Serie B - Neanche Ruvo di Puglia ferma Palestrina

23.02.2020 21:36 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Neanche Ruvo di Puglia ferma Palestrina

Altra dura trasferta dopo quelle sofferte di Avellino e Pozzuoli, prima azione e infortunio per Bartolozzi. Dentro Thiam che risponde colpo su colpo ai canestri di Ruvo, sull’8-8 pesante secondo fallo per Cacace. Ochoa perfetto, Agbogan reagisce con un arresto e tiro e una palla alzata per Mastroianni, sempre -3 per Palestrina. Polveri bagnate da fuori, ci pensa Rossi ad attaccare il ferro, la partita perde di fluidità e di pari passo il rendimento offensivo. Un tiro libero di Thiam impatta la gara, De Leone confeziona il 17-15. Spazio ad Egwoh perché tra infortuni e falli Ponticiello deve rivoluzionare la front-court, match sempre speculare, poi Rossi offre la specialità della casa e da tre termina lo stillicidio prenestino. Mennella lo imita ma l’alto-basso dei ruvesi fa male, la forbice non supera mai i quattro punti, Palestrina ha una sua fisionomia nonostante i tanti contrattempi. Rossi è in serata ultra-positiva, musica per le orecchie di Ponticiello, le palette dei falli si fanno pesanti per Bini e Cacace. Ingenuità dell’ala arancio verde che prende tecnico, si resta sul 32-37. Timeout Patella a 2’45” dall’intervallo, Thiam fa 1/2 e Rossi continua a martellare da ogni posizione: 32-41. Negli ultimi frangenti Palestrina può prendere il largo, massimo vantaggio con Thiam +12 e tatticamente messo il classico bastone tra le ruote degli ingranaggi pugliesi.

Manca all’appello dai 6.75 Mastroianni che battezza la ripresa, ma fa altrettanto Dell’Uomo. Palestrina forzata a tirare lontano da canestro, Ruvo lotta e si affida a Laquintana per rientrare: 43-49. Ochoa opera il -4 ma Mastroianni ha tempo per prendere la mira e bucare la retina, una svolta emozionale che in due possessi riporta i suoi a +9. Periodo caotico e ricco di errori, elastico da cui Ruvo non riesce a portarsi fuori, ritoccando il -4 sul 52-56 ma concedendo a Thiam un canestro e libero supplementare. Palestrina tutto sommato chiude bene un quarto delicato impreziosito dal tiro in corsa di Rossi che vale il 52-61. Rischia e Cacace risparmiati, Barsanti e Bartolozzi sempre out, Palestrina è sorretta da Mastroianni e Agbogan ancora capaci di sprintare al ferro. Ma Ruvo ha sette vite e la tripla di Mastroianni si insacca con una frazione di secondo dopo lo scadere dei 24. Un vero peccato dato che dall’altra parte Bonfiglio realizza il 59-64 che suggerisce un timeout a Ponticiello. Rossi evita l’opposizione di Ochoa e fa respirare gli ospiti, giusto che sia lui a provare a chiudere il discorso tirando dal palleggio da otto metri: bomba del 59-69. Neanche stavolta riesce l’allungo, in un minuto Ruvo piazza il break che la rimette a un possesso nel momento del bisogno. Rossi castiga l’ennesimo regalo sotto canestro dei locali, a 1’25” dai titoli di coda la giocata vincente la offre Mennella che intercetta e costringe Ochoa a spendere il fallo antisportivo. La pietra tombale la mette capitan Rischia che batte Bonfiglio e segnando approfitta pure del tiro aggiuntivo: 69-75, spiccioli al termine, Palestrina resiste e completa il blitz in terra pugliese 75-83 con rotazioni ridotte all’osso.

TECHNOSWITCH RUVO DI PUGLIA: Razic, Stepanovic, Stimolo ne, Laquintana 23, Bertocco 2, Ochoa 15, Bini 14, Dell’Uomo 3, De Leone 10, Poli ne, Bonfiglio 8. All. Patella
CITYSIGHTSEEING PALESTRINA: Egwoh , Rischia 9, Rossi 33, Barsanti ne, Mennella 9, Mastroianni 10, Moretti ne, Thiam 16, Agbogan 6, Bartolozzi , Cacace , Cecconi ne. All. Ponticiello
Parziali: 17-15, 35-45, 52-61