Lavoropiù Fortitudo Bologna 75-86 (23-20, 16-19, 19-25, 17-22)

De' Longhi Treviso: Amedeo Tessitori 24 (10/14, 1/1), Dominez Burnett 15 (1/4, 3/5), Matteo Imbrò 14 (3/3, 2/7), Eric Lombardi 8 (3/5, 0/3), Davide Alviti 6 (0/0, 2/6), Maalik Wayns 3 (0/1, 1/5), Michele Antonutti 3 (1/1, 0/1), Lorenzo Uglietti 2 (1/4, 0/0), Matteo Chillo 0 (0/0, 0/1), Andrea Epifani 0 (0/0, 0/0), Alvise Sarto 0 (0/0, 0/0), Simone Barbante 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 12 - Rimbalzi: 30 11 + 19 (Amedeo Tessitori 8) - Assist: 17 (Dominez Burnett, Maalik Wayns 5)

Lavoropiù Fortitudo Bologna: Kenny Hasbrouck 22 (2/6, 5/7), Maarty Leunen 18 (4/7, 1/2), Guido Rosselli 15 (3/4, 1/2), Matteo Fantinelli 12 (4/4, 1/1), Daniele Cinciarini 11 (1/6, 2/3), Andrea Benevelli 5 (1/1, 1/4), Giovanni Pini 2 (1/2, 0/0), Giacomo Sgorbati 1 (0/2, 0/0), Marco Venuto 0 (0/0, 0/0), Matteo Franco 0 (0/0, 0/0), Stefano Mancinelli 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 21 / 24 - Rimbalzi: 27 4 + 23 (Maarty Leunen 7) - Assist: 18 (Guido Rosselli 5)