A2 Femminile - La Fassi Albino si schianta contro la capolista Moncalieri

21.01.2020 14:16 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Femminile - La Fassi Albino si schianta contro la capolista Moncalieri

Nella serata di sabato 18 ottobre, alle ore 20.30, presso il PalaEinaudi di Moncalieri, si è tenuta la 2a giornata del girone di ritorno di A2 Basket Femminile tra Akronos Moncalieri e Edelweiss Fassi Albino, match dominato dalle padrone di casa per quasi la totalità dei minuti di gioco. Il match si è concluso con il punteggio di 69-37 per le lunette di coach Paolo Terzolo.

Partenza che fa ben sperare per la squadra ospite, con subito delle buone cose nei primi secondi di partita: palla rubata di De Gianni e comodo appoggio in contropiede, l'azione successiva tripla a segno dalla punta per Grudzien.
La Akronos poi parte alla carica, 7 punti in fila e coach Fassina costretto a fermare il parziale sul 9-5 per la squadra di casa.
La Fassi ci riprova, arrivando sull'11-10 con un importante canestro di Gionchilie in penetrazione seguita da una tripla a segno di Mandelli. Match di rivalsa per la giovane playmaker bergamasca che, proprio sotto quel canestro, la passata stagione, aveva rotto il crociato.
La Fassi Albino rimette temporaneamente la testa avanti con due liberi di De Gianni, sull'11-12, ma Moncalieri allunga fino al 18-12 conclusivo del primo quarto.
Ampie rotazioni per Terzolo che fa entrare completamente la propria panchina.

Il secondo parziale di gioco vede soltanto una squadra in campo e, ahimè, non è la Fassi Albino.
Parziale conclusivo di 21-3 e una Katshishi in gran forma condannano il match della squadra orobica. L'unico canestro dal campo è di Grudzien, condito con l'unico punto di una Baiardo quasi irriconoscibile.
Moncalieri gioca bene, in modo ordinato e cavalcando di volta in volta il vantaggio che la Fassi concede.
Alla pausa lunga il tabellone recita 39-15.

Il terzo quarto è sulla falsa riga dei precedenti, con coach Fassina che allunga le rotazioni.
Partite come queste sono tanto difficili da digerire quanto importanti per il giovane roster orobico. Il percorso di crescita passa anche da questi momenti, quando si ha la possibilità di toccare con mano quale sia il livello di A2 e quanto questo campionato sia estremamente diverso dai campionati giovanili. È necessario entrare fin dai primi secondi con la giusta faccia perché qui non regala niente nessuno!
Dopo una prima fase di stordimento bella reazione di Rizzo, la "piccolina" della famiglia Edelweiss (classe 2004, ndr) che entra in partita con due liberi a segno e, in fase conclusiva di quarto, una bella rubata e una conclusione in contropiede.

Con Moncalieri che tocca il massimo vantaggio sul +38, l'ultimo quarto di gioco è "garbage time", per dirla all'americana.
Buona reazione di Locatelli, che va a segno con 8 punti nel quarto.
Da segnalare anche i primi punti della stagione per capitan Birolini, out fino alla scorsa partita per infortunio.
La partita finisce sul 69-37.

Il tris di partite contro le prime della classe inizia con una sonora sconfitta, ma al di là del punteggio, si ha avuto la sensazione che oggi proprio non si potesse fare nulla. All'andata, invece, era stata una battaglia culminata con una sconfitta di soli 10 punti.
Siamo consapevoli di non essere la Fassi Albino scesa in campo sabato sera.
Torniamo a lavorare duro in allenamento per preparare al meglio il prossimo match, contro l'ex Albino Stibiel, capo-allenatore di Basket Team Crema.

Tabellini:

Edelweiss Fassi Albino : C. Rizzo 4, M. Birolini (Cap.) 2, A. Mandelli 3, G. Laube 1, F. Agazzi ne, N. Mbengue , M. Baiardo 1, P. De Gianni 7, K. Grudzien 9, B. Peracchi , M. Gionchilie 2, M. Locatelli 8.
All. re Fassina Stefano
Ass. ri Nicola Bonaita - Emilio Astolfi

Akronos Moncalieri : I. Cordola 10, A. Conte 10, E. Reggiani 2, S. Berrad , D. Domizi 3, E. Penz 10, V. Trucco 5, L. K. Katshishi 14, C. Bosco 2, S. Grigoleit 4, C. Giacomelli (Cap.) 9.
All. re Paolo Terzolo
Ass. ri Lorenzo Logallo - Lara Pozzato

Parziali: 18-12 / 21-3 / 18-10 / 12-12

Arbitri: Luca Rezzoagli - Alberto Sconfienza