LBA - La Vuelle Pesaro sbanca il PalaDozza della Fortitudo

11.01.2020 22:18 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - La Vuelle Pesaro sbanca il PalaDozza della Fortitudo

Comincia sabato sera la diciottesima giornata del campionato di Serie A1 2019/2020, con due gare in programma. Al PalaDozza scendono in campo Pompea Bologna e Carpegna Prosciutto Pesaro (palla a due ore 20:30, diretta Eurosport 2 ed Eurosport player). Nove vittorie in 16 gare per la Fortitudo, con la perla della qualificazione alle Final Eight da neopromossa. Pesaro, al contrario, è ancora al palo con 0 vittorie. Oltretutto dovrebbe scontare l'assenza annunciata da Giancarlo Sacco del Big man Chapman, ma le occasioni per risalire sono sempre meno. Tutti a disposizione, invece per Antimo Martino.

Il commento: la squadra di Antimo Martino non ha il mordente della Vuelle di Giancarlo Sacco. Quasi incredula del vantaggio che i marchigiani si rpendono poco a poco, così incerta nel tiro e nella gestione della palla la Fortitudo subisce il ritmo elevato di Pesaro, che conquista 20 rimbalzi offensivi contro i 18 di casa, per una serie impressionante di seconde occasioni su ambo i lati. Nei minuti finali la disperazione negli occhi e nelle mani dei bolognesi provoca una rimonta pazzesca, in puro stile Effe ma la tripla di Sims a una manciata di secondi, sarebbe la quarta consecutiva, si stampa sul ferro. Pesaro c'è, con la sua banda di italiani improbabili, di rookie statunitensi imberbi e qualche volta ingenui, la volontà incrollabile del suo coach.

Stoppato Eboua, la palla è per Pusica che mette al tripla 0-3. Dopo Leunen il serbo stoppa Robertson, ma la Pompea con Fantinelli e Aradori 6-3. Troy Williams accorcia 6-5 al 3'. Totè sorpassa al 4'. 2/2 di Aradori in lunetta, che poi ci spedisce Williams con tre tentativi 2/3. Al 5' Robertson centra la tripla, sims piazza la seconda stoppata, Pesaro non chiude una lunga azione. Sims allunga il break felsineo ma Barford ruba palla a Robertson e accorcia, poi lo stesso succede con Williams su Cinciarini 13-13 al 6'. Timeout Martino, con Robertson che riparte con la tripla ma Totè con quattro punti in fila rimette la Vuelle avanti 16-17 e la Fortitudo perde palla ai 24 secondi. Pusica si prende un'altra tripla entrando nell'ultimo minuto, Daniel e Pusica ancora fissano il 18-22 al 10'. Pesaro ordinata sui due lati del campo, non si smonta se non trova il tiro nei primi secondi dell'azione.

Si riparte con un break 2-7 della Carpegna Prosciutto nal 13' 20-29; Stipcevic nella Fortitudo non è efficace ma Pesaro è abbastanza ingenua e butta via qualche pallone da gestire meglio. Con 5'53" Miaschi dall'angolo per il +11. Segna Sims finalmente per la Pompea, ma Fantinelli subito dopo fa fallo in attacco e la rimonta si frena. Tripla di Mussini con 4'22" e Martino perde la calma: timeout. Leunen è il faro della Fortitudo, e si mette in proprio anche al tiro. Però la Vuelle di stasera è veramente convincente: Zanotti, Mussini da tre e Miaschi la tengono sempre avanti, Leunen e un libero di Cinciarini valgono il 34-41 all'intervallo.

Pusica riparte con una tripla, ma la Fortitudo ci mette più impegno. Al 24' Aradori e Sims rimettono i bolognesi quasi a contatto 44-46, ma Williams pur abbastanza ondivago, spinge i suoi a un nuovo parziale con barford e Totè 44-54 al 27' dopo un altro timeout di Martino. Ma la Vuelle ha davvero energia da vendere. Due liberi di Aradori per il -8 ma Zanotti punisce la Pompea con una tripla; Daniel schiaccia prepotente, ma con 2 secondi manda Mussini in lunetta. 1/2 e sul rimbalzo Eboua schiaccia per il 51-62 al 30'.

Chi si attende la reazione Fortitudo vede segnare Barford in apertura ultimo quarto, Mussini con altri due con 8'30", ma accorciano Fantinelli e Sims da rimbalzo d'attacco. La Vuelle contesta ogni pallone, pecca ancora di ingenuità ma Sims va in lunetta con 5'44 2/2, -9. Barford schiaccia su una palla persa della Effe, tenuta a galla da Sims in attacco, mentre in difesa difende male su Totè 59-70. La Pompea sbaglia di tutto, ma dopo tre rimbalzi d'attacco c'è Sims in lunetta 2/2. Il risveglio di Pusica al tiro è una tripla devastante; poi a Leunen viene chiamato fallo in attacco, timeout Fortitudo con 3'29 sul 61-73. La Fortitudo sparacchia da tre (3/20), Fantinelli per il -10 con 1'30". Persa di Totè che non fa danni, ma il fallo di Eboua su Aradori è un 2+1 per il -7 con 50 secondi. Robertson manda in lunetta Pusica con 45" 1/2, tripla veloce di Aradori. Williams 2/2 in lunetta +7 Vuelle. Tripla veloce di Robertson, lunetta per Barford 1/2 +5 29 secondi. Tripla di Aradori, libero di Barford, secondo fuori. Sims cicca la tripla decisiva, Williams liberi del +5 rendendo inutile il canestro di Fantinelli allo scadere finisce 77-80. Pesaro rompe il ghiaccio in campionato.

Pompea Bologna - Carpegna Prosciutto Pesaro 77-80. Boxscore: 21 Aradori, 16p+19r+7as Sims (40 di valutazione), 13 Leunen, 9 Robertson, 8 Fantinelli, 7 Daniel, 3 Cinciarini per la Fortitudo; 17 Williams, 15 Pusica, 12p+10r Totè, 12 Barford, 9 Mussini, 7 Zanotti, 4 Miaschi e Eboua per la Vuelle.