Serie B - Pallacanestro Crema si presenta alla nuova stagione 2020-21

07.09.2020 15:37 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Pallacanestro Crema si presenta alla nuova stagione 2020-21

Nella cornice intima ma piacevole del Ristorante Campari di Casaletto Ceredano si è svolto il primo atto della stagione della Pallacanestro Crema, ovvero la presentazione ufficiale della squadra 2020/2021.

All'ormai tradizionale connotazione rosa che contraddistingue la società cremasca, grazie alla promozione della campagna "NOVIOLENZACONTROLEDONNE#", se ne aggiungerà una verde, grazie al nuovo main sponsor Green Up, azienda specializzata nel settore dei servizi ambientali, rappresentata dall'amministratore delegato Flavio Raimondo.

Crema sarà come sempre inserita nell'impegnativo girone B, ulteriormente complicato dalla presenza di quattro formazioni siciliane, con relative faticose trasferte.

Si esprime così Riccardo Eliantonio, al primo anno sulla panchina cremasca:"E' un girone particolare, soprattutto per la presenza delle squadre siciliane che imporrà trasferte lunghe alle quali non siamo abituati.

Le tre emiliane sono preparate, soprattutto Piacenza che aspira alla promozione, poi Bernareggio che era in testa lo scorso campionato ha fatto due innesti importanti tra i lunghi.

Il girone è tosto, noi siamo una squadra composta da giocatori che devono conoscersi, visto che sono quasi tutti nuovi, abbiamo queste nove settimane di preparazione per imparare a conoscerci e cercare di fare subito gruppo.

Cosa ti intriga di più della nuova squadra?

Ha dei giovani molto interessanti, che avranno un gran futuro. La squadra è un mix di giocatori giovani ed altri più esperti, che conosco bene e che avranno molto da insegnargli.

Dovremo sviluppare il nostro gioco, veloce e con molta ricerca del tiro da tre punti."

Chiusura con il presidente Luca Piacentini"Le sensazioni sono sicuramente buone, come tutti gli anni a dire il vero, si parte sempre molto carichi, con molta voglia di fare. La vera differenza è questo gap di sei mesi nei quali nessuno ha potuto allenarsi. Ho visto i ragazzi molto convinti e penso che con un coach come Riccardo Eliantonio ci toglieremo delle soddisfazioni."

In una città martoriata dai fatti degli ultimi mesi il fatto che una realtà di primo piano come la squadra di basket riparta è un segnale importante...

"Si. è un segnale forte, che abbiamo voluto molto, perché quando riparte lo sport riparte anche tutto il resto. Per noi era fondamentale avere date certe per riprendere il campionato e dare un segnale che si sta tornando alla normalità."