C Reg, la Scuola Basket Viola strapazza Rosarno

29.10.2013 15:25 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Fonte: Ufficio Stampa Scuola Basket Viola Reggio Calabria
C Reg, la Scuola Basket Viola strapazza Rosarno

Secondo blitz esterno consecutivo ( e terzo sigillo di fila ) per la Scuola di Basket Viola che, nella 3^ giornata del Campionato di C regionale, stende i pari età del Rosarno per 107-63, balza solitaria in vetta alla classifica (in attesa dei recuperi che vedranno coinvolti team accreditati per stare in cima alla graduatoria), e si gode un inizio di stagione spumeggiante. Al PalaFamurro i padroni di casa durano solo un quarto (chiuso sotto di una lunghezza), nei secondi 10 minuti infatti vengono fuori i neroarancio che con un prorompente parziale (13-30) costruiscono le basi per la larga vittoria. All’interno della buona prova del collettivo, spiccano le  prestazioni di Franzò, capitan Osmatescu e Latella (ancora una volta top scorer per i suoi con 24 punti), senza dimenticare l’esordio di Matteo De Stefano (per lui anche due punti) e di Lorenzo Nucera.

Sabato 2 novembre alle ore 19, il calendario propone per i ragazzi di coach Iracà, la sfida, tra le mura del PalaMazzetto, con la Virtus Cz : un bel banco di prova per una squadra che vuole continuare a stupire.

 

Francesco Barilla- giovane coach reggino - è entrato quest’anno nello staff tecnico del Settore Giovanile della Viola : assistente di Pasquale Iracà, segue anche, con Armando Russo, i fantastici ragazzi (come lui ama definirli) nati nel 2000 e 2001. Con lui abbiamo fatto una chiacchierata a 360°, partendo dalla disamina della partita contro Rosarno, passando per un giudizio sul gruppo che sta affrontando la C regionale, per finire al lavoro che si svolge quotidianamente presso il Centro Sportivo: “Personalmente è stato molto particolare tornare da avversario in un palazzetto dove mi sono sentito a casa, il basket regala emozioni e stati d'animo difficilmente esplicabili per me in questo momento. La partita è stata caratterizzata da un sostanziale equilibrio per il primo quarto e mezzo, grazie all'ottima verve dei ragazzi di Rosarno e alla poca intensità messa in campo dai nostri. Abbiamo fatto fatica a tenere gli 1vs1, dai quali i vari Ruggero, Garruzzo, Gagliostro e Pisano prendevano facilmente vantaggio e riuscivano a concretizzare direttamente o aprendo il campo per i compagni. Nonostante questo abbiamo chiuso la prima metà di gara con un buon break che ci ha consentito di essere più tranquilli e sciolti nel prosieguo dell'incontro. Nella seconda frazione infatti siamo riusciti ad allungare nel punteggio, anche grazie alla nostra superiorità fisica, e con qualche buona giocata di squadra. Si sono visti ottimi contropiedi e la volontà di provare a ragionare di più, con il tentativo di diminuire gli errori dovuti alla frenesia, del tutto normale, che di tanto in tanto ci accompagna in queste prime partite. Reputo questo campionato di C regionale come un’ulteriore palestra per questi ragazzi che così potranno affrontare le rispettive categorie giovanili con maggiore consapevolezza dei propri mezzi. Tre vittorie su altrettante partite possono significare un buon punto di partenza sul quale costruire il lavoro quotidiano in allenamento, tenendo ben presente che la mentalità e la dedizione ci potranno portare al raggiungimento del nostro obiettivo: crescere e migliorare individualmente e come gruppo, ogni giorno. Non mi piace fare pronostici nè tantomeno nascondermi dietro un dito: questa squadra ha ottime potenzialità! E' composta da ragazzi di Reggio e da altri che vivono in foresteria, tutti con ampi margini di miglioramento. Una cosa davvero importante, a mio avviso, è essere consapevoli che abbiamo modo di imparare tutti moltissimo da un'esperienza del genere, che siamo davvero dei privilegiati a far parte di questo progetto sportivo e di vita. Dire dove possiamo arrivare è prematuro oltre che privo di significato. Di certo si dovrà fare molta strada, ci si dovrà sbattere parecchio e lavorare duro quotidianamente. Dove arriveremo lo dirà il campo tra qualche mese. Il centro Modena è un via vai di allenatori e giocatori, compresi quelli della prima squadra. Ci confrontiamo ogni giorno per trasmettere la nostra passione per questo sport e quei contenuti tecnico-tattici consoni a ogni singolo ragazzo. Una frase che circola spesso nell'ambiente cestistico è ‘mettere il ragazzo al centro del nostro lavoro’, beh, è quello che stiamo cercando di fare!”.

 

Basket Rosarno - S. di Basket Viola 63-107 ( 21-22,34-52,47-86)

Basket Rosarno : Gagliostro 15, Pisano 21, Muià, Condoluci, Ruggero 5, La Rosa, Pronestì 2, Garruzzo G. 13, Romeo 6, Garruzzo M. 1, La Torre, Acquistapace.

Dirigente: D. Rizzo

S. di Basket Viola : De Stefano 2, Russo 13, Nucera, Antonicelli 6, Franzò 23, Brilli 5, Frazzetto, Sindoni 8, Scalone 2, Luzza 13, Osmatescu 11, Latella 24.

Coach : Pasquale Iracà - Ass. : Francesco Barilla

Arbitri: Calautti e Riggio