LBA - Assemblea serie A verso lo stop alle retrocessioni

14.05.2020 07:37 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Assemblea serie A verso lo stop alle retrocessioni

Domani si svolge un'altra assemblea della LBA in videoconferenza che si presume intrigante, visto che circola l'idea  di proporre alla FIP che il campionato 2020-21 non preveda retrocessioni.

Con il pericolo, reale, che ai nastri di partenza della stagione 2021-22 si presentino 20 squadre, visto che comunque in estate si vorrebbe integrare le 17 del 2019-20 con una società di A2 e che non si possano rifiutare quelle che vinceranno il diritto nell'annata a venire.

Mario Canfora su La Gazzetta dello Sport fa notare che dal 1948 c'è sempre stata almeno una retrocessione al piano inferiore, perciò la richiesta che vuole mandare avanti Gandini è una novità senza precedenti.

Nella pancia di questo mostro pantagruelico ci sarebbe spazio per vivacchiare alla bell'e meglio, lo spettacolo e la qualità andrebbero a scadere? Una soluzione sarà nel fissare stringenti parametri per l'iscrizione dei club alla serie A - come avevamo scritto un pò di tempo fa su queste pagine.

Coltello fra i denti, quindi, a Torino e Ravenna che sono le due piazze in lizza per occupare il 18esimo posto. Contentino succoso per la LNP, che in questa situazione socio-economica pesante vedrebbe salire al piano di sopra comunque tre squadre in due anni.

Stando così le cose, adesso tocca ai parametri. Chi giocoforza dovrà lavorare al ribasso del budget, con simili premesse, non accetterà dei paletti standard elevati. Ergo bisognerà aspettare fino al 15 giugno per avere la contezza di quante squadre saranno al via nel 2020-21.

E da quel momento si passerà al format. 20 squadre sono davvero un campionato lungo, e l'esigenza di armonizzazione con gli impegni della Nazionale e con il calendario delle coppe europee potrebbe richiedere l'adozione di una nuova formula, magari due gironi da 10, o l'abolizione dei playoff per stare nei tempi contingentati di cui la pandemia non permette ancora di immaginare una data di inizio, con o senza pubblico.

Forse rivoluzionaria, l'assemblea di LBA di domani, ma chiaramente ancora interlocutoria.