LIVE A2 - Impresa di Biella, fermata la corsa della capolista Udine

23.01.2022 20:07 di Andrea Deandreis Twitter:    vedi letture

In un finale punto a punto deciso dall'intercetto di Pollone e perfezionato da Bertetti nell'ultimo possesso difensivo l'Edilnol Biella batte per 83-82 la capolista Udine arrivando a 3 vittorie consecutive. Si ferma a 5 la striscia invece dei friulani in una gara spezzatasi nel secondo quarto quando Biella ha realizzato un parziale di 23-2 grazie a una serie di triple consecutive, i bianconeri guidati da Giuri e Lacey (19 e 20 punti rispettivamente) sono riusciti a rientrare in partita arrivando a giocarsi il finale punto a punto negli ultimi 2'. Per i padroni di casa prestazione monstre di Davis che ha chiuso con 30 punti e risultando un vero e proprio rebus per gli avversari, ottima anche la prova di Hasbrouck autore di 15 punti finali ma anche di una grande difesa sugli esterni udinesi. Prossimo incontro per l'Edilnol nella sfida fondamentale in ottica salvezza contro Capo d'Orlando in terra siciliana mentre Udine ospiterà Treviglio in una sfida d'alta quota di classifica.

Cronaca:

Quintetti:

Biella: Soviero, Hasbrouck, Pollone, Davis, Morgillo

Udine: Cappelletti, Lacey, Ebeling, Antonutti, Pellegrino

Primo Quarto:

Hasbrouck dall'angolo trova la tripla su assist di Soviero per i primi punti della gara, Cappelletti dal centro dell'area sblocca i suoi, Pellegrino in post basso segna e subisce fallo, il libero aggiuntivo vale il 3-5 dopo 2'. Ebeling sbaglia due volte di fila da 3 punti, Hasbrouck in penetrazione realizza subendo fallo ma sbaglia il libero pareggiando a quota 5, palla persa di Lacey, Hasbrouck segna ancora da oltre l'arco, sono tutti suoi i primi 8 punti dell'Edilnol, entra Giuri al posto di Ebeling. Cappelletti si butta dentro e si conquista due liberi, bottino pieno per l'ex Torino, Giuri dall'angolo piazza la bomba dell'8-10 a metà primo quarto. Esce Morgillo entra il capitano rossoblù Infante, Biella prova la zona 2-3 dopo la rimessa, Cappelletti con la tripla la punisce subito, entra Bertetti da una parte e Mussini ed Esposito dall'altra, Davis in transizione accorcia a -3. Recupero di Bertetti che lancia di nuovo in transizione Davis che con un gioco da 3 punti pareggia sul 13 pari. Mussini realizza in palleggio arresto e tiro, altra persa udinese che Biella capitalizza ancora con Davis, time-out chiesto dalla panchina bianconera sul 15-15 a 3' dal termine del primo periodo. In uscita dal time-out Giuri va a segno ancora dalla lunga distanza, l'attacco biellese fatica contro la difesa avversaria che è salita di tono, Esposito in transizione con un floater regala il +5 ai suoi. Ma Bertetti prima e Davis poi replicano e riporta Biella in vantaggio sul 21-20 in chiusura di frazione, l'ultimo tiro è di Soviero quasi da centrocampo che non va a buon fine e quindi il punteggio dopo 10' dice 21-20 per i padroni di casa.

Secondo Quarto:

Davis in taglio realizza da sotto, Giuri commette il suo secondo fallo sbracciando in attacco, Infante allo scadere dei 24'' piazza la tripla del +6 biellese. Hasbrouck va a bersaglio anche lui da 3 punti, 29-20 per l'Edilnol che prova a scappare, time-out immediato chiesto da coach Boniciolli. Seconda bomba di serata per capitan Infante, Udine non ha ancora segnato in 4' di seconda frazione, Pollone in transizione subisce fallo e dalla lunetta aggiorna il massimo vantaggio biellese sul 34-20. Il parziale rossoblù si allunga con la bomba di Davis, Cappelletti in penetrazione sblocca i suoi, Davis grazie al bonus già speso dagli avversari riporta i suoi sul +16 a metà secondo quarto. Lacey subisce fallo e dalla lunetta fa 2/2, Udine allunga la difesa e ruba palla, coach Zanchi ferma il match con un time-out. Pollone va a segno da 3 punti, Lacey risponde con la stessa moneta, Soviero in virata appoggia da sotto il 43-27 al 17'. Davis effettua un altro recupero e lancia Hasbrouck per un lay-up comodo, Lacey spezza un raddoppio subendo anche fallo, Biella ha speso anche lei il bonus e così l'ex Lokomotiv Kuban dalla lunetta accorcia a -16. Terzo personale di Vincini che trattiene Esposito, 2/2 per il giovane italo-statunitense, lo stesso Esposito nell'azione successiva segna dalla media, Bertetti e Lacey vanno entrambi a bersaglio da 3 punti per il 48-36 quando si entra nell'ultimo minuto di gioco del primo tempo. Antonutti dalla lunetta fa 2/2, Hasbrouck sbaglia da 3, Lacey allo scadere del tempo appoggia il 51-40 che chiude il primo tempo.

