A2- La S.Bernardo-Cinelandia Park Cantù espugna Torino all'overtime 83-85

24.01.2022 06:23 di Emiliano Latino   vedi letture
Fonte: Pianetabasket.com
Trevon Allen
Trevon Allen

A Torino non basta un super Davis (27 pt) per avere la meglio su Cantù che riesce a vincere una partita infinita risolta solo all'overtime. La truppa guidata da Casalone mette in campo tutto l'orgoglio a disposizione e tiene botta fino all'ultimo contro una delle grandi della categoria. Più volte spazientito con i suoi, Sodini porta a casa una vittoria sofferta e probabilmente insperata per come si era messa. 

Nella pallacanestro i dettagli fanno la differenza. Gli errori a ripetizione che i padroni di casa hanno inanellato soprattutto nell'ultimo atto, non possono sporcare una grande partita, giocata con rotazioni limitatissime, diventate uno spauracchio quando alla battaglia finale sono arrivati a giocare senza De Vico, Scott e Landi.

Il tabellino

Reale Mutua Torino - S.Bernardo-Cinelandia Park Cantù 83-85 (19-21, 23-17, 20-21, 15-18, 6-8)

Reale Mutua Torino: Trey Davis 27 (1/6, 6/8), Devon Scott 14 (5/9, 0/0), Mirza Alibegovic 12 (4/9, 0/4), Aristide Landi 12 (1/1, 2/7), Niccolo De vico 7 (1/3, 0/5), Giordano Pagani 7 (2/5, 0/0), Ruben Zugno 4 (2/3, 0/2), Federico Pirani 0 (0/0, 0/0), Sean Pecchenino 0 (0/0, 0/0), Giorgio Dalle ave 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 27 / 35 - Rimbalzi: 48 8 + 40 (Niccolo De vico 13) - Assist: 9 (Trey Davis, Ruben Zugno 3)

S.Bernardo-Cinelandia Park Cantù: Trevon Allen 16 (4/9, 2/4), Lorenzo Bucarelli 15 (5/9, 0/3), Luigi Sergio 12 (1/5, 2/6), Matteo Da ros 11 (4/6, 0/3), Jordan Bayehe 10 (4/8, 0/0), Stefan Nikolic 9 (2/4, 1/4), Francesco Stefanelli 7 (0/3, 1/4), Marco Cusin 5 (1/3, 0/0), Giovanni Severini 0 (0/0, 0/0), Guglielmo Borsani 0 (0/0, 0/0), Ilia Boev 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 25 / 32 - Rimbalzi: 35 7 + 28 (Matteo Da ros 8) - Assist: 11 (Lorenzo Bucarelli 8)

--------

Rispetto alle ultime uscite approccio decisamente migliore per gli uomini di coach Casalone. Davis e Allen sparano proiettili veri dal perimetro l'americano torinese raggiunge ben presto la doccia cifra, imitato dall'omologo della S.Bernardo-Cinelandia Park Cantù.
Cantù sempre avanti, a tratti con il freno a mano tirato risulta imbrigliata dalla buona difesa che Casalone ha messo in campo. Bene a rimbalzo ed ermetica nel pitturato, la Reale Mutua Torino stringe i denti nonostante le rotazioni limitate a casa delle assenza si Toscano, Oboe e Raviola.
Davis, deus ex machina dimostra che quando vuole diventa top scorer e trascinatore della squadra. Casalone se lo gode e applaude il texano per tutto il primo tempo. Sodini, per nulla soddisfatto delle scelte offensive dei suoi, si sgola per tutto il primo tempo...ma non basta. 
Quando Bucarelli decide di entrare in partita e segnare a ripetizione, il ping pong dello score segna punti alternati. All'intervallo lungo i 22 pt di Davis (6/6 da tre) Torino è meritatamente davanti 42-38.

