Serie B - Teramo supera Civitanova, Stirpe: "Vittoria Sofferta ma Splendido Esordio"

30.11.2020 15:40 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Teramo supera Civitanova, Stirpe: "Vittoria Sofferta ma Splendido Esordio"

La sirena finale è suonata da una manciata di minuti e il tabellone della sfida fra la Rennova Teramo e la Virtus Civitanova segna 77-71 per i padroni di casa. Il presidente della Teramo a Spicchi Fabio Nardi sprizza gioia da tutti i pori: “E’ una bellissima sensazione. Già debuttare in Serie B è una sensazione stupenda, poi vincere la gara ha reso proprio indimenticabile questa giornata. C’è grande soddisfazione e grande gioia fra noi soci della Teramo a Spicchi e immagino per tutti i nostri tifosi. Torno indietro con la memoria ad altri due fondamentali debutti, quelli del 17 gennaio 2008 nel campionato CSI e quello in C Silver dell’8 ottobre 2016. Ora aggiungo volentieri il 29 novembre 2020 fra le date storiche da ricordare. Il debutto nel terzo campionato nazionale ha però un effetto ancora più ridondante se ripenso a 13/14 anni fa quando ha avuto inizio il nostro percorso senza sapere dove ci avrebbe portato e dove ci potrà portare in futuro”. 

La soddisfazione è tanta proprio perché parliamo di una prima volta in Serie B, non solo per la TaSp ma anche per coach Simone Stirpe: “Grande emozione per me – commenta a tal proposito l’allenatore biancorosso – e per tutta la Teramo a Spicchi. Fino ad ora avevo già assaporato il piacere di vincere una partita in Serie B da esordiente grazie alla Super Coppa, ma raggiungere questo obiettivo in campionato rappresenta una sensazione ancora più forte. Ora ci sono i due punti in classifica e la pressione alla vigilia è diversa, anche perché un’eventuale sconfitta in casa all’esordio sarebbe stata problematica. E’ andata bene, però. E’ stata una vittoria sofferta e per questo motivo ancora più bella”. 

Un successo che nella prima metà del match è sembrato in forte discussione, non solo per l’equilibrio nel punteggio (45-45 all’intervallo) ma anche per l’efficacia della manovra offensiva di Civitanova. Poi nella seconda metà della partita le cose sono andate decisamente meglio: “Nel primo quarto – conclude coach Stirpe – abbiamo preso 27 punti ma da lì in poi abbiamo aggiustato le cose nella nostra metà campo. Da questo punto di vista siamo stati bravi a invertire la rotta. Infatti, la difesa, l’agonismo e l’intensità non devono mai mancare nel nostro gioco. Inoltre, avere una panchina profonda è una fortuna e magari quando qualche giocatore non sta rendendo al meglio ho la possibilità di pescare fra i cambi e trovare buone alchimie. In tal senso Cristiano Faragalli è stato super nell’interpretare questo spirito nell’ultimo periodo”. 

Ora si torna in palestra per preparare il prossimo appuntamento, la sfida in esterna di domenica 6 dicembre contro la corazzata Fabriano. Ma per qualche ora resta ancora forte il piacere di vivere in pieno l’emozione di uno splendido esordio della Teramo a Spicchi nel terzo campionato nazionale.          

Rennova Teramo: Serroni 13, Gatti 4, Wiltshire 2, Faragalli F. 11, Guilavogui ne, Faragalli C., Rossi 10, Massotti ne, Esposito 4, Tiberti 25, Di Febo ne, Di Bonaventura 8. All. Simone Stirpe, ass. all. Massimo Gramenzi.

Rossella Civitanova: Montanari ne, Cognigni 2, Andreani 17, Felicioni 5, Vallasciani 8, Amoroso 16, Lusvarghi 9, Casagrande 10, Rocchi 4. All. Emanuele Mazzalupi, ass. all. Carlo Cervellini.

Parziali: 17-27; 45-45; 61-58; 77-71