Coronavirus: Sydney Wiese è il primo caso nella WNBA

28.03.2020 11:00 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Coronavirus: Sydney Wiese è il primo caso nella WNBA

La guardia delle Los Angeles Sparks Sydney Wiese, che ha giocato in questa stagione in Spagna al Cadí la Seu d'Urgell, è risultata positiva per il Coronavirus. Lo ha affermato la stessa giocatrice attraverso i social media venerdì. E' il primo caso nella WNBA.

La Wiese si trovava in Spagna all'inizio di marzo, e ha provveduto a rimpatriare quando il presidente Donald Trump ha annunciato il divieto di viaggiare dall'Europa. Quello che sembra incredibile è che, arrivata a Los Angeles via Città del Messico si è vista rifiutare la richiesta di fare il test vista la sua storia di viaggio. Poi ha raggiunto in auto Phoenix a casa dei genitori e nemmeno lì le è stato fatto il test.

La Wiese si è messa in autoquarantena accusando sintomi di malessere, e solo dopo il 16 marzo le autorità ospedaliere hanno accettato di fare il tampone visto che le sue condizioni di salute non miglioravano. Non è noto dove o quando la Wiese abbia contratto specificamente la malattia. 

Mentre la commissaria della WNBA, Cathy Engelbert, ha dichiarato giovedì che non vuole prendere una decisione prematura e aspetterà di rimandare la stagione. Il training camp è programmato per iniziare il 26 aprile e le partite dovrebbero iniziare a metà maggio.