A2 Rosso - Cento si impone disinvoltamente sulla Stella Azzurra Roma

Capitolini in evidenza soltanto in avvio di primo e terzo quarto, poi Cento è decollata sospinta soprattutto da Petrovic,Fallucca e un pur sottotono Sherrod.
03.03.2021 20:20 di Cristiano Comelli   Vedi letture
A2 Rosso - Cento si impone disinvoltamente sulla Stella Azzurra  Roma

CENTO – Riscatto cercava e riscatto ha ottenuto. E nel migliore dei modi. La Tramec Cento incarta disinvoltamente contro il fanalino di coda Stella Azzurra la nona vittoria stagionale e quinta casalinga con il punteggio di 83-57 mandando al macero la sconfitta di Pistoia. I ferraresi di coach Matteo Mecacci continuano a navigare nella parte medio alta della graduatoria. Stella Azzurra avanti nei primi scampoli di gara, poi Cento si è alzata in quota e non ha più mollato la presa allargando progressivamente il fossato. In evidenza tra i ferraresi Petrovic , Fallucca, mago delle triple, e Sherrod pur se sotto gli abituali standard di cecchinaggio. Alla Stella Azzurra non è bastata una prestazione ancora una volta diluviale di Marcius che ha ripetuto l'exploit evidenziato nel derby contro l'Atlante Eurobasket.

PRIMO QUARTO – Cento comincia con Petrovic, Cotton, Sherrod, Moreno e Fallucca. La Stella Azzurra risponde con Nikolic, Thomson, Menalo, Rullo e Marcius. E' quest'ultimo a rompere gli indugi dopo dieci secondi andando a canestro e completando poi il gioco da tre per il fallo subito al momento del tiro. Marcius, approfittando di un errore di Cotton, infila un ulteriore fendente e i capitolini si alzano in quota sul 5-0. Il viso di coach Matteo Mecacci si tinge di perplessità e lo induce a chiamare il primo timeout per cercare di raddrizzare una rotta nata decisamente storta. Fallucca inaugura la sua esposizione permanente di triple e riavvicina i ferraresi, Petrovic decide che sia cosa buona e giusta imitarlo e Cento sfodera il controsorpasso sul 6-5. Nikolic dall'angolo riporta gli ospiti avanti, Moreno steccca su opposto versante ma Marcius non sa sfruttare un invito al bacio di Menalo per far allungare i suoi da sottocanestro. Fallucca modella tra le sue mani color precisione un'altra tripla e Cento riassapora il vantaggio per 9-8. Marcius realizza un tiro libero su due in lunetta pe fallo subito da Sherrod e riafferma la parità. La partita è decisamente in versione allegro con brio con le due compagini incapaci di seminarsi: Sherrod riporta avanti la Tramec ma Menalo riporta la Stella Azzurra alla parità. Terza tripla dell'incontenibile Fallucca e Cento si riprende il vantaggio, Rullo riporta i capitolini a una sola lunghezza di ritardo: 14-13. Cotton sbaglia in contropiede e Marcius, servito da Thompson disegna sul pitturato un ennesimo controsorpasso (14-15). Cotton stecca un'altra volta dimostrando di non essere in giornata di luna buna, Marcius con un tapin porta la Stella Azzurra avanti di cinque incollature con un canestro e una schiacciata. Da questo punto in poi è Cento a salire in cattedra con i capitolini che sentono le batterie realizzative prossime a scaricarsi. Leonzio scaglia nel secchiello romano la quinta tripla e Cento si porta sul 17-19, Ranuzzi ripristina la parità. Ci si attende una reazione della Stella Azzurra dopo il timeout chiesto da coach Germano D'Arcangeli e invece Cento prosegue nel suo disinvolto assolo realizzativo, Gasparin cuce una tripla e Leonzio, con due tiri liberi, porta i ferraresi avanti alla fine del primo quarto per 23-19 .

SECONDO QUARTO – Jurkatamm ripaga la fiducia di Mecacci facendo allungare ulteriormente Cento, Ranuzzi fa prendere ai padroni di casa mare aperto. La Stella Azzurra prosegue nel suo blackout realizzativo e Cento arriva in doppia cifra di vangaggio con Ranuzzi ben pescato da Moreno: 29-19. Timeout di D'Arcangeli la cui squadra sembra davvero in stato confusionale. Jurkatamm fallisce due tiri liberi ma si fa subito perdonare e quindi Cento sale sul 31-19. Il monologo prosegue con una tripla di Fallucca, poi Rullo, dopo dieci minuti buoni di astinenza realizzativa della Stella Azzurra, rompe il digiuno e infila il canestro del 36-21. Lo stesso Rullo prova a prenderci gusto ma fallisce una tripla, Cotton si sblocca e Cento si alza sul più diciassette. Cotton subisce fallo da Thioune e va in lunetta dove ne fa due su due portando Cento sul 40-21. La Stella Azzurra cerca di rimanere in partita con Thompson che è sottotono ma riesce almeno ai infilare due liberi dalla lunetta. Petrovic ricama la sua seconda tripla di serata e ottava di marca centese, Thompson replice ed è 43-25. Berti schiaccia i punti del più venti, Marcius dà segni di vita per la Stella Azzurra: 45-27, Menalo prova a riavviare il motore stanco dei capitolini schiacciando e Mecacci chiama il timeout. Alla ripresa Thompson commette fallo su Ranuzzi che va in lunetta e ne fa uno su due. Cipolla si vede fermare fallosamente da Petrovic e colpisce a sua volta in un'occasione su due dalla linea della carità. All'intervallo lungo si arriva così con Cento avanti per 47-30.

