LIVE EuroLeague - Lo Zalgiris corre, l'Olimpia Milano comanda e vince

LIVE EuroLeague - Lo Zalgiris corre, l'Olimpia Milano comanda e vince

Dopo aver ottenuto le vittorie in trasferta contro Barcellona e CSKA nelle ultime due partite, l'Olimpia Milano è chiamata a confermarsi in casa contro lo Zalgiris Kaunas, ultimo in classifica, per confermare il terzo posto solitario nella giornata numero 23 di regular season. La formazione lituana arriva con qualche problema di formazione dovuta al Covid-19, l'Armani dovrebbe essere quasi al completo a parte i lungodegenti Mitoglou e Shields. La palla a due al Forum di Assago è fissata alle ore 20:30. Le squadre hanno svolto lo shootaround senza che al momento siano stati evidenziati altri problemi, presente anche Gigi Datome.

1° quarto - Cinque punti di Lekavicius, due liberi di Blazvic su assist di Lekavicius 0-7 in 2'. Tarczewski stoppa Lekavicius, poi in attacco guadagna due liberi. Hall segna per il 4-7 ma Cavanaugh mette la tripla. Arriva anche la prima dell'Olimpia con Delaney 7-10 con 5'37". Milano insiste, con un pizzico di accortezza in più in difesa, e Troy Daniels pareggia con una tripla, poi arriva timeout su fallo subito da Melli. Si torna con i due liberi del sorpasso al 6' 10-12. Con 3'41" Webster da tre controsorpassa, ma Daniels la annulla 13-15. Cavanaugh pareggia? E Daniels mette la terza bomba. Delaney in panchina con due falli. Miniotas e Hines a segno, poi Miniotas replica con al tripla del nuovo pareggio a quota 20 con 1' sul cronometro. Lungo attacco dello Zalgiris ma non ci si schioda dal 20-20 al 10'.

2° quarto - Penetrazione di Rodriguez che di sinistro mette i primi due della sua gara. In transizone lo spagnolo mette un altro sottomano: 4-0 Chacho, timeout Zalgiris. Rodriguez si inventa un passaggio dietroschiena che manda Hines a schiacciare in solitaria: 26-20. Si sblocca il tabellino dello Zalgiris con la tripla di Lekavicius dal palleggio. Melli fa 1/2 ai liberi, Blazevic realizza da sotto. Bomba di Gigi Datome dall'angolo, 30-25 al 16'. Hall segna due liberi per il +6. Dal post basso Hall attacca con decisione Lekavicius e l'Olimpia tocca il +8: altro timeout per i lituani. Penetrazione di Webster, virata e canestro. Delaney si prende la lunetta e segna due liberi. Hines scarica per Melli che da tre firma il +11. Webster trova Blazevic sotto canestro e arrivano due punti facili per lo Zalgiris. Ultimo tiro di Rodriguez dalla punta, non va: 39-30 dopo 20'.

3° quarto - Tarczewski e Blazevic aprono le marcature 41-32. Lekavicius mette la tripla, ma dalla risposta di Hall passano 3' prima di muovere il tabellino. Ci pensa Blazevic con 1/2 in lunetta. Con 4'09" la tripla di Daniels rimette in moto Milano, Hall e Bentil assicurano il +12 (50-38) con 2'24". Rodriguez guadagna tre liberi, segnandone due; un minuto dopo con altri due liberi vale il +14, ma al 30' cinque punti firmati Milaknis (tripla) e Lekavicius tengono lo Zalgiris sotto la doppia cifra di scarto, sempre pericoloso 54-45.

4° quarto - Benitl inizia l'ultimo periodo con due liberi; ma con 8'47" Cavanaugh segna la sua seconda tripla e poi, da una persa di Delaney arriva quella di Milaknis 59-51 e veloce timeout di Messina per rimettere i suoi nei binari giusti al 33'. Le due squadre hanno troppa fretta e soffrono la difesa pressante, con errori gratuiti e tante triple tentate invano con le mani in faccia. Ci vogliono quindi 3'30" per tornare a segnare, per fortuna ci riesce da sotto Kyle Hines 61-51 con 4' ancora sul cronometro. E solo con 2'30" Blazevic termina un contropiede con un gioco da tre punti. Per buona sorte Hall replica da due immediatamente, per non dare coraggio ai lituani. Ottima difesa di Hines, che intercetta; il contrattacco vede la penetrazione vincente di Rodriguez sul filo dei 24 secondi 65-54 con 1'24" da giocare, ma forse gara già decisa. Milaknis non la pensa così, perde e recupera palla, va in lunetta e fa 2/2. Lo Zalgiris sceglie però di non fare più fallo, e l'Olimpia conserva bene il vantaggio e la vittoria.

Il commento: partita nervosa, bella come intensità ma generalmente bruttina e poco tecnica. Milano contratta forse per la paura di non poter perdere con l'ultima in classifica, Zalgiris con poca classe ma difesa granitica sempre molto attaccata all'uomo con una terna che non disdegna chiudere un occhio su qualche contatto strong. Ma la differenza è talmente palese che bastano due/tre giocate fra difesa e attacco per creare un gap non recuperabile.

Olimpia Milano - Zalgiris Kaunas 65-58. Boxscore: 12 Daniels e Hall, 10 Rodriguez, 7 Bentil, 6 Hines e Melli, 5 Dlaney, 4 Tarczewski, 3 Datome per l'Olimpia; 13 Blazevic e Lekavicius, 10 Cavanaugh, 8 Milaknis, 7 Webster, 5 Miniotas, 2 Ulanovas per lo Zalgiris.