A2 - La capolista Torino batte i resti di una grandissima Givova Scafati 67 a 73

16.02.2020 21:25 di Carmine Sorrentino   Vedi letture
Il guerriero ROSSATO
Il guerriero ROSSATO

Si sapeva sin dall'inizio che Givova - Reale Mutua era una gara segnata ma, nessuno si sarebbe mai aspettato che la squadra di coach Perdichizzi, senza un americano e Portannese, potesse mettere in così grande difficoltà la capoclassifica. Se ci mettiamo che dopo poco più di un minuto del secondo quarto, anche Markovic si è fatto male ed ha dovuto abbandonare il campo, il quadro è davvero completo.

Veniamo comunque alla gara.

Alla palla a due Perdichizzi manda in campo Tommasini, Lupusor, Rossato, Markovic e Stephens a cui Cavina contrappone Marks, Pinkins, Cappelletti, Diop e Alibegovic .

Buona partenza di Scafati ( 7 a 4 ) ma Pinkins,Cappelletti e Marks sono già sul pezzo e subito tentano l'allungo piazzando un terrificante 16 a 0 !

Crow spezza la trance agonistica degli ospiti con un libero ma Traini con una bella tripla sancisce il 23 a 8 per i torinesi al primo intervallo. Il parziale era pesante ma era quello che tutti si aspettavano vista la situazione.

La seconda frazione sembra affossare definitivamente gli scafatesi che subito perdono pure Markovic per infortunio.

La Givova di stasera però è dura a morire. Crow, Fall e un grande Rossato confezionano un 18 a 3 per i padroni di casa che arrivano a due sole lunghezze dai torinesi ( 26 a 28) .

Cavina ruota tutti i suoi e spesso fa pressing sulla rimessa per stancare gli scafatesi in campo sapendo che Perdichizzi è rimasto con solo 6 giocatori ed il giovanissimo Spera.

La fatica, man mano si fa sentire e i torinesi riportano il vantaggio in doppia cifra con la coppia Marks-Pinkins.

A Scafati va il parziale di frazione ( 22 a 19) ma il tabellone vede ancora gli ospiti in vantaggio : +12 sul 30 a 42 .

Al ritorno in campo dall'intervallo lungo, le facce degli scafatesi sono più buie perchè hanno saputo che Markovic non potrà dare loro una mano. I tifosi dopo quest'altra tegola si aspettavano il cedimento oltre che fisico, anche psicologico dei loro beniamini ma i ragazzi di Perdichizzi tiravano fuori delle energie inspiegabili e con un altro parziale positivo ( 18 a 17) rosicchiavano un altro punticino ai temibili avversari.

L'ultima frazione è stata una vera e propria battaglia. I torinesi era freschi perchè avevano riposato tutti mentre gli scafatesi erano sempre più affaticati. Il pubblico non smetteva mai di incitarli e a questo punto i ragazzi di “patron Longobardi” hanno tirato fuori le ultime energie e si sono riportati sotto, fino al -2 con un gioco da 4 punti di Rossato ed è esploso il palaMangano !

Sul 65 a 67 la maggiore freschazza degli ospiti però prevale. Cappelleti e Diop riportano il vantaggio in sicurezza. Negli ultimi secondi qualche libero ha poi limato il risultato.

La sirena finale vede il tabellone segnare 67 a 73 con la tifoseria scafatese a festeggiare come se i loro beniamini avessero vinto.

MVP : i ragazzi della Givova. Tutti quelli che hanno messo piede in campo hanno dato il loro contributo ad una gara così avvincente che ha fatto palpitare i cuori di tutti i presenti.

Hanno arbitrato la gara i signori: Angelo Caforio di Brindisi, Angelo Valerio Bramante di San Martino Buon Albergo (Vr) e Valerio Salustri di Roma.

La gara sarà proposta in differita da TVOggi ( canale 71 in Campania ) martedì (ore 20:45) e di mercoledì (ore 15:00).

Givova Scafati - Reale Mutua Torino 67-73

Parziali : (8-23, 22-19, 18-17, 19-14)

GIVOVA SCAFATI : Rossato 21 Lupusor 10 Crow 10 Fall 10 Stephens 9 Tommasini 7 Markovic 0 Spera 0 Portannese n.e. Robustelli n.e.

Tiri liberi: 11 / 18 - Rimbalzi: 29 8 + 21 (Deshawn Stephens 9) - Assist: 10 (Nicholas Crow 4)

REALE MUTUA TORINO :Pinkins 20 Marks 17 Cappelletti 15 Diop 9 Alibegovic 5 Traini 5 Bushati 2 Toscano 0 Campani 0 Cassar 0 .

Tiri liberi: 9 / 10 - Rimbalzi: 36 9 + 27 (Kruize Pinkins 8) - Assist: 10 (Derrick Marks, Alessandro Cappelletti 3)