LBA - Si sveglia Douglas e Varese supera Brindisi all'ultimo tuffo

04.02.2021 19:28 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Si sveglia Douglas e Varese supera Brindisi all'ultimo tuffo

Recupero della quindicesima giornata di camionato, che vede la Pallacanestro Varese ospitare alla Enerxenia Arena la New Basket Brindisi. Gara molto importante per i padroni di casa, per risalire dall'ultimo posto in classifica ma anche per riprendere un discorso dopo il blackout totale provocato dal contagio del gruppo con il covid-19. La squadra di Vitucci sconta le assenze di Harrison e Willis.

1Q - Varese parte imponendo il proprio ritmo più compassato a Brindisi, anche se il primo canestro è di Perkins. La tripla di Scola apre un parziale 8-2 chiuso da Perkins dopo 2'. I pugliesi sono ben presenti, la tripla di Strautins vale l'11-8, ma Visconti e Udom vanno al sorpasso 11-12 al 6'. Non c'è fuga: all' 8' Beane e Udom da tre fanno 15-17. I lombardi trovano un minibreak 5-0; Zanelli da tre e Krubally rimettono Brindisi avanti e De Nicolao firma il 24-24 al 10'.

2Q - 0-7 in apertura con cinque di Zanelli: Brindisi vuole alzare l'energia 24-31, e Ferrero ci mette uno stop da due. Due liberi di Bell rilanciano Brindisi, ma una delle rare triple varesine di Douglas significano 29-33 al 15' e timeout Vitucci. Perkins e Gaspardo alimentano la superiorità degli ospiti, anche con Udom dopo un canestro di Strautins. Il timeout di Bulleri aiuta a ripensare la modalità di approccio, e Beane manda tutti negli spogliatoi sul 35-43. 12 Zanelli e Perkins, 8 Scola a secco nel secondo quarto.

2Q - Strauitns e Perkins tornano a muovere il tabellino nella ripresa, e un cambio di passo sembra darlo per Varese la tripla di Scola 41-47 dopo 1'28". Beane e Scola valgono il -4 al 23' poi arriva il gioco da tre punti di Perkins subito rintuzzato dalla bomba di Ruzzier. Varese si ritrova in mano la palla del -1 che non arriva. Douglas con 4'06" firma il 50-54, ma Bell piazza la tripla del +7. La seconda di Ruzzier però con 3' riporta Varese a -4 per la pronta ribattuta del solito Perkins, poi l'antisportivo di Gaspardo sono due liberi per Douglas ma poi 0/2 per Morse, e l'aggancio svanisce. Bell mette in sicurezza Brindisi +4, lo sfondamento di Douglas è timeout per Vitucci. Udom arriva in doppia cifra con due liberi; Varese non segna da oltre 2', De Nicolao realizza due liberi con 5,6 secondi al 30' 59-63.

4Q - Due liberi di Morse, poi Beane manda sul ferro la bomba del sorpasso. Che con 7'33" riesce a Jakovics 64-63. Una buona difesa e una Brindisi senza più bonus falli, ma Jakovics si fa stoppare da Thompson, che sull'azione seguente controsorpassa. Invece a segno ci sono Douglas e Ruzzier, poi Douglas va in contropiede e trova due liberi. Timeout Vitucci con 4'23". Douglas fa 2/2 70-65, ma sono cinque attacchi consecutivi sbagliati dai pugliesi, e il solito Douglas mette la tripla del +8. Perkins chiude il 9-0 lombardo, ma il quarto fallo di Bell manda ai liberi Douglas 1/2 74-67 con 2'30". Zanelli con due liberi rilancia Brindisi, ma arriva il timeout di Bulleri. Douglas entre negli ultimi 2' con un altro canestro, Bell accorcia da tre punti -4. Zanelli lancia Thompson, -2 con 68 secondi. De Vico guadagna il fallo in attacco di Perkins con 35 secondi; Bell stoppa Scola lasciando 1 secondo a Varese. Sbaglia Scola, sbaglia Thompson sulla sirena, 76-74 Varese torna a vincere in casa dopo 4 mesi.

Il commento: una Brindisi in caduta libera arriva a giocare gli ultimi minuti sulle gambe peggio dei padroni di casa che non giocano da un mese per il coronavirus.Così il ritmo lo decide la squadra di Bulleri, compassato e lezioso quanto basta per impedire agli uomini di Vitucci di correre e far valere l'ateticità che tutti riconoscono loro. La noia generata viene sopravanzata dal pathos del punto a punto dell'ultimo quarto, e la necessità di muovere la classifica spinge Toney Douglas a risolverla da solo segnando 10 punti negli ultimi 5'.

Pallacanestro Varese - New Basket Brindisi 76-74. Boxscore: 17 Douglas, 14 Scola, 8 Ruzzier, 7 Strautins e Jakovics, 6 Beane, Morse e De Nicolao, 3 De Vico, 2 Ferrero per Varese; 21 Perkins, 14 Zanelli e Bell, 11p+11r Udom, 4 Thompson e Gaspardo, 2 Visconti e Krubally.