NBA - La rabbia ha aiutato Marco Belinelli nella tripla fondamentale contro Sacramento

07.12.2019 19:45 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
NBA - La rabbia ha aiutato Marco Belinelli nella tripla fondamentale contro Sacramento

"Non avevo giocato per due partite consecutive, non era mai successo prima, ero fuori di me" ha detto alla stampa americana Marco Belinelli nel dopo gara contro Sacramento, per commentare la tripla che ha portato la gara all'overtime. "Tutti sanno che voglio giocare. Voglio aiutare la squadra, essere me stesso, segnare con la palla."

Gioca poco, Marco quest'anno, e le sue statistiche anche rispetto solo alla passata stagione ne risentono, passando da 10,5 punti col 37,2% da tre a soli 5,2 punti col 30,5% da tre. Ma Gregg Popovich dopo avergli visto mettere 2/3 nelle triple ieri sera nel secondo quarto non ha avuto esitazioni, a 14,3 secondi dalla fine della partita, a chiamare timeout per disegnare uno chema apposta per il suo tiro da tre punti.

Palla a DeMar DeRozan, blocco di Aldridge su Buddy Hield che libera Marco: la tripla vola e pareggia con 4 secondi alla sirena annullando il vantaggio dei Kings per l'overtime vittorioso di San Antonio. "Adora quelle situazioni", ha detto Popovich. “Lo ha sempre fatto per tutta la sua carriera. Quindi, siamo andati da lui e lui ha colpito."