MERCATO NBA - Improbabile la suggestione di un ritorno Durant ai Warriors

MERCATO NBA - Improbabile la suggestione di un ritorno Durant ai Warriors

Tra le quindici squadre che avrebbero lasciato emergere un interessamento a contrattare con Brooklyn lo scambio di Kevin Durant c'è, un po' a sorpresa, anche Golden State. 

Tuttavia, ci sono molte ragioni per essere scettici sull'idea che i Warriors possano arrivare a concludere il trasferimento di ritorno dopo i titoli 2017 e 2018. Marc Spears, su ESPN Radio, ha proposto un pacchetto che includerebbe Andrew Wiggins, Jordan Poole, Jonathan Kuminga e James Wiseman.

Le regole NBA non consentono ai Nets di acquisire Wiggins senza scambiare Ben Simmons, e non c'è stata alcuna indicazione che intendano trasferire l'australiano, soprattutto perché a questo punto dovrebbero venderlo per pochi centesimi.

Senza Wiggins incluso, Golden State potrebbe concludere l'operazione solo inserendo Klay Thompson o Draymond Green  per pareggiare il monte stipendi, ed è difficile immaginare che i Warriors spezzino il loro nucleo storico per riunirsi con Durant, che ha scelto di lasciare l'organizzazione come free agent tre anni fa.