A2 Est - Vince Udine, ma l’Allianz Pazienza è in continua crescita

23.02.2020 00:26 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Est - Vince Udine, ma l’Allianz Pazienza è in continua crescita

Nell’anticipo della 25 giornata di Campionato di Serie A2 Old Wild West Girone Est, è l’Apu Udine a vincere contro la compagine giallonera. 74 - 66, il punteggio finale dopo una gara che ha visto l’Allianz Pazienza partire con una prima frazione di buon livello, giocare un secondo e terzo quarto abbastanza a spazzi per poi proporre un basket al di sotto delle aspettative soprattutto nella prima fase dell’ultimo quarto e cercare di recuperare, l’ormai compromessa situazione, soltanto negli ultimissimi minuti. Vincono i padroni di casa guidati da coach Alessandro Ramagli trascinanti da quattro uomini in doppia cifra; a loro va il merito di aver reagito con carattere davanti al proprio pubblico. La Cestistica, invece, nonostante il recupero di Italiano e Demps, perde l’opportunità di agganciare la zona playoff che tanto fa sognare ed ingolosire i tifosi anche se l’obiettivo stagionale resta sempre e solo uno: la salvezza. “Ci vuole calma e sangue freddo - dichiara il dirigente Raffaele Mazzeo - soprattutto in partite come queste, ma così non è stato. Siamo partiti molto bene, ma quando i nostri avversari hanno iniziato ad attaccare ci siamo fatti prendere dalla frenesia di dover concludere a canestro a tutti i costi per cercare di recuperare i punti persi, ma invece che essere letali abbiamo peccato di superficialità. Non dimentichiamoci, però, che questi ragazzi hanno affrontato con onore un avversario blasonato e dagli alti obiettivi societari ed ecco perchè mi sono complimentato per la prestazione col Presidente Amerigo Ciavarella presente ad Udine per dar manforte alla squadra”. “Dalle sconfitte - conclude Mazzeo - si apprende sempre qualcosa. Quindi, facciamo i complimenti all’Apu per aver giocato una prestazione solida ed efficace, ma dai segnali che arrivano costantemente dobbiamo continuare a dar fiducia ai ragazzi e al nostro coach. Lardo ha dimostrato di saper rivitalizzare la squadra nel momento di massima difficoltà e siamo convinti che ci riuscirà anche dopo questa pesante sconfitta. Non ci demoralizziamo”.

La cronaca:

PRIMO QUARTO - Amato, Antonutti, Cromer, Strautins e Beverly per Udine mentre per l’Allianz scendono in campo: Spanghero, Saccaggi, Maspero, Demps e Ogide. Apre le marcature, dopo un minuto e mezzo, la bomba di Giacomo Maspero immediatamente seguito dalla potenza fisica di Beverly che ha vita facile sotto canestro. Dopo di che, oltre a Demps e ancora Maspero, si mette in evidenza Marco Spanghero con cinque punti in 48’’ e deve pesarci la tripla di Antonutti a portare il punteggio sul 5 - 15 per San Severo. +10 per l’Allianz Pazienza che può contare una media realizzata super efficace anche perchè la formazione dauna gioca mentalmente libera da ogni problema, mentre coach Ramagli deve chiamare inevitabilmente il timeout in quanto chi domina la gara non è di certo Udine. Le parole del coach hanno effetto immediato ed arrivano 18 punti facili facili, nonostante i cambi di Lardo. Parziale: 20 - 24. La chiave di lettura è semplice: primi 5’ gialloneri poi blackout (con alcuni sprazzi solo sul finale) e remuntada dei padroni di casa. In queste partite non si ammettono cali di tensione.

SECONDO QUARTO - E’ sempre la Cestistica a siglare il primo canestro dei 10’ con Nazzareno Italiano e poi Michele Antelli ed il punteggio è 22 - 28. L’Apu, dal canto suo, se vuole dare una sterzata alla partita deve iniziare a macinare punti, ma non sembra particolarmente convinta e ci prova soltanto conquistando falli e tiri dalla lunetta. E’ un match tattico; le due squadre non rinunciano alle proprie filosofie ma manca il guizzo definitivo per l’assalto e gli errori si susseguono di volta in volta. Lo spettacolo, di conseguenza, sta venendo meno e le statistiche dei falli sono da monitorare. Capitan Di Donato è al 3 personale, Italiano e Saccaggi a 2 e dopo i ripetuti attacchi di Udine, Lardo è costretto a richiamare i suoi. A discapito di quanto abbiamo scritto sopra, adesso la formazione di casa ha capito che San Severo è in difficoltà e preme sull’acceleratore andando per la prima volta in vantaggio sebbene per pochi secondi perchè Andy Ogide conquista due punti fondamentali per far rifiatare i suoi e si conclude con Beverly che riporta nuovamente il punteggio a favore dell’Apu. Si conclude la seconda decina sul punteggio di 37 - 36.

