Focus F8: L'Olimpia Milano doma Venezia con un superlativo Shields

Tutto facile per l'Olimpia Milano contro l'Umana Reyer Venezia. I milanesi si impongono sui lagunari, guidati dai 28 punti di Shields
18.02.2024 11:15 di Lorenzo Lubrano   vedi letture
Fonte: Foto di Savino Paolella
Focus F8: L'Olimpia Milano doma Venezia con un superlativo Shields

L’EA7 Olimpia Milano dopo una facile vittoria conquista nei quarti di finale contro Trento, ottiene un altro largo successo anche contro l’Umana Reyer Venezia con il punteggio di 100-77.

Un primo tempo perfetto - L’Olimpia Milano fa capire subito di voler mettere le mani in modo ben saldo sulla partita. In attacco la palla gira davvero molto e Shavon Shields fa davvero quello vuole. Insieme a lui c’è anche Diego Flaccadori che trova canestri  molto importanti. In difesa, i milanesi riescono ad essere molto efficaci e Venezia è costretta a schiantarsi contro il muro biancorosso. Il primo tempo si conclude sul 60-37. Quando segni 60 punti in 20’ è praticamente impossibile perdere, a meno che non succeda qualcosa di veramente clamoroso.

Shavon Shields, Shabazz Napier e Diego Flaccadori - In una serata come sottolineato in conferenza stampa nel dopo partita da coach Ettore Messina dove tutti hanno dato il proprio contributo, ci sono però da evidenziare le prove di Shields, Napier e Flaccadori. Per il giocatore danese abbiamo davvero finito gli aggettivi; 28 punti con l’80% da 2 ed il 50% da 3 con 31 di valutazione. Fa delle giocate davvero impressionanti. Insieme a lui ci sono da segnalare i 17 punti di un Napier in grande spolvero e i 13 di un chirurgico Flaccadori che quando è stato chiamato in causa ha risposto presente.

Il percorso di Milano in Coppa Italia - L’Olimpia Milano per il momento ha disputato due partite davvero molto solide. Come sempre è partita dalla fase difensiva, ma specialmente nella partita contro Venezia ha fatto vedere delle belle cose anche in attacco. Ora ovviamente bisogna mettersi alle spalle quanto accaduto finora perchè la finale è sempre una partita a sé. I biancorossi però hanno dimostrato di essere venuti qui con un solo obiettivo: riportare la Coppa Italia a Milano.