Femminile pre-olimpico: a Belèm tutti in assetto di guerra

Forse è troppo ma a leggere le misure di sicurezza che governo della città e dello stato brasiliano hanno preparato per il torneo un pò d'ansia c'è
08.02.2024 09:57 di Eduardo Lubrano Twitter:    vedi letture
Femminile pre-olimpico: a Belèm tutti in assetto di guerra

Deve esserci qualcosa che ci sfugge nelle notizie di cronaca perché altrimenti è difficile spiegare la mobilitazione di forze con la quale la città di Belém, nello stato brasiliano di Parà – nord est del paese – si prepara ad ospitare il torneo pre-olimpico di basket femminile dall'8 all'11 febbraio. Le partite si terranno all'Arena Guilherme Paraense, il Mangueirinho, un impianto nuovo, bellissimo e multifunzionale.

Il governo del Pará, attraverso la Segreteria della Sicurezza Pubblica e della Difesa Sociale, ha già definito il sistema di sicurezza che comprende le sei partite previste tra Brasile, Germania, Australia e Serbia. La polizia militare farà il servizio nella zona circostante l’Arena con il sostegno della Guardia Municipale di Belém (GMB). La polizia civile sosterrà le azioni degli organi di sicurezza. Il Primo Ministro sarà responsabile delle scorte per le squadre nazionali del Brasile e dell'Australia. La Guardia Municipale per la Germania e la Serbia sarà curata dal Semob, il Servizio Nazionale per la Mobilità Urbana. I vigili del fuoco saranno a disposizione con veicoli di emergenza, di incendio e di soccorso.

I brasiliani quando si tratta di sicurezza non vanno molto per il sottile ed il problema della criminalità è molto serio in tutto il paese. A Belèm – che è il nome brasiliano per Betlemme – negli ultimi tre anni la questione della criminalità è notevolmente aumentata specie per quanto riguarda i reati contro la proprietà ed il vandalismo. Come in mote altre città del Brasile, la stragrande maggioranza dei crimini violenti a Belem nelle zone chiamate favelas, gli insediamenti informali privi di infrastrutture di base e noti per i loro alti livelli di criminalità. Il problema delle favelas è che spesso sono situate vicino ad attrazioni turistiche e zone trafficate. Forse è per questo che lo Stato del Parà ha preparato un piano di sicurezza così imponente come se si trattasse di un meeting politico di alto livello internazionale.