ABA League: Nei Balcani tiene banco il caso Olimpija

18.10.2022 08:00 di Marco Garbin   vedi letture
ABA League: Nei Balcani tiene banco il caso Olimpija
© foto di Cedevita Olimpija/A. Fevzer

L'interesse degli appassionati da tre giorni a questa parte oscilla dal parquet ai notiziari sportivi perchè si teme l'esplosione di una bomba sanitaria.
Difatti il match clou della settimana, quello tra Olimpija Ljubljana e Stella Rossa, viene ufficialmente posticipato per non meglio precisate problematiche di carattere sanitario. Il pensiero va subito alla pandemia e il timore di veder saltare match come pop corn è ancora troppo fresco, e il giorno dopo è il team sloveno a fugare ogni dubbio, confermando che più di un membro del team è positivo al Covid19. Si attende ora di capire l'entità del problema.
Fra chi invece se la gioca "regolarmente" c'è il Buducnost che torna a vincere contro il docile MZT (89:66) mentre è ben più impervia la strada che porta al successo il Partizan contro un coriaceo Derby (91:82).
Crolla il Mornar nonostante l'ennesima monster performance di Daron Russell (che ne infila 35) ma il Cibona gioca di squadra e nell'ultimo quarto recupera, mette la freccia e si porta a casa i due punti (91:88 il finale).
Sugli altri campi l'Igokea regola facile il Borac (90:78), lo Zadar piega il Mega 96:90 con Luka Božić che sfiora la tripla doppia (33p, 13r, 8a il suo bottino!) mentre il posticipo fra FMP e Split diventa quasi un duello a stelle e strisce con il giovanissimo Trent Frazier (21p, 3r, 11a) da una parte e il veterano Shannon Shorter (21p, 12r, 2a) dall'altra e dopo uno splendido e tirato match la spuntano i serbi (90:73) grazie alla migliore percentuale al tiro.