A2 - Matteo Berti, un totem per la XL EXTRALIGHT®

17.07.2019 17:50 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 - Matteo Berti, un totem per la XL EXTRALIGHT®

La Poderosa Pallacanestro Montegranaro è lieta di annunciare l’ingaggio con la formula del prestito di Matteo Berti, proveniente dalla Virtus Bologna (Serie A). Pivot di 212 centimetri, classe 1998, il lungo originario di Padova scende per la prima volta in Serie A2 per saggiare le grandi potenzialità che ha mostrato di avere a livello giovanile.

Nato a Padova, ha mosso i primi passi della sua carriera nel settore giovanile della squadra della sua città, la storica Petrarca. Nel 2016 la Virtus Bologna lo preleva per inserirlo nella sua formazione di Dng facendogli contemporaneamente assaggiare anche la Serie A2, collezionando però solo una presenza nella stagione che vede i bianconeri vincere il campionato. Nel 2017/2018, oltre all’esordio in Serie A e all’attività giovanile, arriva anche l’esperienza in Serie C Gold emiliana con la maglia del Pontevecchio, con la quale colleziona 5,6 punti a partita. Un anno fa la scelta di grande fiducia da parte della Virtus, che lo mette sotto contratto triennale inserendolo in pianta stabile in prima squadra. Arrivano i primi punti in Serie A (2 contro Cremona), ma lo spazio resta molto limitato. Da qui la scelta dei bianconeri di spedirlo in prestito a farsi le ossa al piano di sotto e il rinnovo di una collaborazione con la Poderosa che si era già concretizzata un anno fa con l’operazione Petrovic. Ma la carriera di Berti è stata anche colorata di azzurro: oltre alla partecipazione ai vari raduni e collegiali, nell’estate 2018 ha fatto parte della spedizione della Nazionale Under 20 agli Europei di Chemnitz, nella quale si è messo in mostra in particolare nella finale per il 7° posto, marchiata a fuoco con 12 punti in faccia alla Spagna.

Queste le sue prime parole da nuovo giocatore della XL EXTRALIGHT®: «Sono felice di questa opportunità, anche perché conosco coach Ciani per averlo avuto la scorsa estate in Nazionale. In più ho potuto toccare con mano l’ambiente di Montegranaro nelle scorse settimane, essendo venuto a fare alcuni allenamenti con altri ragazzi. Saremo una squadra molto giovane per cui credo che mi troverò molto bene. Non ho particolari aspettative, dovrò guadagnarmi i minuti ogni giorno in allenamento, ma spero di poter dare il mio contributo alla squadra».

Coach Franco Ciani presenta così il nuovo centrone gialloblu: «Chiaramente anche questo è un investimento su un giovane importante, che era parte della Nazionale Under 20 un anno fa. Viene da un’esperienza alla Virtus Bologna nella quale ha fatto tanto allenamento ad alto livello ma anche pochissimo gioco “vero”. Questo è il gap che dovrà superare lavorando ogni giorni a pieno regime con la squadra. Dovrà ritrovare un po’ di familiarità, ma è un ragazzo di sicura prospettiva, sul quale si può lavorare di sicuro. Ha senso del canestro, presenza e posizione, da questi elementi partiamo per farlo crescere all’interno di un pacchetto lunghi dove, in determinate occasioni, potrà sicuramente essere importante».

Chiusura con le parole del gm Alessandro Bolognesi: «E’ un ragazzo dalle grandissime potenzialità, ma che ovviamente, essendo stato per diversi anni aggregato alla Serie A, non ha avuto occasione di esprimerle a pieno. Ne è testimonianza anche il fatto che la stessa Virtus abbia blindato lui, come Pajola, con un contratto pluriennale. Quando si è presentata l’occasione di prenderlo non ce la siamo fatta sfuggire: da noi potrà ritagliarsi un ruolo importante».