TERZO QUARTO – Marcius colpisce subito dimostrando che la Stella Azzurra ci crede ancora nonostante il pesante passivo, Sherrod stecca su opposto fronte. Da tre punti va a segno Rullo ed è il 47-35, parziale ubriacante di 5-0 della compagine ospite che non ha affatto intenzione di alzare bandiera bianca e, come già nel primo quarto, è entrata meglio sul pitturato. Rullo colpisce ancora per i capitolini che ribadiscono il concetto: 47-37. Petrovic da tre porta Cento allo sblocco, Nikolic fallisce però l'occasione dell'ulteriore riavvicinamento. Sherrod alza di nuovo in quota la Tramec con un 4-0. Innocenti porta di nuovo la Stella Azzurra a sperare nel recupero, Sherrod, però, subisce fallo da Marcius e ne fa uno su due: 55-40. Marcius infila un tiro libero du due, altrettanto fa Thompson su opposto versante. La sagra dei tiri dalla lunetta prosegue con uno su due di Cotton che fissa il parziale sul 56-42. Marcius arriva ai diciannove punti personali ed è il 56-44. Gasparin subisce fallo da Giordano e ne mette a bersaglio due su due in lunetta, Cento si proietta così sul più quattordici. La Stella Azzurra continua giocando la carta del cuore che ha il volto di Rullo capace di siglare dall'angolo il 58-46. Innocenti si vede comminare l'antisportivo su Jurkatamm che beneficia così di due tiri liberi: uno su due va nel secchiello e per Cento significa il nuovo più tredici. Anche Moreno non stecca dalla lunetta, Rullo prova a rispondere ma Berti, molto abile in fase difensiva, lo stoppa. Cento è avanti alla penultima sirena per 61-46.

ULTIMO QUARTO – Leonzio rompe il ghiaccio come sa fare e Cento allarga il fossato. Thompson fallisce in contropiede e Jurkatamm, subendo fallo da Giordano, rinforza il suo bottino personale facendone uno su due dalla lunetta: 64-46. Gasparin in contropiede porta la Tramec sul più venti, Rullo subisce fallo da Yurcatam e si guadagna due tiri liberi: ne realizza uno su due ed è 66-47. Cento continua ad amministrare disinvoltamente il match. Sherrod la fa alzare ulteriormente in cielo e Leonzio con una tripla traccia un fossato di più ventiquattro. Il giovane Visintin, classe 2004, cerca di mettersi in evidenza realizzando il 71-49. Sherrod, però, risponde subito. Giordano e Innocenti provano a tenere disperatamente i romani incollati al match ma una schiacciata di Berti che sfrutta un errore di Petrovic fa capire come la partita abbia già imboccato un binario preciso: 75-53. Jurkatamm ricama la prima tripla, la undicesima di Cento e amplia il fossato. Fallo di Visintin su Petrovic e due tiri liberi, ne va dentro uno su due ed è il 79-55. Visintin conferma il suo buon talento con un affondo di lama sottoforma di gancio, Petrovic replica con un gioco da tre punti dimostrando la sua ottima vena serale. Visintin commette fallo su Leonzio che va in lunetta e mette i titoli di coda con il punteggio di 83-57.

TABELLINO

TRAMEC CENTO: Petrovic 13, Fallucca 12, Sherrod 11, Leonzio 10, Jurkatamm 9, Ranuzzi 8, Gasparin 7, Berti 6, Cotton 5, Moreno 2, Rayner, Roncarati. Coach: Matteo Mecacci.

Tiri liberi: 16 su 25, rimbalzi 39 (Berti 11), assist 13 (Gasparin 4).

STELLA AZZURRA ROMA: Marcius 19, Rullo 12, Thompson 9, Innocenti 5, Visintin 4, Nikolic 3, Cipolla 3, Giordano 2, Menalo, Thioune, Reale, Mabor.

Tiri liberi: 12 su 17, rimbalzi 35 (Marcius 14), assist 8 (Thompson jr 3).

ARBITRI

Alessandro Tirozzi di Bologna, Gabriele Gagno di Spresiano (TV) e Alessandro Costa di Livorno.