LIVE A Playoff - La Reyer si fa rimontare 24 punti, ma porta la serie con Cremona a gara 5

05.06.2019 22:48 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LIVE A Playoff - La Reyer si fa rimontare 24 punti, ma porta la serie con Cremona a gara 5

Partita dentro o fuori per la Reyer Venezia che al Taliercio ospita la Vanoli Cremona per una gara-4 della semifinale dei playoff di Serie A 2019 che i lagunari devono assolutamente vincere per giocarsi le chances di Finale al PalaRadi tra due giorni. Palla a due ore 20:45, diretta Eurosport 2, Raisport ed Eurosport player. Stone è nel quintetto iniziale di Venezia.

Pur perdendo dopo pochi minuti Diener e con un Crawford imbavagliato dalla difesa veneta e pur andando sotto di 26 punti nel secondo periodo, la Vanoli gioca una gara sempre presente sul campo e arriva quasi a ribaltare il risultato finale. La Reyer mostra ancora una volta un atteggiamento incostante, con Tonut che ne primo tempo fa faville e nel secondo forza un pò come Daye, e la squadra alterna momenti di grande gioco ad altri fatti di attacchi da belle statuine, specie contro la zona. Da rivedere tutti in gara 5, dove chi sbaglierà sarà fuori.

Aldridge apre le ostilità al primo tentativo, poi sul proscenio Watt che segna otto punti in fila ma commette due falli su Mathiang che piazza il 2+1. Con 7'20" Diener firma il -1. La gara sale di livello, Reyer strappa  il 7-0 con Watt in doppia cifra e la tripla di Haynes 15-7 timeout Sacchetti. Si riparte ma la difesa di Venezia è molto concreta e Stone da tre allunga il break 18-7 con 4'40". I veneti esauriscono il bonus, poi Mazzola manda in lunetta Mathiang con 3'51". 0/2 del centro lombardo, il contropiede premia Tonut e la Reyer vola anche con Vidmar e il 2+1 ancora di Tonut. Mathiang chiude il 17-0 ma Daye si iscrive al tabellino 28-9 all' 8', timeout Sacchetti. Vidmar sbaglia due appoggi sotto canestro, Saunders trova un sololibero ma Ruzzier 0/2 e una risposta cremonese non arriva. Tonut trova tre liberi (abbastanza generosi) e fa 2/3. +20 con 30 secondi ancora. Ma si sbaglia tutto, 30-10 al 10'.

Diener è in panchina zoppicante, la Vanoli prova anche la zona, ma Tonut è super attivo, penetra a ripetizione, fa 32 e la difesa veneta fa un altro recupero. La Vanoli non segna nemmeno per sbaglio, ma De Raffaele vuole un timeout al 12'. Al 13' Cremona è 4/21 al tiro senza triple, mentre Tonut sal a 11 punti personali. Ci vuole un alley-oop di Ruzzier per Mathiang per smuovere il tabellino, aggiungendo un libero 34-13. Inutile: con 6'14" due liberi di Tonut per il +23. Sacchetti deve mandare in campo Sanguinetti, il che la dice lunga sulle condizioni di Diener. Il play di scorta realizza dalla media, ma nel frattempo Venezia vola a +26 con i liberi di Watt. Ruzzier, Mathiang e Aldridge apprezzano un miniparziale 0-5; Cerella prende un colpo al viso e De Raffaele ne approfitta per un timeout con 2'51", per non rischiare. Invece Ruzzier trova contropiede, canestro ma non libero, Saunders ci mette altri due punti 41-24, poi Watt a due mani per un 2+1 tranquillizzante. Haynes pone fine allo 0-4 Vanoli con una tirpla, ma Ricci risponde alla pari. E' Tonut che tiene indietro Cremona 49-31 all'intervallo.

Il secondo tempo inizia con un antisportivo di Watt su Aldridge 2/2 (dopo il 6/13 di squadra del primo tempo); la Reyer gioca un'azione da manuale per mandare Watt a schiacciare. Ruzzier ci mette una tripla e due contropiedi di Saunders e Mathiang 51-40: De Raffaele è costretto a chiamare timeout. Il tecnico richiama in campo Tonut, che prende la stoppata da Mathiang che poi segna nella transizione successiva, parziale 0-9 la Vanoli è in partita, la Reyer in confusione. Però, nella sauna del Taliercio, si perde un poco l'azione degli ospiti, e Sacchetti chiama timeout per riordinare le idee. Con 3'53" Vidmar muove il tabellino dei suoi, ma Tonut prende un tecnico per proteste: Aldridge fissa il 53-43. 2+1 di Vidmar che rianima il palazzo, Daye torna a carburare, ma una persa arriva con 2'31" 58-43. Crawford esce sconsolato (0/9) ben marcato da Stone, Vidmar fa la differenza sotto canestro anche dopo due punti preziosi di Stojanovic per Cremona. Ma sbaglia i liberi, e nell'azione successiva li regala a Saunders che con Stojanovic riporta il distacco a 10 punti. Saunders in doppia cifra entrando nell'ultimo minuto, Daye ci mette due liberi, Sanguinetti non segna sulla sirena 60-50.

Il miniriposo sembra far bene all'Umana che piazza il break 4-0 con Watt e Bramos; Ruzzier ne pone la fine, ma Haynes e la tripla di Mazzola valgono  ancora il +17 al 32'. Timeout Vanoli, ma l'attacco lombardo manda in lunetta Bramos, fermato da Ricci in contropiede, 1/2 +18 con 7'10". A segno Mathiang due volte consecutive, e la terza volta viene stoppato. Cremona al 34' termina il bonus, Però Stojanovic sfrutta bene l'assist di Mathiang e De Raffaele ferma il gioco, con l'incubo di un'altra rimonta dei lombardi al 35' 70-58. Quarto fallo di Watt, tripla di Ricci 70-61, Daye sbaglia tre bombe di fila, Mathiang segna per il -7 (parziale 0-11). Tonut ci mette una pezza, rischia il secondo tecnico, Ruzzier però ci mette il 2+1, -6 con 3'04". Il miracolo per la Reyer lo fa la tripla di De Nicolao, ma Ricci di tabella risponde da tre e, sull'azione seguente Mathiang fa -4. 100 secondi alla fine. Watt in lunetta che fa 0/2, non è imitato da Crawford che con il 2/2 mette i primi punti della sua gara 75-73 con 60 secondi. La paura corre sul filo: Haynes e Crawford scheggiano il ferro, poi arriva il primo canestro su azione di Bramos, che lascia otto secondi a Cremona. Sotto di quattro, Saunders si fa chiamare i cinque secondi in attacco e la gara finisce qui. Un libero di Daye e Ruzzier completano il tabellino 78-75.

Umana Venezia - Vanoli Cremona 78-75 (2-2). Boxscore: 19 Watt, 17 Tonut, 10 Haynes e Daye, 7p+10r Vidmar, 5 Bramos, 3 Mazzola, Stone e De Nicolao per la Reyer; 22 Mathiang, 12 Ruzzier, 11 Ricci, 10 Saunders, 6 Stojanovic e Aldridge, 2 Diener, Sanguinetti e Crawford.