NBA - Kyrie Irving andrà a Brooklyn e non solo per 141 milioni di dollari

26.06.2019 08:36 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
NBA - Kyrie Irving andrà a Brooklyn e non solo per 141 milioni di dollari

Ormai sembra fatta. Kyrie Irving ha tagliato i ponti con Boston, ha messo i Knicks nel dimenticatoio ed è pronto per firmare, all'inizio della free agency, con i Brooklyn Nets per la bellezza di 141 milioni di dollari in quattro anni, cifra che solo un contratto con i Celtics avrebbe potuto superare. Sul perché i Nets e non New York arriva la spiegazione di Adrian Wojnarowski:

"La ragione per la scelta di Irving è l'infrastruttura allestita a Brooklyn. Guarda i loro giocatori di ruolo. Se Kyrie Irving perde 10 partite, o 12 o 15, sappiamo che Spencer Dinwiddie inizierà e non perderanno tutte le loro partite. Se guardi l'elenco dei Knicks ... sai, proveranno a reclutare alcuni veterani se riusciranno a firmare Irving e Durant ... "

"Ma a Brooklyn, il quadro è lì con Caris LeVert, Jarrett Allen, Joe Harris. I giocatori che hanno dimostrato di poter guidare la squadra nei playoff. I dirigenti giusti sono lì. L'allenatore è a posto. Queste cose rendono Brooklyn più attraente. Non c'è dubbio che New York sentisse che le cose stavano andando nella direzione di Brooklyn. Brooklyn è in una posizione ideale per firmare Irving, quindi utilizzarlo per spingere il reclutamento di Kevin Durant o forse di un altro free agent."

E tutto ciò spinge al definitivo addio D'Angelo Russell, che potrà pianificare adesso il suo ritorno a Los Angeles, dove i Lakers (ma in lizza ci sono anche Pacers e Timberwolves) lo stanno aspettando.