NBA - "Blackballed": un documentario di Chris Paul sui Clippers di Donald Sterling

09.06.2020 15:08 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
NBA - "Blackballed": un documentario di Chris Paul sui Clippers di Donald Sterling

Il momento di far uscire questo documentario di Chris Paul non poteva essere studiato meglio a tavolino. Siamo in un periodo di agitazioni razziali, dopo l'enorme protesta mondiale per l'uccisione di George Floyd, e raccontare gli avvenimenti che nel 2014 portarono la NBA ad allontanare Donald Sterling - il proprietario dei Los Angeles Clippers, squadra dove militava Paul - proprio per accuse di razzismo, ci ricorda la profondità del razzismo come problema a livello collettivo e sociale globale e non occasionali manifestazioni di superficialità e ignoranza di singole persone.

Il documentario è disponibile sulla piattaforma Quibi e a piè di pagina c'è il trailer. E' diviso in dodici episodi da 10 minuti ciascuno ed è stato realizzato da Chris Paul, Doc Rivers e DeAndre Jordan, i quali non solo sono personaggi informati dei fatti ma sono anche co-produttori della serie.

Sam Widdoes, avvocato e tifoso Clippers, ha raccontato al Los Angeles Times come si è arrivati all’idea del documentario: “Quando Doc Rivers mi ha raccontato il loro primo incontro a seguito degli audio di Sterling, ho capito che volevo diventare un filmmaker, per poter raccontare ciò che è successo. Si tratta di una storia che va oltre il basket: è una storia umana, di identità.”

Il regista Michael Jacobs non ha voluto in questa miniserie offrire il punto di vista di Sterling - costretto dagli altri proprietari NBA a ritrarsi vendendo la franchigia a Steve Ballmer per due miliardi di dollari - ma come l'hanno vissuto dall'interno dello spogliatoio allenatore e giocatori, alla loro rabbia e alla loro reazione con gli occhi del mondo puntati addosso: “Nessuno aveva mai sentito il racconto di quei giorni direttamente dai giocatori.”

La mancanza di sport live in televisione a causa del Coronavirus ha costretto la produzione ad affrettare i tempi della pubblicazione del documentario, come è successo per "The Last Dance": “Vorrei che in questo momento parlassimo delle Finals insieme al documentario e speriamo che gli appassionati di sport possano interessarsi a questa storia." ha concluso Jacobs.