Lega A Playoff - L'Aquila Trento ritrova la fiducia e la Reyer Venezia capitola

23.05.2019 22:28 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Lega A Playoff - L'Aquila Trento ritrova la fiducia e la Reyer Venezia capitola

La BLM Group Arena ospita gara-3 della serie dei quarti di finale playoff del campionato di Serie A tra Aquila Trento e Reyer Venezia, con la squadra ospite forte del 2-0 maturato nei due confronti al Taliercio di Mestre. Palla a due ore 20:45, con i padroni di casa che sono all'ultima spiaggia per eviatre l'eliminazione.

La cronaca: Forray dopo 1' segna i primi due punti del match. Hogue replica poi Haynes e Forray ancora vanno di tripla 7-3. buona energia di Trento in avvio, anche perché Venezia tira solo da tre (1/5 dopo 4'). Stone accorcia infatti in contropiede. Ragnatele difensive che provocano molti errori e indecisioni, poi Gomes trova il suo contropiede, ma Haynes replica da tre 9-8. Watt firma il sorpasso, Marble fa 11-10 nel 7'. Flaccadori ruba palla e deposita il 13-10. Dopo, è solo la sagra degli errori di una decina di giocatori frenetici e affrettati.

Entra Vidmar, e si vede. In coppia con Daye firma l' 1-2 del sorpasso. Il timeout di De Raffaele non sblocca il tiro. Gomes prende una bomba d'impatto con 7'50" e si ripere 40 secondi dopo. Il portoghese trova quella fiducia che gli è mancata nelle prime due gare, e nell'azione seguente schiaccia su Vidmar e mette anche il libero supplementare. 22-15: tocca a Watt, in allontanamento, a trovare il 2+1 per fermare l'avanzata trentina. Pascolo in contropiede fa 24-18 al 15'. Si sveglia anche Mian da tre, imitato da Stone, e si sblocca anche Craft con due liberi; Marble in transizione da tre dall'angolo, +11 l'Aquila tenta una fuga importante, con 130 secondi. Marble replica a se stesso 34-2, la Reyer cerca Watt per ritrovare ritmo, ma l'americano va a terra e si tiene il ginocchio dopo il colpo di Mian. Però in lunetta fa 2/2. Ma l'iniziativa è dell'Aquila che sembra essersi sbloccata, con difesa aggressiva, lucidità di scelte, e un Marble in fiducia 36-23, per entrare nel minuto che precede l'intervallo. C'è quindi il tempo per togliere lo zero nella casella di Jovanovic. 38-23.

Si parte di gran carriera nella ripresa, e Trento tiene l'iniziativa arrivando sul 46-28 firmato Marble-Craft. Haynes e Watt strappano un minibreak 0-4, ma Gomes e la tripla di Craft valgono un contro 5-0 su cui De Raffaele chiama timeout per non farsi sfuggire di mano la gara 51-32 al 25'. Haynes segna da tre dopo due liberi di Hogue, ma i lagunari non hanno continuità nell'azione, così Marble non fatica a tenere il +20, e il +22 di Hogue al 28'. Altro piccolo strappo dell'Umana 0-5 su cui Buscaglia vuol parlare ai suoi giocatori con 57 secondi. Due liberi di Jovanovic valgono il +19, 59-40.

Pascolo e Forray da tre per il +24 massimo vantaggio Trento; 0-8 con bomba di Giuri di contro risposta 64-48 con Buscaglia a prendersi un altro timeout. Ma l'Aquila si è spuntata, il break lagunare continua con Vidmar e Watt, l'antisportivo di Hogue 64-53 con 4'22". Ma Venezia si fa riprendere dalla fretta e Craft torna a muovere il tabellino dei padroni di casa dopo 5' di digiuno.Poi con 2'20" un altra segnatura del play americano chiude virtualmente la contesa 68-53. Daye fa 2/2 in lunetta. C'è ancora apprezzabile agonismo al PalaTrento, ma Marble non fatica in lunetta a lasciare indietro l'Umana. Craft MVP.

Aquila Trento - Umana Reyer Venezia 72-59 (1-2). Boxscore: 17 Marble e Gomes, 11p+11r Craft, 8 Forray, 6 Hogue, 4 Jovanovic e Pascolo, 3 Mian, 2 Flaccadori per Trento; 15 Haynes, 14 Watt, 9 Daye, 8 Stone, 7 Vidmar, 3 Giuri, 2 Cerella, 1 De Nicolao per Venezia.