TERZO QUARTO - Alla ripresa, l’Allianz ha Spanghero, Italiano, Maspero, Demps e Ogide, tutto invariato per Udine. Parte col piede giusto l’Apu ma Demps è concentrato e va a referto in doppia cifra. A differenza dei precedenti quarti, il roster di coach Ramagli sa ciò che deve fare ed anche l’atteggiamento è totalmente diverso. Il match adesso è un’altra storia ed i giri del motore iniziano ad aumentare. Per fortuna per l’Allianz, Demps è totalmente in partita e, attraverso le sue giocate, sta letteralmente trascinando i suoi. Il punto è che sebbene i nostri avversari sbaglino ed anche tanto, l’Allianz Pazienza non ha la precisione di portare a segno i suoi possessi e dopo vari errori, ovviamente, Penna e co riportano la situazione in vantaggio. Parziale: 50 - 49. Se l’inizio quarto era promettente, gli ultimi minuti di gioco non sono stati all’altezza dei due roster. Serve più concretezza.

ULTIMO QUARTO - Gazzotti inaugura l’ultimo quarto con due bombe che potrebbero pesare tanto sul punteggio finale anche se la partita è ancora molto lunga. I neri proprio non riescono a segnare nonostante le azioni messe in atto hanno comunque un senso logico ed è questo ciò che manca alla compagine dauna. 2 punti in 5’ di gioco, pochi. Pochissimi. Se non dovesse bastare, Udine adesso fa sul serio e la partita, sul +14, inizia ad indirizzarsi sui binari che, purtroppo, non sono quelli sanseveresi. Gli ultimi minuti servono solo per aggiornare le statistiche, nonostante la reazione d’orgoglio della Cestistica. Vincono i padroni di casa con il punteggio definitivo di: 74 - 66. 

Giochiamo l’ultima partita di regular season, in casa nostra. L’immancabile appuntamento è per domenica 1 Marzo alle 18. Per gli appassionati, la partita sarà trasmessa da TeleRegione visibile sui canali 14 e 178 del digitale terrestre.

Credits foto: Cesare Di Sanno

Apu Old Wild West Udine - Allianz Pazienza Cestistica San Severo 74-66 (20-24, 17-12, 13-13, 24-17)

Apu Old Wild West Udine: Giulio Gazzotti 14 (2/4, 3/4), T.J. Cromer 13 (0/3, 3/8), Michele Antonutti 13 (2/4, 2/2), Gerald Beverly 12 (4/6, 0/0), Arturs Strautins 8 (3/6, 0/4), Lorenzo Penna 7 (2/2, 1/2), Andrea Amato 4 (1/3, 0/5), Giacomo Zilli 2 (1/2, 0/0), Vittorio Nobile 1 (0/1, 0/2), Daniel Ohenhen Osasenaga 0 (0/0, 0/0) - Coach: Aliessandro Ramagli

Tiri liberi: 17 / 22 - Rimbalzi: 29 8 + 21 (Gerald Beverly 8) - Assist: 14 (T.j. Cromer 5)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Delano Jerome Demps III 20 (4/8, 2/5), Andy Ogide 16 (3/7, 3/6), Marco Spanghero 9 (3/6, 1/2), Nazzareno Italiano 8 (1/4, 2/3), Giacomo Maspero 6 (0/1, 2/5), Michele Antelli 6 (3/4, 0/0), Chris Mortellaro 1 (0/3, 0/0), Andrea Saccaggi 0 (0/0, 0/3), Emidio Di Donato 0 (0/0, 0/0), Simone Angelucci 0 (0/0, 0/0) - Coach: Lino Lardo

Tiri liberi: 8 / 17 - Rimbalzi: 33 8 + 25 (Andy Ogide 10) - Assist: 12 (Marco Spanghero 7)