Maxibasket - Azzurri Over a Vo’ Euganeo, maxibasket solidale

20.09.2020 08:18 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Maxibasket - Azzurri Over a Vo’ Euganeo, maxibasket solidale

(di Mario Natucci). Gli azzurri delle categorie più anziane del maxibasket (dagli Over 65 in su) saranno in campo domani, domenica 20 alle ore 18 nel palasport di Vo’ per affrontare la formazione degli irriducibili Basket Padova. La partita era stata già organizzata per scorso febbraio, dopo che il paese di Vo’ era stato il primo a essere costretto in una “zona rossa” per limitare l’espandersi dell’epidemia di Corona Virus, all’epoca minaccioso anche perché assai meno conosciuto di adesso.

Gli azzurri del maxibasket intendono così rendere omaggio al paese padovano, che in quell’occasione ebbe un comportamento esemplare. Un omaggio che lo stesso capo dello Stato Mattarella ha sentito il bisogno di dare di recente a Vo’ quando ha voluto esprimere il suo augurio in occasione dell’inizio dell’anno scolastico.

Questo evento non segna certo la fine della malaugurata pandemia che ha oppresso il nostro Paese, magari fosse così. Ma apre uno spiraglio verso un cauto ritorno alla normalità, di cui tutti abbiamo tanto bisogno.

La gara si presenta piuttosto squilibrata, con i padovani favoriti per due motivi: 1) perché sono più giovani mediamente di 20 anni, vantaggio non piccolo perché dopo i quarant’anni l’efficienza fisica cala notevolmente; non a caso il maxibasket prevede varie categorie che cambiano di cinque anni in cinque anni. 2) Gli Irriducibili sono una formazione omogenea, abituata a giocare assieme da anni; hanno giocato anche in quest’estate, fra l’altro vincendo il  Torneo “#Summer Lig” (sì, proprio così, alla faccia dell’inglese corretto).

La formazione azzurra sarà composta in gran parte dagli Over 65, ai quali si aggiungeranno giocatori Over 70. Metteranno in campo tutto il loro orgoglio e la loro esperienza accumulata in tanti anni.

Sarà compito di Gianni Trevisan mettere assieme la squadra azzurra, scegliendo i giocatori dopo un paio di allenamenti svolti ad Abano. Obiettivo della partita degli azzurri a Vo’ non è tanto superare gli Irriducibili (quando si va in campo è inevitabile cercare di vincere) quando di iniziare la preparazione in vista dei campionati Europei in programma a Malaga alla fine di giugno del 2021. Trevisan, che è eccellente giocatore ma anche ottimo allenatore,  è stato nominato supervisore tecnico delle nazionali Over 65, 70 e 75 proprio in questo fine settimana a Montegrotto, dove soggiornano gli azzurri.

A conferma delle sue doti è arrivato stamane per lui il premio “Oscar del Basket Padovano” a riconoscimento della sua attività di coach sulla panchina della Virtus Padova negli anni dal 1987 al 1990. La cerimonia degli Oscar si è svolta nel ristorante Miravalle di Montegrotto e ha distribuito riconoscimenti a giocatori e dirigenti padovani che nella scorsa stagione di sono fatti onore, e a grandi protagonisti del passato.

Si sono avvicendati così protagonisti di varie generazioni, a testimonianza di una vitalità che il basket padovano conserva. Sono stati premiati, tanto per fare un esempio, il giovane Giovanni Bonetto e suo padre Gherardo che giocò in Serie A-2, a sua volta figlio del grande Justo, stella del Petrarca degli anni Sessanta, primo petrarchino a vestire la maglia azzurra. Per i Bonetto la tradizione continua alla grande. E non solo per loro. A fare gli onori di casa è stato Giampietro Bano, titolare del ristorante Miravalle  nonché ex giocatore di basket.

Tornando alla partita di domani sera a Vo’, va detto che tutto si svolgerà nel pieno rispetto delle norme Anti-Covid.  Nel palasport di Vo’ tutto sarà igienizzato, spogliatoi compresi: il tutto a cura dello sponsor 626 Antincendi.

Infine, il gruppo degli azzurri ha dato il benvenuto a due “new entry”, entrambi Over 65: Rodolfo Valenti, che ha disputato diversi campionati internazionali di maxibasket, e a  Corrado De Angelis.
Mario Natucci