V per Vittoria la Virtus spegne in casa anche Milano

Grande vittoria per la Granarolo Bologna contro Emporio Armani Milano per 79 - 71
10.11.2013 21:32 di Davide Trebbi Twitter:    Vedi letture
V per Vittoria la Virtus spegne in casa anche Milano

7230 gli spettatori paganti per questa partita, una partita dove Bologna trova il suo secondo successo casalingo consecutivo e portando nuovo entusiasmo in città.

Milano dopo la buona vittoria con Pistoia cerca conferme fuori casa e cercando di strappare la quarta vittoria consecutiva.

Il quintetto dell'Emporio Armani Milano vede Jerrells, Langford,Gentile,Melli e Samuels, mentre per la Granarolo Bologna Ware,Hardy,Gaddefors,Motum e King.

La partita va a strappi dove non si capisce chi è il vero leader della gara e trova una virtus coraggiosa nonostante l'avversario spinta da una grande cornice di pubblico.

Bologna dominerà a rimbalzo soprattutto in attacco ( 8 a fine primo quarto) ma Milano non molla in attacco spinto da un grande Alessandro Gentile e il grande ex Keith Langford.

Bechi a 4 minuti cercherà di rimescolare le carte inserendo Walsh e Landi per Gaddefors e Motum mentre Banchi proverà la carta dell' ex Moss per l'altro applaudito ex Langford.

Il tentativo però di cercare di prendere la fuga da parte di entrambe le squadre non si realizzerà con Hardy ispirato per i bianconeri e Gentile a difendere i biancorossi.

Il primo quarto finirà con il punteggio di 21 a 19 per i padroni di casa.

Alla ripresa del secondo quarto il canestro dopo un ottima circolazione di palla da tre punti di Jerrells dall'angolo risulterà l'unico fino a 4 minuti e 27 secondi per Milano in un blackout offensivo che Bologna non riuscirà a sfruttare.

Questo blackout sarà anche merito dell'ottima prova difensiva dei padroni di casa e di Jordan con due stoppate nel solo secondo quarto, ma in attacco la Granarolo Bologna farà ancora molta fatica a segnare.

Cerella con un 5-0 di parziale spaventerà Bechi e salverà Milano dal break offensivo che chiamerà il secondo timeout della gara dopo quello chiamato dagli ospiti sul 30 a 27 per la Virtus.

L'ingresso di Fontecchio sarà un fattore soprattutto con la sua difesa e con i rimbalzi, insieme ai 6 punti di King porterà nuova linfa nonostante il bel canestro in penetrazione di Langford a termine del primo tempo.

Il risultato a fine primo tempo sarà 37-35.

Il secondo tempo per i padroni parte con tanti dubbi: se l'intensità fino a qua fatta sarà la stessa e se Gentile e Langford inizieranno ad alzare il loro ritmo offensivo a discapito dell'obbligatorio Jordan per via dei 3 falli di King.

Ma non ci sono problemi e Hardy con 5 punti riporta la Vu Nera davanti nonostante Gaddefors fa il 4 fallo su Gentile facendo rientrare Walsh.

Langford con due schiacciate salverà la disordinata Olimpia Milano ma Ware con due serpentine tiene a galla i padroni di casa.

Alessandro Gentile dopo il canestro subito di Ware si farà fischiare fallo tecnico facendolo uscire dalla gara e facendo riavvicinare gli incubi già visti dell'Olimpia nella gara persa contro Brindisi.

Banchi prova la carta Lawall appena tesserato in settimana ma Jordan lo annulla completamente a rimbalzo e con una signora stoppata su tentativo di schiacciata.

Rientrerà Samuels e per la Granarolo Bologna rientrerà l'ottimo Fontecchio dopo la buona prova corale di Walsh.

Milano però è in difficoltà e Langford cercherà di prendersi da solo l'attacco biancorosso dopo il timeout a 4 minuti dalla fine.

Ma Fontecchio è spaziale in difesa su Moss e con un fantastico sfondo subito sullo stesso Keith in contropiede farà terminare la terza frazione sul più nove per i padroni di casa.

Inizia il quarto periodo e la pausa farà bene all'Emporio Armani Milano con un 4-0 di parziale firmato da Haynes e Langford su tre palle perse sanguinose virtussine, facendo spaventare Bechi ricorrendo quindi ad un timeout.

Rientrati dalla pausa Fontecchio segnerà da sotto su una fantastica rimessa bianconera prima di un piccolo duetto personale nella partita.

Si tratta di Langford e Walsh per entrambe le squadre prima di essere interrotto da Cerella per Olimpia Milano che con 2 bombe molto pericolose e farà rientrare gli ospiti sul meno 4.

Walsh però con la bomba riallontana la rincorsa dell'EA7 ma lo stesso Keith in modalità heroball si lancerà gli ospiti sul -3.

La difesa di Bologna inizierà ad aumentare nuovamente l'intensità con l'ingresso di Gaddefors e un canestro in contropiede di Ware completamente solo sulla transizione sbagliata di Milano su caduta di Cerella, porterà Bologna sul 74 a 67 con Banchi sconsolato a chiamare timeout.

L'ottimo Cerella farà posto a Haynes e dopo l'antisportivo di Melli lontano dalla palla cercando di imitare i giocatori NBA con Hack a King su rimessa ma non basta e scorreranno i titoli di coda sul 79 a 71 Virtus.

 

 

GRANAROLO BOLOGNA -  EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 79 - 71  ( 21-19, 16-16, 22-15, 20-21 )

GRANAROLO BOLOGNA 

GADDEFORS 4, HARDY 10 , MOTUM 8, IMBRò , FONTECCHIO 6, GAZZOTTI ne, LANDI 6, WARE 11, JORDAN 9, BIANCONI, KING 10, WALSH 15  All. Bechi

 

SUTOR MONTEGRANARO

GENTILE 9, CERELLA 4, MELLI 4, TOURE' , RESTELLI , HAYNES 2, LANGOFORD 20, SAMUELS 12, WALLACE 2,  LAWAL , MOSS 2, JERRELLS 10 All. Banchi

 

Spettatori  7230

Arbitri BEGNIS, LANZARINI, CALBUCCI