MERCATO LBA - Un 2+1 l'accordo che porta Stefano Tonut verso l'Olimpia

MERCATO LBA - Un 2+1 l'accordo che porta Stefano Tonut verso l'Olimpia
© foto di SAVINO PAOLELLA

A Milano e Venezia sono tutti d'accordo, per cui ci sarà solo da attendere la conclusione del campionato (l'Olimpia gioca stasera gara 3 semifinale playoff a Sassari con l'evidente intenzione di portare a casa quel terzo punto che vale la finale con la Virtus Bologna) per passare agli annunci ufficiali.

Stefano Tonut lascerà la Reyer Venezia dopo sei anni grazie alla clausola di liberazione per una squadra di EuroLeague e all'Armani che pagherà il buyout relativo. Avrà un contratto di due anni + opzione per il terzo.

All'età di 28 anni, Tonut è nel momento migliore della carriera per esprimersi sul palcoscenico di più alto livello in Europa dopo aver mietuto allori di squadra in Italia ed essere stato proclamato MVP del campionato 2020-21. Si troverà in un club poco protettivo e molto esigente, una situazione nuova.

L'ultima stagione in laguna è stata tribolata da Covid e infortuni che hanno fatto molti danni, in un contesto dove lo scarso garbo nell'affrontare la questione del suo trasferimento a Milano trovò l'opposizione della dirigenza in un braccio di ferro che non si ripeterà.

"Si cade. Ci si rialza. Si cade di nuovo. Ci si rialzerà di nuovo. Nello sport come nella vita, dagli errori non si esce sconfitti, se si ha sempre dato il massimo" ha scritto Stefano sui suoi social dopo l'eliminazione per mano della Bertram Derthona.

"È stata una stagione complicata, come solo pochi realmente sanno. L'unico rammarico e dispiacere che ho, è aver terminato così la stagione assieme ai miei compagni. Sono convinto che non meritavamo di uscir di scena così, non per gli avversari che si son meritati la semifinale dopo un annata fantastica, ma per noi, per chi è qua da tanto tempo e c'è sempre stato, quando le cose andavano bene ma soprattutto quando andavano male."