Il secondo tempo, tra i tanti errori iniziali segna i primi punti di De Vico, gigantesco nel pitturato con 13 rimbalzi catturati e tanto sacrificio in difesa.
Allen ritrova la retina e il nervosismo entra in circolo dei torinesi a cui la terna affibia un tecnico (Davis) e un antisportivo (De Vico): Cantù torna sotto dopo aver subito il massimo svantaggio (-6) e senza gli errori a ripetizione di Scott, lo svantaggio sarebbe stato più ampio.

Le triple di Stefanelli e Sergio fanno tirare un sospiro di sollievo a coach Sodini che ritrova linfa vitale in Cantù rimasta a guardare per troppi minuti. Mai dare per morta la squadra lombarda perchè la profondità del roster e l'eperienza di tanti players, confermano i punti in classifica finora accumulati.
Scott mette l'elmetto e lo trovi ovunque ci sia da battagliare; Sodini contesta alcune decisioni arbitrali e si becca il tecnico. Che si un modo anche per spronare i suoi?

Non sembra...Casalone tiene seduto Davis pe lunghi tratti del 3°quarto per preservarlo e prenotarlo per il rush finale. Prima dell'ultimo atto, Torino ancora avanti 62-59.

Nikolic con i piedi per terra firma la tripla del sorpasso: le forze in campo iniziano ad evidenziare qualche deficit e le corte rotazioni torinesi possono essere mortifere.
Bella partita, giocata a scacchi da entrambi gli allenatori: Sodini può permetersi il lungo riposo in panchina di Allen. L'allenatore viareggino continua a non essere del tutto soddisfatto e all'ennesimo errori in attacco dei suoi allarga le braccia e il sorpasso di metà utimo quarto (66-69) è solo una parziale rivincita.

Con il fallo tecnico fischiato a 4:00 dalla sirena finale, finisce la partta di De Vico. Torino sembra non averne più e i canturini possono prendere la giusta distanza con i liberi di Stefanelli. Ma la squadra di Casalone non è gruppo da mollare l'osso. E' straordinaria la forza di volontà di Alibegovic che chiama a raccolta la Curva Dido Guerrieri per un nuovo contro sorpasso a 2:22 dalla sirena (74-73).

Canestro da cavalo di razza per Allen che dall'area non perdona prima del 5°fallo di Scott. 2/2 di Stefanelli dalla linea di carità, ma Davis non vuole arrendersi e cerca di vincerla da solo. Pareggio torinese con i liberi dell'americano (1/2) e ultimo minuto al cardiopalma. 

Palla persa per il texano che adesso guarda Allen commettere il fallo in attacco (5°)che consegna l'ultimo possesso ai padroni di casa che lo stesso Davis spreca con l'ultimo tiro. PARZIALE 77-77 ....OVERTIME !!

La partita infinita finisce all'overtime a testimonianza del grande equilibrio espresso dalle squadre in campo. Adesso la Reale Mutua Torino può giocare con la mente libera. Di più era difficile chiedere agli uomini di Casalone.
Dopo oltre 2' nessuno si sogna di sbloccare il punteggio e si sparacchia da ogni angolo del parquet. Nikolic rompe l'incantesimo dalla lunetta (2/2) a 2:52 dalla sirena.[77-79]

La tripla di Landi sul ferro e i clamorosi errori di Pagani e Davis avrebbero potutu cambiare le sorti del match. Si rimane ancora punto a punto- 5°fallo di Da Ros che manda in lunetta Landi (2/2) e Torino avanti 80-79. 5°fallo anche per Landi e ingresso in campo per il giovane Pirani prima che Cusin non sbagli i liberi del nuovo  sorpasso.

Pagani e il suo gioco da tre punti portano ancora avanti il muso della Reale Mutua Torino 83-81. Pareggio di Bucarelli e ultimo possesso nelle mani di Davis che si schianta contro il muro canturino. Nikolic ad un soffio dalla sirena firma dalla media il sorpasso sul 83-85. Time out richiesto da Sodini. Ultimo tiro di Davis dalla distanza che finisce corto e Cantù vince all'overtime 83-85.