Serie C - Endiasfalti Agliana deve difendere il primato con Prato

03.04.2021 00:13 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie C - Endiasfalti Agliana deve difendere il primato con Prato

Endiasfalti Agliana che, dopo il turno di riposo, si appresta ad iniziare il suo girone di ritorno con un grande derby. I neroverdi ospiteranno appunto la Sibe Dragons Prato sabato 3 aprile alle 21.15 al Capitini. Sarà fondamentale approcciarsi al meglio al girone di ritorno per il gruppo guidato da coach Tommaso Mannelli onde evitare di lasciare punti per strada, dopo l’ottimo girone d’andata chiuso al primo posto a punteggio pieno. Il derby con Prato, che già all’andata ha regalato emozioni, non sarà però un facile scoglio per l’Endiasfalti. 

La Sibe Dragons Prato presenta di fatto una squadra assolutamente competitiva per la categoria ed ha in Magni, Danesi e Vannini i suoi punti di forza. Non va però dimenticato che alle Toscanini, un mese fa circa, anche l’energia dei giovani dalla panchina aveva alzato decisamente il livello del gioco di Prato. Sarà dunque fondamentale affrontare l’impegno con la massima concentrazione per l’Endiasfalti Agliana così da evitare cali di concentrazione che potrebbero pesare nell’economia e della partita e del campionato. 

«Il gruppo ha affrontato una prima settimana di riposo – analizza coach Tommaso Mannelli - a seguito del grande lavoro svolto nelle settimane precedenti, quindi ci siamo visti due sole volte per svolgere un lavoro più leggero. Da martedì abbiamo invece iniziato la nostra classica settimana in preparazione alla partita lavorando su aspetti che, secondo noi, ci potranno dare vantaggi dato che adesso i nostri avversari conoscono adesso i nostri punti di forza e quindi noi dovremo fare di più e di meglio».

«Prato nel suo percorso di crescita ha saputo cementificare al meglio il gruppo tra senior e under rendendolo più omogeneo. Questo gli ha dato fiducia e ha portato a delle prestazioni di livello, al di là dei risultati. Stiamo parlando di una squadra che ha portato sia Montecatini che Castelfiorentino ai supplementari e che con Valdisieve ha condotto la gara per lunghi tratti. Ci troveremo di fronte un avversario consapevole dei proprio mezzi, che sa di poter rimanere attaccato alla partita fino all’ultimo con tutti i suoi effettivi. Questo ci spinge ad avere il massimo rispetto dell’avversario e ci motiva per preparare al meglio la gara».

«Noi dovremo essere bravi a leggere la partita perché Prato può accendersi in qualsiasi momento. Sarà dunque importante leggere questi momenti ed avere la pazienza e la costanza di rimanere nel piano partita per imporre la nostra esperienza, avendo più giocatori esperti che possono mantenere il livello alto per quaranta minuti».

«Rispetto al momento di down avuto a Prato all’andata, nel resto del girone siamo stati un po’ più bravi ad avere pazienza e riprenderci. Nonostante questo non posso dire che siamo al top sotto questo punto di vista perché una cosa simile è successa anche a Montecatini quando abbiamo subito quel 19-2 nel terzo quarto. Avendo subito situazioni simili per due volte in quattro gare ci ha portato a lavorare tanto anche su quest’aspetto. Dovremo essere bravi a riconoscere questi momenti prima che l’inerzia della gara sia totalmente in mano agli avversari o prima di un eventuale time-out».