LIVE BCL - Apoteosi Virtus, batte in finale l'Iberostar Tenerife grazie a un Punter stellare

05.05.2019 20:30 di Giorgio Bosco   Vedi letture
LIVE BCL - Apoteosi Virtus, batte in finale l'Iberostar Tenerife grazie a un Punter stellare

Una straordinaria Virtus Bologna vince la Basketball Champions League battendo in finale l'Iberostar Tenerife con il punteggio di 73 a 61. Match dominato in lungo e in largo per le VuNere che partono fortissimo con Punter e M'Baye per il 20 a 8 al decimo. Tenerife non segna mai dalla lunga e la Virtus allunga sul +18 (32-14) prima che Gillet e Iverson accorcino sul 38 a 24 del 20'. Nella ripresa la compagine spagnola non rientra mai in partita (-6 sul 65 a 59) e Bologna può festeggiare la sua quinta coppa europea. Top scorer del match è Kevin Punter autore di 26 punti. 

CRONACA

Appuntamento con la storia alle 18:00 in casa Virtus Segafredo Bologna per la finalissima di Basketball Champions League contro l'Iberostar Tenerife. La compagine spagnola è reduce dalla larga vittoria in semifinale contro i padroni di casa del Telenet Giants Antwerp per 70 a 54 grazie a un ispiratissimo Nico Brussino (17 punti). Queste le parole di Sasha Djordjevic sull'avversaria in finale: "Dobbiamo essere orgogliosi di essere arrivati fin qui, ora dobbiamo concentrarci sul Tenerife, per me la favorita alla vigilia di queste Final Four. E' una squadra esperta che ha già vinto questo trofeo due anni fa e che esprime tutta la scuola del basket spagnolo:transizione offensiva veloce, aggressività e fisicità. Giocando con concretezza e serenità, abbiamo le  nostre armi per competere". Il tecnico serbo ha riconfermato i 12 che sono scesi in campo contro il Bamberg quindi sarà ancora fuori Brian Qvale. 

QUINTETTI

Bologna: Taylor, Punter, Martin, M'baye, Moreira

Tenerife: Brussino, San Miguel, Staiger, Abromaitis, Iverson

 

Parte subito fortissimo la Virtus con la schiacciata di Martin, il canestro in allontanamento di M'Baye e la tripla allo scadere dei 24 secondi di Punter per il 7 a 0. Dopo 2 minuti va a segno anche Tenerife con Abromaitis con un 2 su 2 dalla lunetta. Punter subito caldissimo con 2 triple consecutive che fanno impazzire i tifosi delle VuNere presenti ad Anversa, 13 a 2 al 5'. Iverson muove la retina da sotto poi M'Baye ancora spalle a canestro, ma Vidoretta è infuriato con i suoi e chiama timeout sul 15 a 4 al 6'. Al rientro in campo l'Iberostar entra con un'altra faccia, due ottime difese e due ottimi attacchi grazie a Iverson e Beiran, 15 a 8. Percentuali basse al tiro per la compagine spagnola in questo avvio di partita (0/8 a fine 1q), dall'altra parte M'Baye fa quello che vuole e con 5 punti in fila che lanciano la Segafredo sul 20 a 8, punteggio al termine del primo quarto. 

 

 
Niang e Kravic muovo la retina in apertura di seconda frazione, 22 a 10. Timeout Bologna. San Miguel dalla lunetta fa 2 su 2, la Virtus in attacco si affida a Chalmers e Taylor per il +14 (26-12) prima che M'Baye dalla lunga realizzi il 29 a 12 al 15esimo. Iverson è l'unico a provarci per i suoi, Punter e M'Baye fissano il risultato sul 34 a 18 a 3'15'' dall'intervallo. Tenerife cerca di rimane aggrappata al match con la tripla di Gillet (1/15 nel primo tempo), i liberi di Brussino e Saiz per il 37 a 24. L'1 su 2 di M'Baye dalla lunetta manda le due squadre negli spogliatoi con il punteggio di 38 a 24. 

 

Si riparte con un 3+1 di Punter e il 2+1 di Iverson per il 42 a 27. Tenerife non riesce a trovare continuità offensiva, Virtus che va a segno ancora con Punter da 3 punti e con la schiacciata di Moreira del 47 a 29. Immediata risposta Iberostar, Abromaitis e White provano a portare a contatto la compagine spagnola (48-39). Momento di difficoltà per Bologna che con Chalmers e Aradori ritorna sopra la doppia cifra di vantaggio sul 52 a 39. Punter riporta a 15 le distanze tra le due squadre, ma Tenerife è viva e si riaffaccia sul -10 con Staiger e Bassas. Reazione Virtus, Kravic dalla lunetta e Aradori in contropiede fissano il punteggio sul 58 a 44 a fine terzo quarto. Iberostar che apre i 10 minuti finali con l'acceleratore per il -10 firmato Abromaitis e Brussino per il 60 a 50 a 7 minuti dal termine. Ci pensa Chalmers a prendere in mano la Virtus. L'ex giocatore dei Miami Heat con diverse giocate di esperienza fa 62 a 50 a 5 minuti dal termine. Fase del match condita da tanti errori e pochi canestri, Abromaitis con 4 punti in fila costringe Djordjevic a fermare il gioco (62-54). Aradori, al rientro in campo, segna in penetrazione il 64 a 54. Bonus per entrambe le squadre, Tenerife a -7 (64-57) prima del libero di Aradori (65-57). Beiran segna il -6 poi Chalmers con una magia fa 67 a 59. Timeout Tenerife a 1 minuto e 10 secondi dalla fine. Il tiro di Gillet viene rigettato dal ferro, Punter prende il rimbalzo e subisce fallo mettendone a referto 2 su 2. L'Iberostar non ne ha più, vince la Virtus con il punteggio di 73 a 61. 

 

@VIRTUSBO JUST WON THE #BASKETBALLCL TITLE! #TheOldEmpireIsBack

https://t.co/YUQNK89P9p pic.twitter.com/BMPHddxm0V

 

 

 
 

Virtus Segafredo Bologna-Iberostar Tenerife 73-61

Parziali: 20-8, 38-24, 58-44

Tabellini: Punter 26, M'Baye 16 per Bologna, 18 Abromaitis, 11 Iverson per Tenerife