Serie C - L'Unibasket Lanciano sfiora il colpaccio a Pesaro

22.03.2021 19:23 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie C - L'Unibasket Lanciano sfiora il colpaccio a Pesaro

L’Unibasket esce sconfitto dalla prima trasferta stagionale in quel di Pesaro: nella gara valevole per la seconda giornata del Campionato di Serie C Gold Nazionale non è bastato agli uomini di coach Di Tommaso chiudere avanti tre dei quattro quarti di gioco. Nell’ultima frazione infatti i padroni di casa, sulla spinta dei loro tiratori Cardellini e Giovanardi hanno piazzato il parziale di 22 a 10 che ha purtroppo tagliato le gambe ad un Lanciano apparso in crescita rispetto all’esordio col Bramante.

Questa la cronaca della gara:

L’Unibasket si presenta sul parquet di Baia Flaminia con il quintetto base formato da Ucci, Dabangdata, Dabetic, Ranitovic e Munjic mentre coach Surico risponde con Cardellini, Fornaciari, Sinatra, Vichi e Giunta. La prima palla a due è conquistata da Munjic e dopo due possessi persi da entrambi i lati, è Dabetic dalla lunetta a segnare i primi punti della gara. Ai canestri di Ranitovic e Munjic, Pesaro risponde prontamente con Vichi e Giunta. A quattro minuti e mezzo dalla fine della prima frazione l’Unibasket piazza un minibreak griffato Dabangdata-Ranitovic (4-8) ma Sinatra per ben due volte tiene a contatto i suoi. I rossoneri si riportano nuovamente sul + 4 grazie ai canestri dei suoi lunghi serbi ma una tripla di Cardellini fissa il primo parziale sul 13 -14. Ad inizio di seconda frazione Kadjividi prende il posto di Munjic ma il Lanciano subisce la reazione dei padroni di casa che infilano tre triple nel giro di pochissimi minuti con Giovanardi e due volte con Cardellini: l’Unibasket riesce però a contenere l’allungo pesarese grazie al buon momento di Dabangdata per pervenire poi al pareggio con una tripla del rientrante Carlo Muffa (sicuramente il migliore in casa rossonera non solo per i 14 punti segnati, ma soprattutto per il positivo impatto che riesce offrire ogni volta che si alza dalla panchina). Coach Surico chiama il time - out per riordinare le idee dei suoi ragazzi, ma al rientro in campo sono ancora i Frentani con Dabetic e Munjic a piazzare il sorpasso (28-30) quando manca un minuto e mezzo alla pausa lunga. Parlani dalla lunetta fa uno su due mancando il pareggio ed il primo tempo va in archivio con l’Unibasket avanti di una lunghezza (29-30). La penultima frazione si apre ancora con il Lanciano a segno ma il Pisaurum non si scompone e sull’asse Fornaciari-Sinatra si riporta avanti di due punti (34-32). Giandomenico Ucci però su azione personale realizza in penetrazione guadagnandosi e segnando il libero aggiuntivo che segna il controsorpasso (34-35): Muffa e Vichi tengono la contesa in equilibrio, ma è nuovamente il regista frentano in transizione, a segnare prima la spettacolare tripla del controsorpasso lancianese (37- 40) e poi con un’altra bomba a spingere l’Unibasket sul 41-45 prima che il giallonero Giunta fissi il terzo parziale sul 43-45. L’ultima frazione inizia nel segno dei pesaresi che ancora con Giunta e Fornaciari rimettono la testa avanti (49-45): di nuovo una bomba di Muffa appare il preludio ad un ritorno del Lanciano, ma sul nuovo possesso dei padroni di casa, Giunta risponde a Muffa con un’altra tripla (52-48). Ucci va in lunetta per tre liberi ma la mano del play frentano è fredda e su tre tentativi uno solo va a segno: Vichi invece non sbaglia e fissa il nuovo vantaggio marchigiano sul 55-50. L’Unibasket non ci sta e grazie alla coppia Morina - Munjic si riporta fino al -1 (56-55) ma è a tre minuti e mezzo dalla fine che avviene la svolta della gara: tre bombe di Cardellini, Giunta e Giovanardi spezzano definitivamente l’equilibrio della partita fissando il risultato finale sul 65 -55 e consegnando la vittoria agli uomini di coach Surico. L’Unibasket lascia la palestra di Baia Flaminia con il rimpianto di una partita giocata sempre alla pari e che con un po' di fortuna in più poteva concludersi con un finale diverso, ma purtroppo la legge dello sport è anche questa. L’Unibasket tornerà in campo domenica prossima alle 18:00 per il derby d’Abruzzo contro l’Amatori Pescara.

Il commento di coach Fabio di Tommaso:

“Dispiace per il risultato perché siamo stati sempre in partita e avanti nel punteggio, resistendo alla loro fisicità lottando anche in difesa con delle buone soluzioni ma è stato questo 9 a 0 a chiudere definitivamente la partita spezzandoci le gambe”.

Pisaurum Basket 65 – Unibasket Lanciano 55

Pesaro: Giovanardi 12, Parlani 1, Pierucci, Giunta 6, Vichi 3, Fornaciari 11, Sinatra 18, Poggi, Iannelli, Cardellini 14. All. Surico

Lanciano: Montanari 2, D'Ippolito, Maralossou 8, Bantsevich, Munjic 12, Muffa 14, Kadjividi 2, Ranitovic 4, Morina 1, Ucci 5, Dabetic 7. All. Di Tommaso

Parziali: 13-14, 16-16, 14-15, 22-10.

Progressivi: 13-14, 29-30, 43-45, 65-55.

Usciti per 5 falli: nessuno