LBA - Brescia, Esposito verso Reggio “Abbiamo bisogno di continuità, tecnica e fisica”

24.10.2020 00:45 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Brescia, Esposito verso Reggio “Abbiamo bisogno di continuità, tecnica e fisica”

Presso la sede operativa di Pallacanestro Brescia si è svolta la conferenza stampa di presentazione della partita tra Unahotels Reggio Emilia e Germani Brescia, valida come quinta giornata del campionato di Legabasket serie A, in programma sabato 24 ottobre 2020 (palla a due alle ore 20.30). Ad analizzare i temi tecnici della gara ci hanno pensato coach Vincenzo Esposito e Andrew Crawford, entrambi proiettati alla sfida con energia e concentrazione.

“Ci prepariamo ad affrontare un’altra trasferta a distanza di poco più di 48 ore, dopo due vittorie consecutive in campionato, due partite non facili ma comunque vinte, e cercheremo di proseguire così – è il commento di Vincenzo Esposito, allenatore della Germani Brescia -. Non è mai facile giocare a poche ore di distanza e con due giocatori importanti assenti, ma la nostra intenzione è quella di mettercela tutta, nonostante Reggio Emilia sia una squadra che arriva dalla vittoria con la Virtus Bologna”.

“Abbiamo bisogno di continuità, non solo tecnica ma anche fisica – prosegue coach Esposito -: Reggio Emilia è una squadra con una grossa forza nel pacchetto degli esterni e l’aspetto difensivo sul perimetro sarà importante. Dovremo agire bene anche nella cattura dei rimbalzi e saper prendere il ritmo giusto già nell’inizio della gara, perché i nostri avversari sanno fare molto bene fin dai primi secondi di gioco”.

“Ci presentiamo all’appuntamento sulla scorta delle vittorie ottenute, in campionato, contro Treviso e Trieste – spiega Andrew Crawford -. Dovremo, anzitutto, prestare attenzione al nostro piano partita e focalizzarci sul contenimento del reparto guardie di Reggio Emilia, dotato di molto talento. Se seguiremo le direttive tecniche, riusciremo ad affrontare la nostra avversaria nel modo giusto”.

“A Brescia mi trovo molto bene – prosegue Crawford, raccontando le impressioni raccolte finora -: la città è fantastica, così come i suoi abitanti. In squadra c’è molto feeling: con i compagni cerchiamo di trascorrere più tempo possibile insieme, anche fuori dal campo. Per me è molto stimolante vivere una nuova esperienza: sono sicuro che a livello di squadra abbiamo margini di crescita e miglioramento”.