Sandro Gamba e l'Olimpia: "Effetto Forum e sarà la sera di Datome"

04.05.2021 08:54 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Sandro Gamba e l'Olimpia: "Effetto Forum e sarà la sera di Datome"

Stasera gara 5 darà il verdetto, con l'Olimpia Milano a una vittoria dalla conquista delle Final Four di EuroLeague. E a proposito torna come ogni martedì Sandro Gamba su La Repubblica edizione Milano con le sue considerazioni.

"Bisogna riconoscere che questi tedeschi si sono rivelati degli avversari di prim'ordine, finora. Magari non saranno degli scienziati nucleari nella conoscenza e nella lettura di certe situazioni, ma a livello atletico, di corsa, di presenza a rimbalzo e capacità di "saper menare" in difesa, si sono confermati quel Bayern Monaco rognoso e robusto che avevamo visto in tutta la stagione. 

Bisogna rendere merito a loro, e un po' all'anima italiana che hanno nella dirigenza (Baiesi) e in panchina: Andrea Trinchieri è bravissimo e lo rivedrei molto volentieri ad allenare nella nostra pallacanestro, che lo ha trascurato. Ma questa sera ci sarà una partita diversa da tutte le altre. O si vince o si muore, per l'Olimpia e per i bavaresi.

E tu sai, quando scendi sul parquet, che se dovrai morire, vorrai farlo avendo fatto tutto per bene, lottando fino all'ultimo secondo al massimo delle tue possibilità. L'Armani ha tutto per vincere. Ha la qualità di pallacanestro per saper condurre e imporre la propria legge in una sfida del genere, ha il roster della profondità giusta per cercare le soluzioni alternative e le contromosse adeguate, ha in Ettore Messina un condottiero che sa perfettamente quali assetti e ritmi scegliere nei vari momenti della partita. 

Non c'è dubbio che le due sconfitte a Monaco, soprattutto in quella Gara 4 che sembrava ormai conquistata, potrebbe togliere qualche certezza. Però, l'Olimpia ha due grandi fattori a suo favore: i suoi veterani meritano illimitata fiducia, sono giocatori abituati a fare il minor numero di errori possibile, a pensare in fretta sotto pressione, e anche se non sono più atleti fiorenti faranno la scelta giusta al momento giusto. 

E giocare nel proprio palazzo, con le prospettive che conosci, lo spogliatoio "di casa", ti dà quel minimo di conforto in più, anche col Forum vuoto. Non sarà partita di uomini a sorpresa. Non credo.

L'Armani deve puntare sugli americani del suo quintetto: Punter e LeDay, Shields e Delaney, sono tutti chiamati all'acuto che per tutto l'anno hanno dimostrato di poter fare. Rodriguez e Hines saranno un po' le loro coperte, magari i giocatori della svolta emotiva con un contropiede, una palla rubata, un assist o una stoppata. 

Aggiungo che, in una serie di playoff dove il contributo italiano è finito ai margini, mi aspetto un colpo da Gigi Datome: ha giocato molte partite oneste, qualcuna buona, manca il suo colpo di grazia, il suo senso del dramma per i tiri importanti. Milano ha urgenza di vincere. È la sua sera, per farlo."