A2 F - Serata storta in attacco, il Fanola cede nel derby con Vicenza

10.02.2019 00:02 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 F - Serata storta in attacco, il Fanola cede nel derby con Vicenza

Una settimana dopo gli 81 punti segnati con la capolista Alpo, il Fanola si ferma a quota 39, e deve alzare bandiera bianca anche nel derby con Vicenza. Nonostante un ottimo avvio, le giovanissime di coach Valentini sono poi andate a sbattere contro la zona avversaria, e i numeri non mentono: 32 palle perse, un terzo di tiri tentati in meno rispetto alle ospiti (41 a 63). Difficile con queste statistiche tenere botta, anche se le Lupe sono rimaste pienamente in partita fino all'inizio dell'ultima frazione.

In avvio il Fanola prova subito a partire con la consueta aggressività difensiva, e dopo 3' è avanti 5-0 con già 4 recuperi difensivi. Al 4' tuttavia Amabiglia è costretta in panchina con tre falli, l'ultimo appena prima di essere sostituita. Anche Vicenza alza la pressione e si riavvicina (7-6), ma col buon apporto offensivo di Baldi (già 16 di valutazione al 10') e Pasa, le giallonere rimangono avanti tutto il primo quarto, chiuso sul 16-13.

In avvio di secondo periodo è però un 9-2 tutto firmato dall'ex sanmartinara Stoppa a valere il primo vantaggio ospite dell'incontro (18-22 al 14'), mentre l'attacco di casa si pianta contro la zona, incappando in una lunga serie di palle perse. Negli ultimi 9' del primo tempo arriverà un solo canestro dal campo per le giallonere con Boaretto, e alla pausa lunga la Velcofin conduce 23-30.

Il copione non sembra cambiare al rientro dagli spogliatoi, San Martino fatica a trovare il canestro mentre dall'altra parte due triple consentono alle ospiti di salire sul 23-38 (23'). È Amabiglia, rientrata dopo i soli 4' giocati nel primo tempo, a scuotere le padrone di casa, con 7 punti all'interno del 9-0 che riapre la contesa. Sarebbe in realtà 10-0, ma l'ultima tripla viene misteriosamente "derubricata" a tiro da due qualche minuto dopo, al rientro dal timeout, presumibilmente per un errore sul tabellone che non si riesce a smentire. In chiusura di frazione è comunque Federica Destro a firmare il 33-41 per la Velcofin.

Il Fanola ci prova ancora: Beraldo firma di nuovo il -6 in apertura di quarto periodo, ma a questo punto Vicenza trova un nuovo 9-0 chiuso proprio dalla tripla di Destro, per il 35-50 (34'). È il break decisivo: in una serata così a basso punteggio infatti le Lupe non riusciranno più a rientrare, e la partita si va a chiudere sul 39-57.

Fanola San Martino - Velcofin Vicenza  39-57

LUPE SAN MARTINO: Guarise, Vettore, Beraldo 7, Peserico, Amabiglia 10, Nezaj, Boaretto 3, Crocetta, Milani 2, Profaiser 1, Baldi 9, Pasa 7. All. Valentini.
AS VICENZA: Matic 8, Chicchisiola, M. Destro, Monaco 6, Colombo 1, F. Destro 10, Stoppa 16, Mioni 1, Gamba ne, Ferri 9, Santarelli, Zanetti 6. All. Corno.
ARBITRI: Spessot di Fogliano Redipuglia (GO) e Cavedon di Udine.
PARZIALI: 16-13, 23-30, 33-41.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: San Martino 10/26, Vicenza 16/52. Tiri da tre: San Martino 4/15, Vicenza 5/11. Tiri liberi: San Martino 7/12, Vicenza 10/15.