Terzo Quarto:

Giuri allo scadere dei 24'' segna dalla media distanza, Morgillo prova la schiacciata ma viene fermato da un fallo, 1/2 per l'ex Tortona. Questa volta Udine commette infrazione di 24'', Soviero sigla un lay-up comodo comodo ma successivamente commette il suo terzo fallo personale, Pollone viene stoppato ma Davis è lesto a recuperare il rimbalzo e segnare dal centro dell'area, Pellegrino si fa spazio a rimbalzo offensivo e deposita il 56-44. Italiano realizza da 3 punti, Davis replica anche lui andando a segno dalla lunga distanza. Pellegrino stoppa Morgillo e il rimbalzo apre il contropiede bianconero chiuso da Mussini con un canestro e fallo, 59-50 a metà terzo quarto. Morgillo va a schiacciare di violenza, Mussini da 3 punti accorcia a -8, Lacey in palleggio arresto e tiro scrive il 61-55 al 27', time-out chiesto da coach Zanchi. Cappelletti appena rientrato segna dal centro dell'area ma nell'azione successiva commette fallo antisportivo su Pollone, 1/2 per il prodoto biellese e possesso. Hasbrouck sbaglia nel possesso aggiuntivo mentre Pellegrino in semigancio accorcia a -3 per Udine, Morgillo dalla media porta l'Edilnol sul 64-59. Bertetti intercetta un passaggio e in contropiede alza l'alley-oop chiuso da Davis in schiacciata, time-out per la panchina bianconera a 1 minuto e mezzo dalla fine del terzo periodo. Persa di Udine con il fallo in attacco di Nobile, Bertetti da 3 non trova neanche il ferro, Porfilio infila la bomba del nuovo +10 Edilnol. Giuri in penetrazione subisce fallo e dalla lunetta fa bottino pieno e l'ultima tiro di Cappelletti finisce sul primo ferro fissando il punteggio al 30' sul 69-61

Quarto Quarto:

Davis su assist di Soviero riporta i rossoblù in doppia cifra di vantaggio, Giuri segna ancora da 3 punti, Porfilio dalla media risponde per il 73-64. Esposito di forza chiude un 2+1, Biella commette infrazione di 24'' ma anche Udine nel possesso successivo non riesce a tirare in tempo, Davis spende in rapida sequenza il suo terzo e quarto fallo, Lacey con 3 tiri liberi a sua disposizione ne manda a bersaglio 2 per il 73-69 a 7' dalla fine. Palla persa biellese e quindi coach Zanchi chiama il suo secondo time-out del tempo. Vincini in taglio segna e subisce fallo, il libero aggiuntivo vale il +7 Edilnol, Giuri piazza la sua quinta tripla di serata, Italiano va a segno anche lui da oltre l'arco per il -1 Udine e nel possesso successivo ruba palla involandosi in contropiede subendo fallo, il 2/2 ai liberi regala agli ospiti il primo vantaggio dopo tantissimo tempo, 76-77 a 4' dal termine. Davis in semigancio torna a segnare riportando avanti i suoi, Pellegrino con l'aiuto del tabellone risponde ma è ancora Davis che trova la bomba dell'81-79. Biella ha già speso il suo bonus dei falli e quindi Pellegrino in lunetta pareggia a 2' dalla fine, Hasbrouck spezza il raddoppio e appoggia due punti comodi, Cappelletti ruba palla ma poi commette fallo in attacco, time-out per coach Boniciolli con 1'15'' da giocare. Errore di Bertetti da 3, Lacey riesce a trovare un pertugio e subisce fallo ma fa solo 1/2 rimanendo a -1 con 33'' da giocare. Pollone commette sfondamento a 15' dal termine e così la panchina friulana spende l'ultimo time-out per organizzare il possesso decisivo. Lo stesso Pollone devia il passaggio diretto a Lacey e così si chiude la gara sull'83-82 per Biella.

Tabellini:

Biella: Soviero 4, Bertetti 9, Infante 6, Porfilio 5, Bianchi ne, Vincini 3, Pollone 6, Morgillo 5, Hasbrouck 15, Davis 30

Udine: Cappelletti 11, Mussini 8, Pieri ne, Antonutti 2, Esposito 6, Giuri 19, Nobile, Pellegrino 11, Italiano 5, Lacey 20, Ebeling