LBA - C'è altro tempo, Verona avanti tutta

19.06.2020 07:06 di Umberto De Santis Twitter:    Vedi letture
LBA - C'è altro tempo, Verona avanti tutta

Verona in serie A. Superato l'impatto immediato e raccolta la voglia di provarci da parte di Pedrollo e dell'ambiente scaligero, serviva lo scatto della Lega. Nell'assemblea di ieri, è arrivato un opportuno allungamento dei tempi: Verona ha tempo fino a giovedì prossimo 25 giugno per presentare i documenti di iscrizione.

In prima battuta il presidente del club Gianluigi Pedrollo sta coinvolgendo l'ex patron Giuseppe Vicenzi e la Banca Popolare di Verona. Ma non dimentichiamo la Camera di Commercio e l'Associazione Industriali.

Il main sponsor Tezenis aveva confermato il suo appoggio per quest'anno, a costi contenuti forse anche per rispetto dei suoi tanti dipendenti lasciati a casa per la chiusura dei negozi. Ma questa novità cambia tutto e cambia tutti.

La cifra che balla per una serie A di un club all'esordio è tra 3,5 e 4 milioni di euro. Il doppio della serie cadetta. A dispetto di tutto, è proprio la struttura societaria con il direttore sportivo Alessandro Giuliani e il coach Andrea Diana ad essere la parte già pronta per la sfida.

Il pubblico: non si sa quale apporto potrà dare alla causa, il Covid-19 ha stravolto tutto e gli sviluppi della situazione rimangono imprevedibili. Porte chiuse, semichiuse con distanziamento sociale, porte (da un certo momento) aperte?

Con una LBA che non sta dando una risposta su quella che sarà la copertura televisiva, la coperta è davvero corta e il budget preventivo deve tener conto solo di introiti certi. La sfida è in salita - non è solo un problema della Scaligera, ovviamente, ma per chi non ha una tradizione recente la pendenza aumenta.

Alla fine, questa nuova serie A 2020-21 rischia di rimanere una incompiuta. Ripristinato con Verona il format a 18 squadre, si dovrà attendere il 31 luglio per avere una conferma che Cremona e Virtus Roma non decidano per una defezione dell'ultima ora.