Lega A - Cavaliero-Jones: miracolata, Trieste sbanca Sassari

13.10.2019 13:55 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Lega A - Cavaliero-Jones: miracolata, Trieste sbanca Sassari

Antipasto domenicale delle ore 12:00 al PalaSerradimigni, con diretta Eurosport player, tra Banco di Sardegna Sassari e Pallacanestro Trieste. La Dinamo di Pozzecco recupera Marco Spissu che non si è allenato negli ultimi giorni. Dalmasson a Trieste potrà contare sul rientro di Strautins. Giuliani alla seconda gara consecutiva all'ora di pranzo, dopo quella a Milano a campi invertiti, mentre la prossima con Brescia sarà al sabato sera alle 20:30.

Una prestazione sconcertante della Dinamo Sassari, che domina sul campo (58-37 a rimbalzo), ma non quaglia mai un allungo definitivo per seppellire una Trieste tanto vivace in campo quanto spenta in attacco (4/19 da tre punti). E per gli uomini di Pozzecco, anch'essi in cattiva giornata al tiro (18/62 con 2 triple segnate), quando Cavaliero mette due triple in fila seguito da quella di Jones nei minuti finali, si fa notte quando la lancetta dell'orologio non è arrivata alle 14:00 della domenica. La tenacia dei ragazzi di Dalmasson vince i primi due punti stagionali in un brutta gara, ma a Trieste chissenefrega.

In 40 secondi arrivano quattro punti in fila di Bilan. Ma Jerrells forza la tripla e Vitali perde palla, così Trieste trova i punti di Mitchell e Jones per pareggiare. Lunetta per Bilan con 7'34" 5-4. Un contropiede manda Vitali ai liberi 2/2 e il Banco sembra alzare l'intensità in difesa, Jerrells realizza un libero, Pierre scivola sul parquet e al 4' è 8-4. Fernandez accorcia, ma la sensazione è che i triestini soffrono gli uno contro uno. Lunetta per Pierre 10-6. Supera il 5' Bilan per allungare, ma Fernandez trova il 2+1 in un momento che le triple giuliane non vanno ancora. con 2'58" Peric firma il -1, ma è Spissu appena entrato che spariglia con la tripla. L'impatto del play viene confermato dai due liberi dell'azione successiva, e lo strappo si allunga con un libero di McLean, che replica con un fadeaway: 8-0. Viene chiuso da Cook con 2/2 ai liberi con 35" alla sirena. Sassari perde palla ai 24 secondi e allo scadere Da Ros rialza Trieste 22-19 al 10'.

Cercano di velocizzare il gioco le due squadre, invece arrivano troppi errori gratuiti in appena 1'. Poi Cavaliero infila la prima tripla giuliana per il 22 pari e un controbreak salito a 0-9. 1/2 in lunetta per McLean, timeout Pozzecco poi ci pensa Bilan a rilanciare la Dinamo. Minuti senza canestri, pur con azioni ben costruite sui due lati del campo, Vitali per il +5 con 5'45". DeQuan Jones schiaccia in un perfetto daievai, Evans stavolta replica subito, però Sassari non capitalizza il 27-14 a rimbalzo (soprattutto gli 11 in attacco). Con 3'11" Fernandez da tre va per il -2. Jerrells e Bilan riallungano per il Banco, Trieste getta al vento buoni tentativi, poi Jerrells, nonostante abbia già 3 falli a carico, va per l'ultima palla del primo tempo, guadagnandosi un antisportivo di Justice: i due liberi vanno a segno, poi timeout Pozzecco con 9 secondi. Ma il gioco disegnato dal coach non è ben eseguito, la palla arriva a Bilan che non ha spazio, 35-27 all'intervallo.

Trieste può incolpare solo se stessa, con un povero 11/38 al tiro di cui 2/13 da tre punti. Peric da sotto dà il via alle marcature del secondo tempo. Trieste difende molto forte, e da qui arrivano due liberi di Jones 35-31 al 22'. Che si ripete in contropiede per il break 0-6, e Pozzecco chiama minuto, ma con 7'10" i giuliani tornano al pareggio con Peric 7'10". Sparacchia Sassari da tutte le posizioni, poi dall'angolo ancora Jones piazza la tripla del vantaggio esterno 35-38. Spissu pareggia all'inizio del 24' chiudendo un parziale 0-11. Assalto sardo all'arma bianca? Arriva il contropiede di Peric. Spissu alla fine pareggia di nuovo, e Fernandez commette il quarto fallo per il 2/2 di Evans. Buco nero per due, con Pierre che va in lunetta con 1'05" al 30', 44-40. Evans, la tripla di Jones, il tiro di McLean per chiudere un quarto complicato 48-43.

Trieste ci crede, nel colpo - e Sassari così imprecisa al tiro aiuta - ma soffre di troppe indecisioni e amnesie. Ci vogliono più di 2' per il primo canestro, di Cooke, che fallisce il libero aggiuntivo, In lunetta ci va Pierre per confermare il +5 Dinamo. Elmore perde palla e commette antisportivo in una prestazione personale disastrosa. Il fallo costa un libero di Gentile, una lunghissima azione sarda, un libero di McLean e il bonus esaurito con 6'30". Da Ros torna a muovere il tabellino giuliano, ed Elmore batte un colpo +3 Sassari. Pierre risolleva Sassari dopo che Cavaliero da tre ha fallito il pareggio. Cooke regala spernze ai suoi, e al 36' Da Ros fa 0/2 ai liberi. Ma Cavaliero con la tripla della parità rimette tutto in gioco. 3'12" alla fine. Cavaliero replica se stesso, e il Banco è in crisi visto che a 2'20" arriva anche la bomba di Jones del +6 54-60. Pozzecco timeout. Sassari sbiella, ma dal batti e ribatti arriva con Vitali un gioco da tre punti per i 90 secondi finali. Tocca poi al contropiede di Gentile, -1. Fallo in attacco di Dequan Jones... davvero incredibile, Pierre sbaglia canestro e commette fallo per recuperare il pallone. Jones in lunetta, e un lungo stop per valutare l'antisportivo. Jones fa 2/2, Trieste respira. Sassari riparte a testa bassa, Gentile mette la tripla sul ferro, il contropiede giuliano manda al 2+1 Jones. 59-65.

Banco Sardegna Sassari - Pallacanestro Trieste 59-65. Boxscore: 11 Bilan, 10 Spissu, 8 Pierre e Evans, 7 Vitali e McLean, 5 Jerrells per la Dinamo; 22 Jones, 10 Peric, 9 Cavaliero, 8 Fernandez e Cooke, 4 Da Ros, 2 Elmore e Mitchell per Trieste.