Ndoja: " Contro Cantu' ci saro' anch'io"

Parla il Capitano dell'Enel basket Brindisi e coach Bucchi della insidiosa partenza contro Cantu' di domenica prossima.
15.02.2013 22:30 di Dario Recchia   Vedi letture
Ndoja: " Contro Cantu' ci saro' anch'io"

Dopo un mese di assenza per infortunio alla caviglia ritorna, nel prossimo match interno, Capitano Klaudio Ndoja, contro la formazione di coach Trincheri: " Sto bene, dice l'ala brindisina, e domenica sono a disposizione del coach. Mi è dispiaciuto non essere presente nelle finali Coppa Italia ma le copper non sono per me", ricordando ai giornalisti presenti, l'assenza anche lo scorso anno, nella vittoriosa finale dei salentini lo scorso campionato in Legadue. " Siamo concentrati - prosegue Ndoja - per raggiungere quanto prima il traguardo della salvezza e nessuno ha perso di vista l'obiettivo della stagione. Abbiamo la necessità di ritrovare il clima el Palapentassuglia che ci ha permesso, nel recente passato, di sconfiggere anche i Campioni d 'italia della Montepaschi Siena" . Ripensando poi all'infortunio dice " Forse ho aniticpato un po' la data del rientro ed  ho avuto una ricaduta, ma è storia passata". Dopo Ndoja è la volta di coach Bucchi xhe fa il punto della situazione dopo la kermesse del forum di Assago della scorsa settimana. " Nessuno di noi ha perso di vista l'obiettivo salvezza. Ci siamo goduti l'esperienza final eight di Coppa Italia che è il giusto merito per il bel girono di andata disputato ma ora siamo di nuovo concentrati sul campionato. Questa settimana abbiamo finalmente effettuato 2 allenamenti a ranghi compatti e cio' non ci accadeva da 1 mese". Poi il coach bolognese parla della difficile partita contro Cantu'. " I lombardi vengono da una settimana delicata e cercheranno, amio avviso, di attaccare subito la partita. Sarà importante per noi avere un impatto adeguato. Abbiamo la necessità di ritrovare il nostro ritmo e fare le nostre cose. L'esserci allenati nelle scorse settimane a ranghi ridotti ci ha tolto un po' di smalto che cercheremo di recuperare in fretta". Poi ritorna sulle notizie di mercato che hanno infiammato la settimana in corso. " Con la società ci siamo guardati in faccia per capire se era il caso di cambiare qualcosa o dare fiducia a questi ragazzi ed abbiamo deciso sia giusto dare continuità a questo gruppo di ragazzi che hanno meritato tutta la nostra stima e fiducia. Siamo sempre vigili sul mercato ma è giusto per ora rimanere cosi". Probabilmente una decisione saggia per una squadra che, ad ora, oltre ad aver conquistato una storica qualificazione alle finali di Coppa Italia, viaggia sul filo di quell'ottavo posto che, facendo i debiti scongiuri, consentirebbe a Brindisi di partecipare ai play off scudetto. Ovviamente tutti fanno i debiti scongiuri in contrada Masseriola pensando, giustamente, a trovare quei punti necessari per una matematica salvezza. " Si sono rinforzati tutti - ricorda giustamente coach Bucchi - ed il giorno di ritorno sarà agguerrito e difficile sia per chi vorrà conquistare la migliore posizone nella grigila play off sia per chi vorrà salvarsi". Ed intanto un nuovo sponsor si affianca alla New basket Brindisi. L'Ovale sigaretta elettronica si affianca alla società salelntina sino al termine del campionato con il suo logo sul retro della maglia ufficiale. Appuntamento quindi per Brindisi Cantu' domenica 17 febbraio alle 18,15, incontro che sarà arbitrato dai sigg. Cerebuch di Trieste, Giansanti di Roma e Ramilli di Forli'.