LIVE EL - L'Olimpia sopravvive ai suoi dubbi con il Barcelona, e vince

LIVE EL - L'Olimpia sopravvive ai suoi dubbi con il Barcelona, e vince

Seratissima di EuroLeague al Mediolanum Forum: si affrontano le due semifinaliste dell'edizione 2020-21, l'Olimpia Milano di Ettore Messina e il Barcelona di Sarunas Jasikevicius. L'anno scorso la gara di regular season ad Assago fu un trionfo blaugrana per 56-72. Oggi le due squadre vi arrivano da capolista con 6 vittorie e 1 sconfitta a testa. 

L'injury report vede le assenze nella fila Armani di Malcom Delaney e di Riccardo Moraschini. Il Barcelona invece accusa la lunga inattività prevista per Alex Abrines, mentre dovrebbe riavere in campo Pierre Oriola, assente nelle ultime quattro gare. Prima l'Olimpia e poi il Barcelona hanno svolto il consueto shootaround intorno all'ora di pranzo.

Prima della palla a due, prevista alle ore 20:30, saranno comunicati i dodici che andranno in panchina.

1°QUARTO - Errore di Mirotic ad aprire la gara. Shields realizza sulla rimessa offensiva, poi recupero e schiacciata in campo aperto di Hall: 4-0. Hayes attacca il ferro e realizza i primi punti del Barcelona. Bomba di Melli in transizione per il 7-2. Replica dall'altra parte Mirotic dall'angolo. Ma Hines dalla lunga distanza va a segno allo scadere dei 24" poi liberi di Shields, 2/2. Calathes serve Sanli per due punti facili del 12-7. E lo stesso Calathes alza poi la parabola per il -3. Tripla di Hall, la terza per l'Olimpia in 5 minuti. Dai e vai tra Mirotic e Calathes e quest'ultimo va ancora a segno. La difesa del Barca si perde Datome sotto canestro, 17-11. Sanli sfrutta il mismatch e segna due punti da sotto, risponde in palleggio, arresto e tiro Shields. Bomba di Hall dal palleggio, 8 per lui: 22-13 con 3' alla fine del primo quarto. Su rimessa dal fondo due punti facili di Kuric. Lo stesso ne mette altri due dal palleggio. Allunga la difesa il Barca, Daniels trova la via del canestro e ottiene due liberi: 2/2. Due liberi anche per Davies, poi giro in lunetta per Tarczewski: 0/2, doppio rimbalzo offensivo di Milano e alla fine Mitoglou trova due punti in semigancio: 26-19. Altri liberi, va Kuric: 2/2 anche per lui. Primi punti per Rodriguez, due a cronometro fermo. Dopo 10', l'AX Armani Exchange Milano è avanti sul Barcelona per 28-21.

2°QUARTO - Rimbalzo offensivo di Tarczewski che gioca poi un pick and roll con Rodriguez e vola sopra il ferro. Botta al volto per Mitoglou, nulla di grave. In penetrazione va a segno Jokubaitis. Si alza l'intensità difensiva da entrambe le parti, incredibile stoppata di Hines ai danni di Hayes. Punti per Jokubaitis per il -5. Dopo un timeout arriva il -3 contro il lituano che serve brillantemente Oriola: parziale 6-0 per i blaurgana. Hall dal palleggio si crea un tiro dalla media e sblocca i suoi. Rimbalzo offensivo di Oriola che ne segna altri due. Datome subisce fallo da tre: 3/3 a gioco fermo. Shields serve Mitoglou, due punti da sotto e timeout Jasikevicius. Fallo tecnico sanzionato a Shields, a segno il libero di Kuric. Bomba di Hall, +10 Olimpia. Canestro e fallo di Higgins, non va il libero aggiuntivo. Hines firma il nuovo +10, sul finale di quarto Oriola serve sotto Mirotic che con due punti manda la gara all'intervallo sul risultato di 42-34.

3°QUARTO - Il Barça non punge con le triple, ma dopo 24 secondi Hall continua il suo spettacolo. Mirotic risponde con un gioco da tre punti. Calathes gli offre un assist poco dopo. Con 7'58" Datome in lunetta 2/2 47-39. Il Barcelona appoggia molto su Mirotic, ma segna con Kuric il -6 su una fase molto combattuta, timeout Messina. Milano sbaglia due canestri facili, Hall rimedia subendo lo sfondamento di Oriola. Mitoglou realizza cinque punti in fila, ed è Jasikevicius a chiamare timeout. Al rientro persa blaugrana per otto secondi. Canestro di Rodriguez e palla persa di Smits 54-41. Persa di Melli e contropiede di Calathes. Davies con 3'31" da rimbalzo d'attacco, Calathes altro contropiede ma Hall gli concede solo i liberi con 3'06" per lo 0/2, 54-45. Anche Higgins in lunetta ma 1/2. Hines serve Datome e realizza il +10. Hayes in lunetta (Olimpia contesta ogni tiro) 0/2, transizione di Milano e Datome piazza la bomba. Hayes e Mitoglou fissano al 30' il 61-49.

4°QUARTO - Jasikevicius mette dentro Jokubaitis e un inedito Hayes da playmaker. I blaugrana spingono forte, Davies e Jokubaitis 1/2 ai liberi al 31'. Milano perde due palle per violazione di passi. Davies fa il 61-54, Smits lo segue -5, con Higgins e Mirotic in panca. Con la tripla di Hayes a 7'02" il break vola a +10 e Messina deve chiamare minuto di sospensione. Al rientro fallo in attacco di Daniels, ma Laprovittola ci mette un airball ed è sempre +2 Olimpia. Davies pareggia con 6'02". Soprasso Hayer al 35'. Melli va a segno con 4'09", dopo lo 0-14 per il 63 pari. Hayes risponde sbagliando il tiro supplementare, Datome in lunetta fa 1/2 64-65. Recupero palla milano, tripla di Shields 67-65 con 2'44", timeout Barça. Difesa alla morte per l'Olimpia, dal recupero arriva la tripla con fallo per Gigi Datome, che mette il libero +6. Higgins accorcia, Rodriguez elude Mirotic e in stepback rimette il +6 con 30 secondi. Timeout Jasikevicius. Melli stoppa Davies, ma la palla arriva a Calathes che mette la tripla. +3 Milano, poi con 7,2 secondi Shields in lunetta fa 2/2. Ricci intercetta l'ultimo attacco dei catalani. 

Il commento: Tre quarti di grande pallacanestro per l'Armani, cinque minuti di ultimo quarto che potevano gettare tutto al vento. Eppure la squadra non si è sciolta al sole né al responso del ferro che ributtava fuori ogni conclusione. Carattere, il ritorno di Rodriguez in campo, il gioco da quattro punti di Datome. Il Barça probabilmente rimarrà in fondo alla stagione l'ostacolo più grosso fra l'Olimpia e il titolo di EuroLeague, ma non grazierà l'avversario un'altra volta con un misero 3/16 da tre punti. E la bomba di Calathes, a circa 30 secondi dalal fine, stava per riaprire tutto.

Olimpia Milano - Barcelona 75-70. Boxscore: 17 Datome, 16 Hall, 11 Mitoglou e Shields, 6 Rodriguez, 5 Melli e Hines, 2 Tarczewski e Daniels per Milano (7-1); 12 Davies, 10 Hayes e Mirotic per il Barcelona (6-2).